Esiste la dieta ideale?

Molte persone inseguono la dieta ideale, convinti del fatto che una buona alimentazione sia fondamentale per evitare molte malattie e vivere bene. Come molti sanno con il termine dieta non si intende un regime alimentare per dimagrire, ma la "condotta" o "stile di vita" alimentare a lungo termine. La dieta, quindi, è costituita da tutte quelle abitudini alimentari che abbiamo acquisito dalla nascita fino ad oggi, influenzate da una infinità di fattori e quindi diverse da individuo a individuo.

Nutrirsi, infatti, è una azione semplice, ma dai risvolti sociali, psicologici, culturali, sanitari. La dieta ideale è quella che consente di sfruttare appieno di tutte le caratteristiche positive del cibo, evitando di far emergere quelle negative.

I due aspetti del cibo

Dieta ideale

L'atto del mangiare nasconde alcuni aspetti molto importanti, che si possono riassumere in questi due concetti.

  1. Il cibo dà salute o malattia. Ormai è noto a tutti che mangiare in modo scorretto fa aumentare in modo esponenziale il rischio di sviluppare molte malattie, prime fra tutte l'aterosclerosi e il cancro, che da sole provocano i 2/3 di tutti i decessi.
  2. Il cibo è un piacere della vita. Uno dei più importanti.

Tutti vogliamo fare il possibile per preservare la nostra salute.

Tutti vogliamo godere dei piaceri della tavola.

Purtroppo, nella società moderna solo una piccola minoranza riesce ad ottenere entrambe le cose, a raggiungere cioè un giusto compromesso.

 

 

Molti sono fermamente convinti che sia impossibile conciliare i due aspetti, e quindi trascurano l'aspetto sanitario convinti che non valga la pena di vivere "tutta la vita da malati per un giorno da sani". Questi soggetti non seguono nè vogliono seguire nessun modello alimentare, salvo nei periodi (frequenti) in cui sono a dieta per perdere i chili di troppo.

Chi invece crede che valga la pena di godere dell'aspetto sanitario del cibo, cerca di costruirsi un modello alimentare che consenta di mantenersi in forma e allo stesso tempo che sia compatibile con la qualità della vita.

In questa sezione cercheremo di capire cosa occorre per raggiungere questo compromesso.

Caratteristiche della dieta ideale

Tutti gli articoli della sezione "dieta ideale"

Alimentazione e sport

L'alimentazione è molto importante nella pratica dello sport. Banalmente, il cibo è la fonte di energia del nostro organismo ed è naturale che il modo di alimentarsi abbia una certa influenza su un'attività come lo sport, in cui l'organismo deve esprimersi ai massimi livelli. Purtroppo non è semplice per uno sportivo ...

 

Calorie di un alimento a partire dagli ingredienti

Deborah, una abbonata a Wellness Gourmet Online, ci ha posto questa interessante domanda. Questo è un esempio in cui, con poche informazioni a disposizione, è possibile calcolare con una discreta precisione i valori nutrizionali di un alimento. Prima di procedere con il calcolo, facciamo qualche interessante osservazione per capire come ...

 

I vincoli della dieta ideale: calorie e ripartizione dei macronutrienti

Abbiamo detto che la dieta ideale è quella che dà all'organismo ciò di cui ha bisogno. Sebbene i meccanismi di funzionamento della macchina umana siano gli stessi, non esistono due organismi identici fra loro (almeno fino a quando non verrà clonato il primo essere umano). Inoltre, come vedremo, esistono sempre dei margini ...

 

Calorie dei cibi cotti e crudi

Nel nostro database degli alimenti sono riportati spesso i valori nutrizionali degli alimenti crudi e degli stessi alimenti cotti. Tali risultati sono diversi tra loro, a volte clamorosamente diversi, è il caso dei finocchi, che hanno 9 kcal da crudi e 25 da cotti (bolliti in acqua non salata). Il perché di questa differenza è ...

