Spinarolo

Lo spinarolo (Squalus acanthias) è uno degli squali più conosciuti e diffusi nel Mediterraneo assieme al palombo e alla verdesca.

 

 

Lo spinarolo abita un po' tutti i mari temperati del pianeta, prediligendo le zone costiere, superando solo raramente i 200 metri di profondità. Viene considerato una specie in stato vulnerabile a livello globale (lista rossa IUCN).

Lo spinarolo viene commercializzato soprattutto in Europa (Francia, Germania e Inghilterra in primis), in Cile, negli Usa, in Canada, in Cina e in Nuova Zelanda.

Viene catturato con reti a strascico e reti da posta.

Caratteristiche dello spinarolo 

Lo spinarolo è uno squalo dal corpo molto affusolato, di modeste dimensioni: da un minimo di 1 m a un massimo di 1,60 m di lunghezza per un peso massimo di 9 kg.

Il nome "spinarolo" gli deriva dalle due pinne dorsali spinate che vengono usate per scopo difensivo.

La pinna caudale è eterocerca, ossia asimmetrica, con il lobo superiore più grande del lobo inferiore.

La colorazione è grigiastra sul dorso e biancastra sul ventre con macchie bianche laterali.

Vive e si muove in branchi, e si nutre principalmente di molluschi o di pesci più piccoli (merluzzi, aringhe...).

Lo spinarolo è una specie ovovipara, ossia la femmina partorisce piccoli già formati dopo una gestazione molto lunga di 2 anni (il periodo più lungo per qualsiasi animale conosciuto).

L'aspettativa di vita è molto alta, può arrivare fino a 100 anni. 

 

 

Lo spinarolo in cucina

Spinarolo

Lo spinarolo viene spesso venduto già spellato, in tranci, poiché la sua pelle è molto coriacea e difficile da togliere. Le sue carni sono di un colore rosa chiaro, sode e brillanti, e abbondano di fibre bianche poiché non è un veloce nuotatore.

Sono considerate carni pregiate anche perchè non hanno praticamente spine, tolta la cartilagine centrale.

Lo spinarolo si presta a svariate ricette, nelle zuppe di pesce, fritto, al forno, in umido, all'acquapazza e così via.

In Cina le sue pinne vengono spesso usate per fare la famosa quanto discussa zuppa di pinne di squalo.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Cibi ultra-processati: fanno davvero male?

I cibi ultra-processati sono definiti dalla classificazione NOVA che ne sconsiglia il consumo, appoggiata da diversi paesi. Rimane da capire come sostituirli in modo efficace.


Caffeina

La caffeina è la sostanza psicoattiva più consumata al mondo, contenuta in diverse piante come caffè, cacao, tè, cola, guaranà e mate.


Quanta caffeina (e caffè) al giorno?

La quantità di caffeina considerata sicura dipende dalle condizioni patologiche e fisiologiche del soggetto, ma anche dalla tollerabilità individuale.


Pasta di legumi: utile solo per la celiachia

La pasta di legumi è utile solo in caso di patologie che richiedano l'eliminazione del glutine dalla dieta, per diverse ragioni che vedremo in questo articolo.

 


Prosciutto cotto senza conservanti (nitriti)

Il prosciutto cotto senza conservanti (nitriti) si sta oggi diffondendo grazie a nuove tecniche non sempre rese note dalle aziende produttrici.


Gli alimenti trasformati o processati: la classificazione NOVA

I cibi processati o trasformati sono classificati secondo la classificazione NOVA che li distingue in base al tipo di processo di produzione a cui sono sottoposti.


Arachidi

Le arachidi, una specie di leguminose tipica dei Paesi sudamericani.


Cosa mangiare durante lo sport

Troppi atleti mangiano a sproposito durante gli allenamenti. In realtà dovrebbe mangiare solo chi fa allenamenti molto lunghi.