Acciughe o alici

Le acciughe o alici sono piccoli pesci pelagici (15-18 cm) che si muovono in branchi molto numerosi.

Le acciughe sono tra i rappresentanti più importanti del cosiddetto pesce azzurro, grazie al pigmento che ricopre il corpo, che fa assumere al branco una luce azzurra con riflessi argentei. Le acciughe vivono in profondità per la maggior parte dell'anno, ma durante la stagione calda risalgono in superficie e si avvicinano alla costa per deporre le uova e nutrirsi di plancton.

 

 

Possono essere scambiate con molti altri pesci di forma e dimensioni simili, come il latterino, l'argentina, la sardina e lo spratto. Si riconoscono da questi per la diversa forma del muso, più acuto e prominente, e anche per la posizione della bocca, situata nella parte inferiore del capo e che si estende fin dietro agli occhi.

Come si pescano le acciughe

Acciuga

Le acciughe si pescano in primavera e in estate, con le reti a strascico, da posta, o con rete da circuizione. La luna piena o luci artificiali (lampare) attirano in superficie le acciughe, che possono anche essere attirate da una pastura composta da pasta di granchi.

Le acciughe sono molto abbondanti nei nostri mari, proporzionalmente alla quantità di cibo disponibile: nel mediterraneo sono abbondanti nel Mare Adriatico, nel canale di Sicilia e nel Golfo di Genova.

Particolarmente pregiate le acciughe di Monterosso, una delle cinque terre.

Le acciughe in cucina

Le acciughe fresche hanno una carne bianca abbastanza ricca di grassi, anche se non come lo sgombro o il salmone. Si cucinano in mille modi, per preparare sughi o alla griglia.

Le acciughe marinate si preparano deliscando il pesce e ricavando i due filetti, che vengono fatti marinare in aceto o limone ed eventualmente in olio. Questa operazione va fatta con alici fresche che abbiano subito un pre-congelamento, in modo tale da uccidere l'anisakis.

Le acciughe sotto sale sono preparate in tutte le zone in cui si pescano, e soprattutto in Liguria, in Sicilia e in Campania. Si tratta di un ottimo modo per conservarle a lungo, nato dall'esigenza di avere un prodotto disponibile tutto l'anno. Con le acciughe sotto sale si preparano tantissimi piatti, poiché possono fungere sia da insaporitore che da ingrediente principale.

Le acciughe sott'olio vengono prima salate, poi sfilettate e quindi conservate sott'olio: possono essere utilizzate come le acciughe sotto sale.

Valori nutrizionali delle acciughe fresche

Valori nutrizionali delle acciughe sotto sale

Valori nutrizionali delle acciughe sott'olio

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


La dieta flexitarian

La dieta flexitarian è una dieta vegetariana "flessibile", promuove cioè un consumo di carne sostenibile.


La ripartizione dei macronutrienti

La ripartizione dei macronutrienti: quali sono le percentuali corrette di grassi, proteine e carboidrati da assumere.


Nutella contro Crema Novi (e le altre)

La Nutella è veramente un prodotto di qualità? Confrontiamola con la Crema Novi e le altre creme spalmabili.


Alimentazione e sport

Alimentazione e sport: come può uno sportivo gestire la sua dieta in maniera ottimale?

 


Acidi grassi

Gli acidi grassi, i fondamentali componenti dei lipidi, si suddividono in grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi.


Vitamina C (acido ascorbico)

La vitamina C o acido ascorbico è antinfiammatoria, antiossidante e rinforza il sistema immunitario.


Pastorizzazione degli alimenti

La pastorizzazione è un metodo di conservazione che consiste nel portare gli alimenti ad alte temperature per alcuni minuti, dai 60°C agli 85°C.


Grass fed, la carne alimentata ad erba: sana e sostenibile?

Grass fed, la carne alimentata ad erba: è davvero più sana e sostenibile della carne alimentata a cereali?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.