 

Calorie dei dolci

Quante volte ci siamo chiesti: quante sono le calorie di questo dolce che sto per mangiarmi? Per quanto calcolarne le calorie possa sembrare un'impresa ardua e per quanto possiamo aspettarci dei valori da panico, in realtà possiamo applicare un criterio semplificato che ci permette di calcolare le calorie delle varie categorie di dolci senza ...

 

Calorie dei legumi freschi, secchi e cotti: come calcolarle in modo semplice

Ai fini di un calcolo semplificato delle calorie, vanno tenuti presenti i legumi cotti, ossia quelli che compriamo secchi, mettiamo in ammollo e poi lessiamo oppure quelli già pronti in scatola. I legumi cotti sono quelli che consumiamo comunemente e che entrano a far parte della nostra dieta settimanale e hanno in media 90-100 kcal per 100 grammi...

 

Calorie del cioccolato: meglio al latte o fondente?

Quante calorie ha il cioccolato? C'è differenza tra la densità calorica del cioccolato fondente e quella del cioccolato al latte (o bianco, gianduja, rosa...)? Vogliamo dare una risposta schietta a questa domanda, non c'è una grande differenza in termini calorici tra il cioccolato fondente e il cioccolato al latte, la densità calorica di questi due prodotti è ....

 

Calorie del formaggio: come calcolarle in modo semplice!

Il formaggio è un alimento variabile, ovvero contiene una quantità di calorie molto variabile a seconda della tipologia. Come abbiamo visto nell'articolo sulla produzione del formaggio, i vari prodotti vengono classificati dalla legge in base a un parametro che a noi interessa relativamente, ovvero la percentuale di grasso sul secco...

 

Calorie del pane e dei prodotti da forno

Un pane di tipo comune, ottenuto con farina di frumento, compresi i vari panini conditi, all'olio o al latte, contiene dalle 280 alle 300 kcal per 100 grammi. Possiamo arrotondare questi valori ad un solo dato, facile da ricordare, e considerare la densità calorica del pane comune di 300 kcal/hg. Qualcosa cambia in termini di calorie se ...

 

Calorie del riso bianco, integrale, crudo e bollito

Il riso, e in questa categoria possiamo far ricadere tutte le tipologie di riso, che sia bianco (brillato), integrale, basmati, selvaggio, venere ecc..., ha dalle 332 kcal/100 g alle 357 kcal/100g. In media, possiamo semplificare il calcolo dicendo che la densità calorica del riso è di 340 kcal per 100 grammi. La pasta, invece, ha una densità calorica...

 

Calorie della carne: calcolarle in modo semplice

Quante calorie ha la carne? O meglio, quante calorie hanno i vari tipi di carne? In questo articolo proponiamo un calcolo semplificato delle calorie delle carni fresche, facile da ricordare e da applicare ai più svariati tipi di carne. In generale le carni hanno una densità calorica che varia tra le 100 kcal del petto di pollo e le 250 kcal della pancetta...

 

Calorie della frutta secca e della frutta essiccata

Con "frutta secca" si indica tutta una categoria di alimenti (principalmente frutta a guscio ma non solo) che vengono essiccati, quindi disidratati, prima del consumo per aumentarne la conservazione. Da questo primo fattore, la quasi totale assenza di acqua all'interno della frutta secca, possiamo dedurre già la prima considerazione importante...

 

Calorie della marmellata

La marmellata è composta da tre semplici ingredienti: frutta, zucchero e acqua. L'acqua di per sé non contiene calorie, la frutta è ipocalorica con le sue 50 kg/hg in media, quindi la stragrande maggioranza delle calorie contenute dalla marmellata derivano dallo zucchero. A questo punto basta capire ...

 

Calorie della pasta fresca e secca: occhio ai tranelli!

In linea di massima possiamo dire che la pasta fresca ha una densità calorica di 270 kcal/100 g e che la pasta secca ha una densità calorica di 350 kcal/100 g. Questi, sono due valori che, in media, si possono applicare a tutti i tipi di pasta. Per quanto riguarda la pasta secca integrale o ottenuta con altri tipi di cereali che non siano frumento...

