La stagionalità del pesce

Si può parlare di stagionalità quando ci si riferisce al pesce? Sicuramente negli ultimi anni la parola "stagionalità" è stata legata al pescato grazie agli interventi sul consumo consapevole di cibo da parte di grandi realtà quali Slow Food o Eataly.

 

 

In realtà da sempre quando si parla di stagionalità in ambito gastronomico si è portati a pensare al consumo di frutta e verdura, in base alle stagioni (vedi anche l'articolo su frutta e verdura di stagione). Un po' come succede per la frutta e la verdura, siamo abituati a trovare nei banchi dei supermercati qualsiasi tipo di pesce tutto l'anno, che sia fresco, surgelato o decongelato.

Ultimamente si stanno sensibilizzando i consumatori sull'acquisto del pesce nostrano, lo fanno sia le piccole pescherie che si riforniscono direttamente dai pescatori o dai mercati del pesce, sia alcuni supermercati più o meno grandi mettendo a disposizione dei clienti una parte del bancone con pesce locale, pescato in giornata.

Di cosa tiene conto la stagionalità del pescato

Quando ci si riferisce alla stagionalità del pesce si vuole tener conto di alcuni parametri imprescindibili:

  • il pesce di stagione è quello locale, pescato nei nostri mari, Adriatico e Tirreno in primis,
  • la filiera del pescato è tutta italiana, esulano quindi quei pesci pescati nei Paesi con cui condividiamo il mare come la Croazia o la Spagna,
  • si tiene conto anche del ciclo vitale e dei periodi di riproduzione dei vari pesci e/o molluschi e/o crostacei,
  • non per ultimo, è molto importante considerare il periodo del fermo pesca fissato per legge, che va dai primi di agosto ai primi di ottobre a partire dall'Alto Adriatico fino al Mar Ligure.

 

 

Le stagioni del pesce

Pesce di stagione

Se consideriamo il pescato a livello globale, è ovvio che potenzialmente ogni giorno potremmo acquistare qualsiasi tipo di pesce, dal merluzzo atlantico al pangasio asiatico, dall'halibut anglosassone alle alici nostrane. Grazie alle moderne tecniche di conservazione e all'acquacoltura (allevamento dei pesci), i banconi del pesce sono sempre molto forniti.

Ma a noi interessa, in questa sede, parlare delle stagioni del pesce locale, riuscire a stabilire per ogni stagione quali sono i pesci da acquistare se si vuole rispettare la filiera italiana. Una sorta di km 0 del pesce. Difficile stabilirlo mese per mese, ma lo facciamo in base alle stagioni.

Inverno

Alici, Calamari, Canocchie, Cefali, Cernie, Dentici, Naselli, Pesci San Pietro, Polpo, Potassolo, Rombi, Ricciole, Sardine, Sgombri, Saraghi, Sogliole, Spigole, Tonni alletterati, Zerri e Zanchette.

 

 

Primavera

Alici, Canocchie, Cefali, Cernie, Cozze, Dentici, Gamberetti, Granchi, Mazzancolle, Naselli, Rane pescatrici, Razze, Ricciole, Rombi, Saraghi, Scampi, Scorfani, Seppie, Sugarelli, Sgombri, Totani, Tonni alalunga, Triglie, Vongole.

Estate

Alici, Barracuda, Cefali muggine, Dentici, Granchi, Mostelle, Naselli, Orate, Palamite, Pesci castagna, Pesci spada, Saraghi, Sardine, Scampi, Sgombri, Seppie, Sogliole, Spigole, Totani, Triglie, Vongole.

Autunno

Alici, Argentini, Calamari, Canocchie, Cefali, Cernie, Gattucci, Mazzancolle, Moscardini, Naselli, Ombrine, Orate, Occhiate, Pesci spada, Potassoli, Ricciole, Rombi, Saraghi, Sardine, Seppie, Sgombri, Sogliole, Spinaroli, Triglie, Tonni alletterati, Zanchette, Zerri.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Proteine del pesce

Le proteine del pesce sono ricche di amminoacidi essenziali e si accompagnano ad omega 3, vitamine e sali minerali, come ferro e iodio.


Acqua e limone al mattino: fa bene?

L'acqua e limone, generalmente il succo, ha alcune proprietà utili per aiutare ad avere un'alimentazione bilanciata ma gli sono attribuite anche false proprietà benefiche.


Proteine della carne

Le proteine della carne si trovano in egual misura nella carne rossa e in quella bianca, nella prima sono legate a una maggiore quantità di grassi saturi e colesterolo.


Caseina (proteina del latte e dei formaggi)

La caseina, o meglio le caseine, sono le proteine maggiormente rappresentate nel latte, costituendo circa l'80% delle proteine contenute nel latte di vacca, bufala, pecora e capra.

 


Qualità delle proteine: valore biologico e altri indicatori

Qualità delle proteine: il valore biologico delle proteine, gli altri indicatori, l'aminoacido limitante. Come valutare la qualità delle proteine.


Latte condensato

Il latte condensato è un prodotto ottenuto dal latte vaccino provato di parte dell'acqua e di solito addizionato con zucchero. Utile in molte preparazioni dolci.


Toffee o caramelle mou

Le caramelle mou o toffee, di origine inglese, sono a base di caramello scuro e burro o panna montata.


Proteine del siero del latte (whey)

Le proteine del siero del latte (whey protein in inglese) sono le proteine più utilizzate come integratore.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.