Ombrina

L'ombrina (umbrina cirrosa) è un pesce d'acqua salata della famiglia Sciaenidae. Ha il ventre piatto e il dorso arcuato in una specie di gobba, la testa massiccia, la bocca piccola con il labbro superiore sporgente ed un caratteristico barbiglio sotto il mento.
La livrea dell'ombrina è argentea con striature blu e gialle e le pinne sono gialle. Di solito misura dai 30 ai 70 centimetri ed eccezionalmente può raggiungere il metro di lunghezza. Il peso varia da uno a dodici chili massimo. Recentemente, a maggio del 2011 è stato raggiunto il record di pesca all'ombrina: nel Mar di Marmara, in Turchia, è stato pescato un esemplare di 1,96 metri di lunghezza e 74 Kg di peso.

 

 

Zone di diffusione dell'ombrina

Ombrina

L'ombrina è una specie molto diffusa nel Mar Mediterraneo ed è presente anche nell'Oceano Atlantico. nel Mar Nero, nel Mar di Marmara e, attraverso il canale di Suez, è penetrata anche nel Mar Rosso. Vive a medie profondità in fondali sabbiosi e melmosi, dato che si ciba di invertebrati che cattura grufolando nella sabbia. Ama anche stazionare alla foce dei fiumi, in acque salmastre, soprattutto in giovane età.

La pesca e l'allevamento dell'ombrina

Data la prelibatezza delle sue carni e l'ingente richiesta del mercato, l'ombrina viene catturata con tanti metodi diversi sia di pesca sportiva che commerciale, principalmente con reti a strascico e attrezzi da posta, quali nasse e tramagli, o con il surf casting o con la semplice lenza. Attualmente è diventato un pesce abbastanza raro proprio a causa della sovrapesca ma in Italia sono corsi ai ripari attraverso l'acquacoltura, a cui l'ombrina si sta adattando molto bene.

 

 

L'allevamento dell'ombrina oggi conta qualche decina di migliaia di esemplari ma è un settore che promette bene e avrà ampi sviluppi garantendo quindi la reperibilità dell'ombrina ogni mese dell'anno.

Uso dell'ombrina in cucina

Le carni dell'ombrina sono considerate tra le più pregiate dei pesci del Mediterraneo.
Hanno un sapore delicato e si prestano molto bene a svariate preparazioni, si può gustare bollita, in guazzetto, alla griglia, in crosta di sale, in crosta di patate, ai carciofi, ai funghi, etc.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Cibi ultra-processati: fanno davvero male?

I cibi ultra-processati sono definiti dalla classificazione NOVA che ne sconsiglia il consumo, appoggiata da diversi paesi. Rimane da capire come sostituirli in modo efficace.


Caffeina

La caffeina è la sostanza psicoattiva più consumata al mondo, contenuta in diverse piante come caffè, cacao, tè, cola, guaranà e mate.


Quanta caffeina (e caffè) al giorno?

La quantità di caffeina considerata sicura dipende dalle condizioni patologiche e fisiologiche del soggetto, ma anche dalla tollerabilità individuale.


Pasta di legumi: utile solo per la celiachia

La pasta di legumi è utile solo in caso di patologie che richiedano l'eliminazione del glutine dalla dieta, per diverse ragioni che vedremo in questo articolo.

 


Prosciutto cotto senza conservanti (nitriti)

Il prosciutto cotto senza conservanti (nitriti) si sta oggi diffondendo grazie a nuove tecniche non sempre rese note dalle aziende produttrici.


Gli alimenti trasformati o processati: la classificazione NOVA

I cibi processati o trasformati sono classificati secondo la classificazione NOVA che li distingue in base al tipo di processo di produzione a cui sono sottoposti.


Arachidi

Le arachidi, una specie di leguminose tipica dei Paesi sudamericani.


Cosa mangiare durante lo sport

Troppi atleti mangiano a sproposito durante gli allenamenti. In realtà dovrebbe mangiare solo chi fa allenamenti molto lunghi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.