 

Calorie della verdura: quando è possibile trascurarle?

Spesso ci sentiamo dire che di verdura ne possiamo mangiare a volontà perché è un ingrediente ipocalorico. Questa affermazione in parte è vera, dal momento che le verdure e gli ortaggi sono tra gli alimenti che contengono meno calorie in assoluto (tra le 10 e le 60 kcal), ma va contestualizzata e spiegata...

 

La digeribilità

Molte persone considerano la digeribilità degli alimenti un requisito molto importante in un'alimentazione corretta. Probabilmente questo modo di pensare nasce dal fatto che i disturbi digestivi come colite, meteorismo, stitichezza sono molto diffusi nella popolazione. L'errore di fondo è quello di dare la colpa agli alimenti, cercando ...

 

Digiuno

Il digiuno è inteso come l'astensione totale dal cibo o da bevande (o da entrambi) per un certo periodo di tempo. A volte viene chiamato digiuno anche l'astensione parziale dal cibo, ancche se impropriamente, perché il significato di digiuno, in senso stretto, comporta un'astensione totale. È importante sottolineare che il digiuno può avere...

 

Dolcificanti per dimagrire, funzionano?

I dolcificanti sono sostanze dal sapore dolce, ma con un ridotto tenore calorico (spesso quasi azzerato) rispetto agli zuccheri normalmente utilizzati per conferire il sapore dolce ai vari cibi (saccarosio, fruttosio, sciroppo di glucosio, sciroppo di fruttosio, ecc)...

 

Etichetta a semaforo (traffic light label): sono utili?

L'etichetta a semaforo è un sistema adottato dalla Gran Bretagna per indicare in maniera graficamente semplice e impattante il potenziale nutrizionale di un alimento. Lo scopo è quello di informare subito il consumatore, con un semplice colpo d'occhio, se il prodotto che sta comprando è salutare oppure no, in base alla percentuale di 4 macroingredienti ...

 

Grassi essenziali (EFA) nella dieta

I grassi essenziali, come suggerisce il nome, sono nutrienti che dobbiamo introdurre con l'alimentazione. I nutrienti si definiscono "essenziali" quando devono essere introdotti con l'alimentazione poichè il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli partendo da altre sostanze: gli acidi grassi essenziali (EFA, Essential Fatty Acid) ...

 

I prodotti per perdere peso

Moltissime persone si affidano ai prodotti per perdere peso, molto pubblicizzati in televisione, sui giornali e nelle riviste. Esistono diverse tipologie di prodotti, che si possono suddividere in 3 categorie principali: i dimagranti da banco, i dimagranti con prescrizione medica e i sostituti del pasto. In questo articolo tratterò i sostituti ...

 

Fabbisogno calorico: da cosa dipende e come si calcola

Si definisce fabbisogno calorico giornaliero la quantità di energia (espressa in kcal) necessaria al mantenimento del nostro peso corporeo. Il fabbisogno calorico giornaliero è rappresentato dalla somma di diversi fattori: Il fabbisogno calorico giornaliero può variare di molto da individuo a individuo, poichè dipende dal ...

 

Il meccanismo perverso dell'insulina

Molti pensano (logicamente) che sia l'eccesso di grassi a provocare l'aumento di peso. In realtà, i nemici numero uno sono gli zuccheri, che oltre a dare una forte dipendenza psicologica possono scatenare il meccanismo della fame continua, soprattutto in alcuni soggetti più sfortunati. In questo articolo è spiegato questo meccanismo, ...

 

Il metabolismo basso

Avrei potuto chiamare questo articolo "il mito del mangione". Molte persone sono convinte del fatto che esistano soggetti che mangiano tantissimo senza ingrassare, di solito sono le stesse che pensano che il loro sovrappeso sia causato da una disfunzione metabolica, dal "metabolismo basso", e che quindi non ci possono fare nulla. ...

 

Il vino fa bene o male?

