Sarago

I saraghi sono un genere di pesci di acqua salata appartenenti alla famiglia delle Sparidae, racchiusi sotto il nome scientifico di Diplodus, categoria che comprende 13 specie e 11 sottospecie di saraghi tra cui le più conosciute sono il sarago sparaglione, il sarago faraone, il sarago pizzuto, il sarago reale e il sarago testanera.

 

 

Tutti gli esemplari di sarago presentano alcune similitudini nell'aspetto: hanno un corpo tondeggiante dalla livrea argentea ed una macchia nera proprio prima della pinna caudale, poi ogni specie si distingue dalle altre per la presenza o meno di bande verticali più o meno ravvicinate, per il muso più o meno appuntito, o per le dimensioni variabili, anche se il sarago è generalmente un pesce piccolo, che non supera i 40 cm di lunghezza e i 2 Kg di peso.

Il sarago, inoltre, è un pesce ermafrodita, la cui riproduzione avviene in autunno, e raggiunge la maturità sessuale a due anni. È una specie che ama vivere in branco in giovane età, ma diventa più solitaria nell'età adulta.

Zone di diffusione del sarago

Sarago

Il sarago è diffuso nel Mar Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico orientale tra il golfo di Guascogna e la Sierra Leone, alcuni esemplari vivono anche lungo le coste del Sudafrica. Si muove abbastanza vicino alla costa fino ad una profondità di 100 metri. È oltremodo presente in tutti i mari italiani, ma è diffuso e fatto oggetto di pesca soprattutto in Sicilia, Sardegna ed in tutto il mar Tirreno, dove gli esemplari hanno dimensioni maggiori.

La pesca del sarago

Il sarago è una preda molto ambita dai pescatori in quanto la sua carne è prelibata. Si pesca da terra e in barca con canna e mulinello, ma è anche facile (sifa per dire, in realtà è un pesce piuttosto diffidente) preda dei subacquei.

 

 

Una curiosità sul sarago è che è molto ghiotto e le esche che si confezionano per catturarlo possono essere anche vegetali o formaggio. Professionalmente si pesca con reti da posta quali nasse o palangari di fondo, principalmente nel Tirreno, in Sardegna ed in Sicilia.

Il sarago in cucina

Il sarago è un pesce dalla carne saporita e molto digeribile che si trova sempre sui mercati delle coste tirreniche italiane, dove viene venduto fresco o congelato. La ricetta sicuramente più conosciuta con cui preparare il sarago è al sale o al forno.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Luganega trentina, veneta e lombarda

La luganega è un salume tipico del Nord Italia, in particolare delle regioni Trentino, Veneto e Lombardia, dove viene chiamata anche luganiga o luganica.


Cotechino

Il cotechino: il tipico salume che si consuma nel periodo natalizio con le lenticchie.


Salame

Salame: il tipico salume di carne macinata stagionato diversi mesi.


Uova di struzzo: valori nutrizionali, storia e curiosità

Le uova di struzzo sono le uova di uccello più grandi esistenti. Vengono usate sia a scopo decorativo che in cucina.

 


Uova di oca: proprietà e differenze con le altre uova

Le uova di oca sono più grandi di quelle di gallina e presentano delle differenze anche per quanto riguarda i valori nutrizionali.


Olio di crusca di riso: i reali benefici (pochi)

L'olio di crusca di riso ha diverse proprietà benefiche molte delle quali ancora da confermare.


Wet market: cosa sono e cosa provocano

I wet markets sono mercati in cui vengono venduti animali spesso ancora vivi e che vengono macellati al momento dell'acquisto.


Formaggini: una storia di pubblicità efficace

I formaggini hanno visto il loro picco d'uso negli anni del boom economico del dopo guerra, grazie ad una pubblicità di sicuro effetto.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.