Ricciola

La Seriola dumerili, conosciuta comunemente come ricciola, è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia delle Carangidae. È il più grande pesce di questa famiglia visto che può raggiungere una lunghezza massima di due metri e mezzo e un peso di 50-60 chili, anche se nei nostri mari è più comune dai 50 agli 80 cm.

 

 

La ricciola ha un corpo lungo e affusolato e presenta una colorazione grigia-azzurra sul dorso che si fa via via più chiara sui fianchi, mentre è bianca sul ventre, possiede, inoltre, una linea longitudinale gialla che attraversa tutto il corpo. Le due pinne dorsali sono scure, la prima più corta e la seconda più lunga e la pinna caudale è grande e biforcuta.

Due tratti distintivi della ricciola sono una macchia scura subito dietro l'occhio e una linea obliqua che lo attraversa. Gli esemplari giovani della ricciola hanno molte sfumature gialle tanto da essere chiamati ?€?limoncelle' e da essere spesso confusi con la leccia, hanno un carattere più socievole degli adulti e si spostano in branchi vicino alla costa.

Le ricciole adulte, invece, nuotano in mare aperto a profondità maggiori ed hanno un carattere più solitario e diffidente.

Zone di diffusione della ricciola

Ricciola

La ricciola si trova nel Mar Mediterraneo, nell'Oceano Pacifico in prossimità dell'India e nell'Oceano Atlantico orientale fino al Marocco. Preferisce le acque temperate, e compie delle piccole migrazioni alla ricerca di acque calde, durante i mesi freddi, infatti, si porta a profondità maggiori, dove l'acqua non subisce l'influenza del clima esterno. Vive a profondità che vanno dai 10 ai 300 metri. Nei nostri mari è stata segnalata la presenza della ricciola fino alle isole Tremiti nell'Adriatico, nel basso Tirreno ed in Sicilia.

La pesca e l'allevamento della ricciola

 

 

La ricciola è catturata prevalentemente nell'ambito della pesca sportiva e subacquea. È infatti una delle prede più ambite per l'emozionante resistenza che oppone alla cattura, superiore persino a quella del tonno.

Il metodo di pesca da superficie più diffuso è quello a traina con mulinello, mentre per la pesca subacquea è l'aspetto a profondità medie ed elevate (10-20 m), con fucili potenti, ad aria compressa o ad elastico (tipo arbalete). Commercialmente la ricciola viene pescata con le reti a circuizione e da posta. Fin dagli anni Ottanta la ricciola è anche allevata, soprattutto in Sardegna nella zona di Alghero, anche se la notevole quantità di pesce necessaria alla sua alimentazione, è una specie molto vorace, non rendono economica questa attività.

La ricciola in cucina

La ricciola possiede carni molto buone e ricercate, può essere venduta intera o a tranci, di solito è commercializzata fresca. Sono numerose le varianti in cui può essere cucinata: al forno, al cartoccio con patate, cruda in tartare, in guazzetto. Un proverbio sostiene che la sua parte migliore sia la testa, così come la coda lo è per il luccio: "cuda d'alùzzi e testa d'ariccióla". Le teste della ricciola, infatti, vengono di solito cucinate al forno e poi scavate per ottenere la maggior quantità possibile di carne. Le guance sono la parte migliore, spesso consumate in insalata.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


La dieta flexitarian

La dieta flexitarian è una dieta vegetariana "flessibile", promuove cioè un consumo di carne sostenibile.


La ripartizione dei macronutrienti

La ripartizione dei macronutrienti: quali sono le percentuali corrette di grassi, proteine e carboidrati da assumere.


Nutella contro Crema Novi (e le altre)

La Nutella è veramente un prodotto di qualità? Confrontiamola con la Crema Novi e le altre creme spalmabili.


Alimentazione e sport

Alimentazione e sport: come può uno sportivo gestire la sua dieta in maniera ottimale?

 


Acidi grassi

Gli acidi grassi, i fondamentali componenti dei lipidi, si suddividono in grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi.


Vitamina C (acido ascorbico)

La vitamina C o acido ascorbico è antinfiammatoria, antiossidante e rinforza il sistema immunitario.


Pastorizzazione degli alimenti

La pastorizzazione è un metodo di conservazione che consiste nel portare gli alimenti ad alte temperature per alcuni minuti, dai 60°C agli 85°C.


Grass fed, la carne alimentata ad erba: sana e sostenibile?

Grass fed, la carne alimentata ad erba: è davvero più sana e sostenibile della carne alimentata a cereali?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.