Calorie dei dolci

Guarda il video >>

Quante volte ci siamo chiesti: quante sono le calorie di questo dolce che sto per mangiarmi? Quante ore di sport dovrei fare per smaltire questo dolce? Sicuramente tante.

La risposta, però, non è così ovvia, come scopriremo in questo articolo.

I dolci rappresentano una categoria alimentare vastissima, si va dalla brioche al tiramisù, dal muffin alla crostata, dal gelato alla merendina, dalla panna cotta ai cantucci e, soprattutto quando abbiamo a che fare con i dolci tradizionali e con i dolci che troviamo in commercio, ci troviamo di fronte a dei prodotti ipercalorici, questo è innegabile.

I dolci sono ricchi di zuccheri e di grassi, e la loro densità calorica è molto elevata, hanno, cioè, tante calorie ogni 100 grammi e ci forniscono più energia rispetto a quella di cui avremo bisogno nel nostro piano alimentare. 

Ma per quanto calcolarne le calorie possa sembrare un'impresa ardua e per quanto possiamo aspettarci dei valori da panico, in realtà possiamo applicare un criterio semplificato che ci permette di calcolare, in una maniera che sia al tempo stesso approssimativa e precisa, le calorie delle varie categorie di dolci senza dover usare la calcolatrice e senza impazzire. A maggior ragione quando ci troviamo di fronte a un dolce preparato in una pasticceria o in un ristorante, dove non possiamo visionare la tabella delle calorie in etichetta.

 

 

Questo calcolo semplificato delle calorie ci rende più consapevoli di quello che stiamo mangiando e ci permette di gestire al meglio la nostra alimentazione quotidiana. Inoltre, altro grande vantaggio, vale per tutti gli alimenti, non solo per i dolci.

I dolci secchi e i dolci umidi

Calorie dolci

A fare la differenza nell'immenso mondo dei dolci è un ingrediente insospettabile: l'acqua. Non è tanto la quantità di zucchero o di burro usati, infatti, a diversificare i dolci in base alla loro densità calorica, bensì l'acqua. 

Un dolce umido, ricco di acqua, ha meno calorie di un dolce secco, privo di acqua o quasi. Questo perchè l'acqua ha zero calorie e abbassa la densità calorica valutata ogni 100 grammi di prodotto.

I gelati, per esempio, o le marmellate, difficilmente superano le 300 kcal per 100 grammi, proprio perchè sono dei dolci dalla consistenza semiliquida, con un'elevata percentuale di acqua usata per la preparazione.

Dall'altra parte il cioccolato, i biscotti secchi, il torrone, la torta sbrisolona e così via superano di gran lunga le 300 kcal per 100 grammi, e si posizionano tra le 450 e le 550 kcal.  Questi sono i dolci secchi, o croccanti, nella cui preparazione non c'è acqua, o comunque ce n'è in una minima parte. Per fare un calcolo rapido e facile da ricordare possiamo usare il valore intermedio di 500 kcal come valore esemplificativo delle loro calorie per 100 grammi.

Tutti gli altri dolci si posizionano in una categoria intermedia, con 400 kcal per 100 grammi. Sono, per esempio i dolci bagnati o che contengono creme o marmellata, dunque le crostate, i dolci alla crema, il panettone e il pandoro, le merendine, il ciambellone...dolci dalla consistenza morbida, che rivela la presenza di un certo quantitativo di acqua.

 

 

Certo, un pasticcere, al fine di rendere questi dolci più appetibili, non lesinerà nell'usare zuccheri e grassi e potrebbe capitare che la densità calorica di questi dolci possa superare le 400 kcal, ma come già anticipato, le 400 kcal sono un valore di riferimento, facile da ricordare, nonché un modo per farsi un'idea approssimativa delle calorie che stiamo assumendo nella nostra dieta.

Abbiamo poi i dolci della Cucina Sì, da noi ideati e proposti, che sono dolci ipocalorici, con il vincolo di non superare le 250 kcal/100g, un'eccezione nel panorama dei dolci, pensati apposta per suggerire un'alternativa light a chi non vuole rinunciare al dolce ma deve limitare le calorie.

La tabella delle kcal di alcuni tra i dolci più consumati

Alimento Energia
(kcal/100g p.e.)
Cioccolato al latte 545.00
Cioccolato al latte con nocciole 543.00
Crema spalmabile Novi 538.00
Crema di nocciole e cacao 537.00
Nutella 533.00
Cioccolato fondente 515.00
Wafer ricoperto di cioccolato 498.00
Crostata con crema al cacao 492.00
Torrone alla mandorla 479.00
Barretta al cocco ricoperta di cioccolato 472.00
Lenti colorate ripiene di cioccolato 456.00
Pasta di mandorle 455.00
Merendine, tipo pasta frolla 444.00
Merendine, tipo brioche 438.00
Caramelle tipo "mou" 430.00
Crostata con marmellata di albicocche 421.00
Merendine, farcite di latte 413.00
Zucchero 392.00
Savoiardi 391.00
Pandoro 390.00
Panettone 390.00
Cannoli alla crema 368.00
Torta margherita 367.00
Merendine, con marmellata 358.00
Caramelle dure 344.00
Crostata con marmellata 339.00
Gelato confezionato- cono con panna, scaglie di cioccolato e noccioline 326.00
Gelato confezionato- panna ricoperta di cioccolato fondente 316.00
Miele 304.00
Cornetto panna e cioccolato 291.00
Canditi [ciliegie, scorzette di frutta, frutti ghiacciati] 283.00
Gelato alle creme 280.00
Biscotto con crema, zabaione e cioccolato 271.00
Gomme da masticare, lastrine e confetti 263.00
Marmellate 60% zuccheri 240.00
Gelato confezionato - fior di latte, in vaschetta 218.00
Marmellate 50% zuccheri 200.00
Gelato alla frutta con latte 183.00
Gelato confezionato - nocciola, in vaschetta 183.00
Gelato confezionato - cacao, in vaschetta 173.00
Gelato confezionato - vaniglia, in vaschetta 167.00
Marmellate 40% zuccheri 160.00
Gelato confezionato - ghiacciolo all'arancio 137.00
Gelato alla frutta senza latte 132.00
Gelato confezionato - sorbetto al limone, in vaschetta 132.00
Gelato confezionato - fior di latte, ricoperto di sorbetto alla fragola 101.00

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Calcolare le calorie della frutta

Il calcolo pratico delle calorie della frutta e la distinzione tra frutta normocalorica e ipercalorica.


Non c'è più la frutta di una volta?

La frutta di una volta era diversa dall'attuale? Sì... Ma era peggio!


Calorie della frutta

Qual è la variabilità media delle calorie della frutta e come regolarsi quando vi è la necessità di capire quante calorie ha la frutta che stiamo mangiando?


Mangiare in bianco: cosa significa? Ha ancora un senso?

Mangiare in bianco: cosa significa e da dove deriva questa abitudine alimentare? Ha senso dal punto di vista medico?

 


Formaggio di alpeggio o di malga

Il formaggio di alpeggio (o di malga) viene prodotto in estate nei pascoli in alta montagna, è la massima espressione del formaggio di qualità.


Latte microfiltrato

Il latte microfiltrato è fresco ma ha una durata doppia rispetto a quello tradizionale: un caso legale.


Mele - Mela

La mela, uno dei frutti più diffusi in tutto il mondo, citato anche nella bibbia, e presente in più di 2000 varietà in tutto il mondo.


I mieli uniflorali e millefiori

I mieli uniflorali derivano da un'unica specie botanica. Scopriamone le caratteristiche e la differenza con i millefiori.