Tutti sanno che bere uno o due bicchieri di vino al giorno, soprattutto se rosso, fa bene alla salute. Ce lo hanno ripetuto per anni nutrizionisti, medici, ministri della salute: bere con moderazione fa bene, lo dice la scienza. E non gli si può di certo dare torto: ci sono moltissimi studi che dimostrano che chi beve moderate quantità di...

 

Indice di sazietà degli alimenti

Il potere saziante dei cibi è una variabile fondamentale per controllare lo stimolo della fame, vero nemico di tutte le diete. Purtroppo gli addetti ai lavori considerano questo aspetto solo "indirettamente", mai scientificamente. Lo studio della sazietà dei cibi, insieme a quello dell'appetibilità, è importante ...

 

Alimenti integrali e raffinati - Integrale o raffinato?

Molte persone sono convinte che i cibi integrali abbiano proprietà nutritive superiori ai cibi raffinati, che spesso vengono visti come veri e propri veleni. Quanto c'è di vero in queste credenze? I processi di raffinazione rappresentano tutte quelle trasformazioni nelle quali si eliminano sostanze indesiderate per "purificare" il prodotto, ...

 

Integrazione di grassi essenziali - EFA - Vitamina F

L'integrazione di grassi essenziali è un argomento delicato, perché il fabbisogno di questi nutrienti può non essere soddisfatto con la sola alimentazione. Come abbiamo visto nel precedente articolo sui grassi essenziali, questi nutrienti sono presenti solo in alcuni alimenti non particolarmente diffusi, pertanto è verosimile ...

 

Junk food (cibo spazzatura): un termine senza senso?

Il termine "junk food" (cibo spazzatura) risale agli anni '50, quando comparve per la prima volta in un articolo di giornale. In questo articolo l'autore intendeva per junk food (o "cheat food") tutti i cibi composti principalmente di zuccheri raffinati o sciroppi di zuccheri e farina raffinata, come pane bianco, crackers, torte, caramelle, gelati...

 

L'alcol fa ingrassare? Quante calorie apporta?

L'alcol è un alimento che apporta molte calorie (7 kcal/hg), ma non è un nutriente essenziale e anzi, abbiamo visto che è particolarmente dannoso per la salute, soprattutto perché aumenta il rischio di contrarre diversi tumori (in altre parole, è una sostanza cancerogena, anche piuttosto potente). Questo non significa che lo si debba...

 

La carne rossa è cancerogena?

 

La dieta ideale: le linee guida

Seguire una dieta ideale, che fornisca al proprio organismo tutto ciò di cui ha bisogno, potrebbe sembrare una cosa molto difficile. Infatti i parametri da controllare per ottimizzare la propria alimentazione sono potenzialmente molti. Tuttavia è impensabile che ognuno di noi misuri con il bilancino ogni cibo al fine di soddisfare con ...

 

La farina bianca (o raffinata) fa male? È un veleno?

La farina bianca è considerata da sempre un cibo pericoloso, un vero e proprio veleno, da una fetta fortunatamente piccola della popolazione. I primi libri sul "veleno bianco" sono usciti molti anni fa negli USA, e hanno avuto un discreto successo anche se la denigrazione della farina raffinata è sempre...

 

La mozzarella fa ingrassare? È adatta in una dieta?

La mozzarella è un formaggio che ha una densità calorica abbastanza bassa, in confronto agli altri formaggi. Come abbiamo visto nell'articolo sulle calorie dei formaggi, la mozzarella fa parte della categoria dei formaggi freschi, che contengono una percentuale di acqua molto alta ed è per questo motivo (e non perché contengono...

 

La pasta fa ingrassare? Dipende dalla densità calorica del sugo!

La pasta fa ingrassare? Tutti sono convinti di sì, e in parte hanno ragione. In realtà un nutrizionista "ortodosso" direbbe che la pasta non fa ingrassare, e anzi che deve essere alla base di un'alimentazione corretta, anche durante una dieta dimagrante, ma solo a patto che il sugo contenga pochi grassi e quindi poche calorie...

 

La pizza fa ingrassare?

