Pinzimonio

Il pinzimonio è una ricetta fresca e molto semplice conosciuta in tutta Italia e diffusa sia nei ristoranti che nelle cucine casalinghe. Il pinzimonio viene considerato in vari modi: come antipasto, come aperitivo o come contorno.

 

 

Pinzimonio è un nome un duplice significato: può indicare il piatto completo di salsa e verdure, oppure solo la salsa in cui intingere gli ortaggi.

Viene indicato anche con altri nomi: salimpero, zalimpero, cacimperio o cazzimperio (dal dialetto romano).

La salsa pinzimonio viene composta da soli 3 ingredienti, mescolati tra loro: olio extra vergine di oliva, sale e pepe macinato. Ma a volte si crea un'emulsione vera e propria aggiungendo il succo di limone oppure l'aceto (balsamico, di vino o di mele). In alcuni casi ancora, si usano anche delle erbe aromatiche tritate (basilico, prezzemolo, menta, rosmarino...). Ogni emulsione sarà maggiormente indicata a seconda del tipo di verdura o di ingrediente scelto.

 

 

L'olio extravergine è quasi sempre l'ingrediente principale, ed è fondamentale che sia di buona qualità, conviene scegliere un olio fruttato intenso che dia carattere al pinzimonio. Vedi l'articolo sulla scelta dell'olio extravergine.

Per esempio, si posso preparare pinzimoni di pesce lessato o grigliato con il quale si sposano bene il succo di limone e il rosmarino o il prezzemolo. Un consiglio, se si usa il succo di limone è bene sciogliere il sale in esso prima di aggiungere l'olio e il pepe.

Nel caso in cui volessimo preparare un pinzimonio di frutta si può giocare con le spezie, e quindi con un pinzimonio di olio, pepe, cannella o vaniglia.

Un altro esempio ancora possono essere gli spiedini di carne che possono essere intinti in un pinzimonio che altro non è se non la marinatura stessa avanzata.  

Pinzimonio

Anche la senape e lo yogurt possono far parte di un pinzimonio, anche se in quel caso è più corretto parlare di dressing, poichè la salsa diventa cremosa e non più liquida.

Gli ingredienti di un buon pinzimonio

Di seguito propongo un elenco di tutto ciò che può essere mangiato in pinzimonio, a cominciare dalle verdure che devono essere fresche, sode e croccanti. Vale sempre la regola che vanno scelte le verdure di stagione del momento.

 

 

Verdure da pinzimonio: carote, finocchi, sedano, pomodori, peperoni, sedano rapa, ravanelli, rape bianche, cetrioli, fungi champignon, radicchio, indivia belga, cipollotti, zucchine, carciofi, asparagi. Fermo restando che le verdure vanno scelte tenere, giovani e ne va ricavato il cuore eliminando la parte esterna più dura che potrà essere utilizzata per cucinare.

Frutta: la frutta che meglio si presta al pinzimonio è quella a polpa soda, un po' acerba e che si taglia bene al coltello quindi melone, cocomeromela, pera, pesca, uva.

Altro: cubetti di formaggio nè fresco nè troppo stagionato, grissini o stecche di pane tostato, uova sode, crostacei e molluschi bolliti (vedi la ricetta della catalana

Come impiattare

Il pinzimonio è una ricetta semplicissima, da preparare anche all'ultimo momento che può diventare però un'occasione per esprimere la propria creatività, d'altronde le verdura e la frutta sono molto colorate.

Si possono usare bicchieri o contenitori dove inserire le verdure nel senso verticale, oppure varie ciotoline monocromatiche, o ancora un unico vassoio da portata con alla base un letto di ghiaccio, sistemarle su degli spiedini infilzati nella gommapiuma o in una mezza arancia, si può intagliare la frutta per formare fiori e animali (vedi corso di intaglio online)... Insomma di idee ce ne sarebbero tantissime!

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Sushi

Il sushi: il piatto simbolo della cucina giapponese a base di pesce crudo, alghe e riso.


Il forno a microonde: come funziona, i rischi, come sceglierlo

Il forno a microonde: consigli e ricette. Ormai la maggior parte delle famiglie possiede un forno a microonde ma solo in pochi ne sfruttano a pieno le potenzialità.


Il forno a microonde: come utilizzarlo

Il forno a microonde: come utilizzarlo per ottenere i vantaggi maggiori, e quando non utilizzarlo.


Brodo di carne: ricetta, calorie, tagli e procedimento

Il brodo di carne (di manzo): i tagli, la preparazione, gli aromi, la cottura, le calorie.

 


Quale farina usare per la pizza?

Come scegliere la farina in base al tipo di pizza che si vuole preparare: la scelta dipende dall'idratazione e dalla lunghezza della lievitazione.


Muffa nella marmellata e nella confettura

La muffa nella marmellata e nella confettura si ha sopratutto in seguito ad errate modalità di preparazione o conservazione, che si verificano sopratutto a livello domestico.


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.


Tarte Tatin: origine e ricetta alle albicocche

La Tarte Tatin di albicocche è una variante delle famosa torta di mele di origine francese.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.