Sarago

I saraghi sono un genere di pesci di acqua salata appartenenti alla famiglia delle Sparidae, racchiusi sotto il nome scientifico di Diplodus, categoria che comprende 13 specie e 11 sottospecie di saraghi tra cui le più conosciute sono il sarago sparaglione, il sarago faraone, il sarago pizzuto, il sarago reale e il sarago testanera.

 

 

Tutti gli esemplari di sarago presentano alcune similitudini nell'aspetto: hanno un corpo tondeggiante dalla livrea argentea ed una macchia nera proprio prima della pinna caudale, poi ogni specie si distingue dalle altre per la presenza o meno di bande verticali più o meno ravvicinate, per il muso più o meno appuntito, o per le dimensioni variabili, anche se il sarago è generalmente un pesce piccolo, che non supera i 40 cm di lunghezza e i 2 Kg di peso.

Il sarago, inoltre, è un pesce ermafrodita, la cui riproduzione avviene in autunno, e raggiunge la maturità sessuale a due anni. È una specie che ama vivere in branco in giovane età, ma diventa più solitaria nell'età adulta.

Zone di diffusione del sarago

Sarago

Il sarago è diffuso nel Mar Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico orientale tra il golfo di Guascogna e la Sierra Leone, alcuni esemplari vivono anche lungo le coste del Sudafrica. Si muove abbastanza vicino alla costa fino ad una profondità di 100 metri. È oltremodo presente in tutti i mari italiani, ma è diffuso e fatto oggetto di pesca soprattutto in Sicilia, Sardegna ed in tutto il mar Tirreno, dove gli esemplari hanno dimensioni maggiori.

La pesca del sarago

Il sarago è una preda molto ambita dai pescatori in quanto la sua carne è prelibata. Si pesca da terra e in barca con canna e mulinello, ma è anche facile (sifa per dire, in realtà è un pesce piuttosto diffidente) preda dei subacquei.

 

 

Una curiosità sul sarago è che è molto ghiotto e le esche che si confezionano per catturarlo possono essere anche vegetali o formaggio. Professionalmente si pesca con reti da posta quali nasse o palangari di fondo, principalmente nel Tirreno, in Sardegna ed in Sicilia.

Il sarago in cucina

Il sarago è un pesce dalla carne saporita e molto digeribile che si trova sempre sui mercati delle coste tirreniche italiane, dove viene venduto fresco o congelato. La ricetta sicuramente più conosciuta con cui preparare il sarago è al sale o al forno.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Polli allevati a terra o all'aperto: quali sono le differenze?

L'allevamento dei polli a terra o all'aperto presenta notevoli differenze, sia per quanto riguarda le modalità, sia per la salubrità degli alimenti prodotti.

Meduse in cucina

Le meduse in cucina: una novità per noi Occidentali, entrate a far parte dell'elenco dei "novel foods", ma una tradizione in Asia.

Fitoplancton come alimento

Il fitoplancton marino: l'alimento del futuro, il cibo che più sta destando curiosità tra i grandi chef.

Dieta per le gengive infiammate

La dieta per le gengive infiammate consiste in cibi e nutrienti che possono prevenire e rallentare l'infiammazione, bisogna inoltre evitare alcuni alimenti.

 

Caffè espresso

Caffè espresso: la preparazione del classico caffè italiano con la macchina da caffè espresso

Storia del caffè in Italia: tra leggenda e reali innovazioni

Il caffè è diventato simbolo di un'abitudine tutta italiana ma la sua origine è in Oriente. Nel corso del tempo è diventato simbolo di socialità ma la sua diffusione ha avuto ostacoli.

Riso

Il riso è il cereale più diffuso al mondo e originario dell'Asia.

Mindful eating: alimentarsi in ottica mindfulness

Negli ultimi anni si è assistito a un crescente interesse per mindfulness, una pratica che sarebbe alquanto riduttivo definire in poche parole.