La pizza è per molte persone a dieta lo sgarro alimentare per eccellenza, da concedersi nel giorno libero. Partendo da questo presupposto si capisce subito come la pizza sia un alimento abbastanza pericoloso per la linea e sembrerebbe quindi fondata l'idea che la pizza, effettivamente, faccia ingrassare se assunta troppo...

 

La ripartizione dei grassi: saturi, monoinsaturi, polinsaturi

I grassi alimentari si suddividono in saturi, monoinsaturi e polinsaturi. La quantità minima di grassi indispensabile all'organismo per vivere è di soli 10 g, tra cui 6 g di grassi essenziali. In una alimentazione corretta, come abbiamo visto, la quantità di grassi deve essere pari almeno al 25%, la quantità ottimale si ...

 

La ripartizione corretta dei macronutrienti: carboidrati, proteine e grassi

La ripartizione dei macronutrienti si calcola come percentuale rispetto al fabbisogno calorico del soggetto. Un regime alimentare composto dal 50% di carboidrati equivale a dire che il 50% delle calorie totali della dieta derivano dai carboidrati. Quindi, in un regime da 2000 kcal, tale quota è pari al 50% di 2000, ovvero 1000 kcal, divise per ...

 

Lo zucchero fa male?

Lo zucchero è da sempre considerato un vero e proprio veleno da moltissime persone, esiste in letteratura un vero e proprio filone di successo, una molte impressionante di libri che vogliono convincerci del fatto che gli zuccheri sono i colpevoli di praticamente tutti i problemi del mondo. Ovviamente i poveri zuccheri non meritano un...

 

Mangiare in bianco: cosa significa? Ha ancora un senso?

Ormai da secoli in Italia è radicata l'idea che mangiare in bianco ogni tanto faccia bene. Se dobbiamo dimagrire, se abbiamo la febbre, se abbiamo problemi gastrointestinali, il medico, la mamma o la nonna ci consigliano di mangiare in bianco. Mangiare in bianco nella nostra cultura equivale a dire "mangiare sano"...

 

Meglio l'olio o il burro? Nei dolci, nella pasta... Qual è il grasso migliore?

Il burro sta venendo sempre più sdoganato come grasso genuino, probabilmente a seguito della demonizzazione dell'olio di palma (anche se nei vari prodotti è stato sostituito dall'olio di girasole, prevalentemente, e non dal burro), oppure perché effettivamente gli italiani si stanno informando sempre più, prendendo coscienza del fatto...

 

Quanto zucchero al giorno?

Lo zucchero è da sempre considerato un vero e proprio veleno da moltissime persone, esiste in letteratura un vero e proprio filone di successo, una molte impressionante di libri che vogliono convincerci del fatto che gli zuccheri sono i colpevoli di praticamente tutti i problemi del mondo. Ovviamente i poveri zuccheri non meritano un...

 

I micronutrienti nella dieta: vitamine e minerali

I fabbisogni giornalieri di micronutrienti, e soprattutto di vitamine e minerali, sono stabiliti dagli organismi di nutrizione ufficiali nazionali ed internazionali. I pionieri di questo tipo di approccio sono gli americani, che hanno redatto le loro RDA fin dal dopoguerra. I valori europei, e anche quelli italiani (le LARN) sono del tutto in linea ...

 

Ortoressia nervosa

L'ortoressia (dal greco "orthos" che significa giusto, corretto; e "orexis", che significa appetito) è una patologia descritta per la prima volta da Steve Bratman (un ex ortoressico) nel 1997. L'ortoressia è l'ossessione per il mangiare sano. L'ortoressico è convinto che la sua salute dipenda in modo determinante ...

 

Perché la pizza è difficile da digerire, gonfia e fa venire sete?

Tantissime persone non riescono a digerire correttamente la pizza. I sintomi maggiormente riscontrati sono il gonfiore, la pesantezza di stomaco, la sete che costringe a bere moltissima acqua nelle ore successive. Il tema è molto comune ed è quindi stato trattato già da moltissimi esperti, ma è incredibile come nessuno abbia...

 

Perché si ingrassa - Dimagrire con la coscienza alimentare

Pubblico questa mail perché credo che il sentimento della visitatrice sia comune a molti che "le hanno provate tutte" ma non riescono a dimagrire. Frasi come "malgrado non mangio tanto", "mangio molta frutta e verdura", ecc. sono abbastanza tipiche di chi è in questa situazione. Per risolvere un problema ...

 

Prodotti dimagranti: gli integratori

I prodotti dimagranti in vendita nelle farmacie, nelle parafarmacie e nei negozi di integratori, anche chiamati dimagranti da banco, sono prodotti commercializzabili liberamente, senza bisogno della ricetta del medico. Il boom degli integratori dimagranti si ebbe nel 2002, quando ci fu una vera e propria...

 

Quante calorie ha la pizza?

La pizza è uno degli alimenti principe della dieta mediterranea, ma di certo non è il più indicato per chi è a dieta. Il perché di questa affermazione lo abbiamo visto nell'articolo "la pizza fa ingrassare"? In questo articolo voglio trattare dal punto di vista il più possibile rigoroso le calorie della pizza, perché in rete si trovano dati a volte...

 

Quanti grammi di alcol in vino e birra?

Calcolare i grammi di alcol di una bevanda alcolica è importante per capire se stiamo bevendo troppo. Ricordo che l'alcol è una sostanza tossica per l'organismo, in grado di provocare diversi tipi di tumore, aumentando il rischio di percentuali non trascurabili anche per consumi relativamente bassi...

 

Quanto vino (e alcol in genere) possiamo bere al giorno?

L'alcol è un alimento che apporta molte calorie (7 kcal/hg), ma non è un nutriente essenziale e anzi, abbiamo visto che è particolarmente dannoso per la salute, soprattutto perché aumenta il rischio di contrarre diversi tumori (in altre parole, è una sostanza cancerogena, anche piuttosto potente). Questo non significa che lo si debba...

 

Solfiti nel vino e mal di testa: un mito da sfatare

Nel mondo degli appassionati di vino si è diffusa ormai da parecchi anni la convinzione che il mal di testa provocato dall'assunzione dell'amata bevanda, immediatamente dopo il consumo o più frequentemente il giorno dopo, non dipenda tanto dall'assunzione di alcol, contenuto in quantità importante nel vino, ma piuttosto dalla...

 

Superfood: i super cibi ottimi per alleggerire il tuo portafoglio

Il termine "Superfood" (supercibo o meglio superalimento) si è ormai imposto commercialmente a livello internazionale per indicare tutta una serie di ingredienti dei quali vengono esaltate le proprietà benefiche per la salute umana. La parola Superfood, infatti, non è mai stata approvata o divulgata da scienziati, medici e/o nutrizionisti...

 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Mangiare in bianco: cosa significa? Ha ancora un senso?

Mangiare in bianco: cosa significa e da dove deriva questa abitudine alimentare? Ha senso dal punto di vista medico?


Calcolare le calorie della frutta

Il calcolo pratico delle calorie della frutta e la distinzione tra frutta normocalorica e ipercalorica.


Formaggio di alpeggio o di malga

Il formaggio di alpeggio (o di malga) viene prodotto in estate nei pascoli in alta montagna, è la massima espressione del formaggio di qualità.


Latte microfiltrato

Il latte microfiltrato è fresco ma ha una durata doppia rispetto a quello tradizionale: un caso legale.

 


Mele - Mela

La mela, uno dei frutti più diffusi in tutto il mondo, citato anche nella bibbia, e presente in più di 2000 varietà in tutto il mondo.


I mieli uniflorali e millefiori

I mieli uniflorali derivano da un'unica specie botanica. Scopriamone le caratteristiche e la differenza con i millefiori.


La dieta vegetariana

La dieta vegetariana e la dieta vegana: i motivi etici e salutistici che spingono a questa scelta e l'analisi critica.


Limoncello (o limoncino) fatto in casa - Ricetta

Limoncello o limoncino - Storia, ricetta e preparazione del liquore più famoso in Italia.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.