Mele - Mela

La mela è un frutto originario dei paesi dell'Asia centrale e occidentale. Noto fin dall'antichità, è citata spesso anche nella Bibbia.

Gli antichi egiziani e i romani la apprezzavano molto, furono proprio i romani a introdurre la coltivazione delle mele in Gran Bretagna.

Qualità nutrizionali e proprietà delle mele

Le mele non sono particolarmente ricche di vitamine e minerali, possono solo essere considerate una fonte discreta di vitamina C e di potassio. Sono invece una buona fonte di fibre, solubili e insolubili. Tra di essere troviamo la pectina, un potente gelatinizzante utilizzato per produrre le marmellate. Questo tipo di fibra è in grado di abbassare il colesterolo assunto con gli alimenti eliminandolo per via fecale.

L'indice di sazietà non molto elevato non la rende la scelta migliore per uno spuntino, è sempre meglio associarla ad altri alimenti proteici o grassi.

Le mele contengono quercitina, un bioflavonoide con potere antiossidante.

 

 

Varietà di mele

Mela - Mele

In Italia le mele sono coltivate soprattutto nelle regioni del Nord, in particolare nel Trentino-Alto Adige, in Val di Non (Melinda) e in Val Venosta (Mela della Val Venosta). Sono ampiamente coltivate anche nei paesi dell'Europa centrale e in Nord America.

Esistono più di 2000 varietà di mele, tra le più coltivate troviamo la Delicious, la Granny Smith, la Stayman, l'Impero, la Annurca, la Renetta, la Stark Delicious.

Queste non sono necessariamente le più buone, ma quelle che si conservano e si trasportano meglio.

In Italia abbiamo ben 5 denominazioni DOP e IGP di mele:

  • Mela della Val di Non DOP: la più famosa, trentina e disponibile nelle varietà Golden Delicious, Renetta Canada e Red Delicious. 
  • Mela dell'Alto Adige IGP o Südtiroler Apfel: disponibile nelle varietà Braeburn, Elstar, Fuji, Gala, Golden Delicious, Granny Smith, Idared, Jonagold, Morgenduft, Red Delicious, Stayman Winesap, Pinova, Topaz e loro cloni. 
  • Mela della Valtellina IGP: per cui sono previste da disciplinare le varietà di melo Red Delicious, Golden Delicious e Gala.
  • Mela Rossa Cuneo IGP: è il frutto allo stato fresco delle varietà di melo Red Delicious, Gala, Fuji e Braeburn, dalla polpa compatta e succosa.
  • Melannurca Campana IGP: è l'unica del Meridione, si riferisce al frutto allo stato fresco degli ecotipi Annurca e Rossa del Sud.

Disponibilità delle mele

 

 

Le mele maturano nella tarda estate (le prime arrivano ad Agosto, come la Royal Gala), ma sono disponibili tutto l'anno poiché vengono fatte maturare lentamente in atmosfera controllata. Questo metodo di conservazione assicura una durata sei volte superiore rispetto alla normale conservazione in celle frigorifere.

Alcune varietà come la Delicious si prestano meglio delle altre a questo tipo di conservazione.

Le mele fresche sono disponibili fino a Gennaio, poi entrano sul mercato quelle conservate in atmosfera modificata.

Guida all'acquisto

Ovviamente conviene mangiare mele soprattutto in autunno e in inverno, quando si trovano quelle fresche o quelle conservate in cella, ma solo per poche settimane o pochi mesi, per poi ridurre drasticamente il consumo in primavera ed estate, quando la fanno da padrone i frutti estivi, che purtroppo non possono essere conservati in cella e quindi bisogna approfittare della loro breve presenza sul mercato.

Al tatto le mele devono risultare sode (non devono ammaccarsi con la semplice pressione di un dito), e non presentare incavi e ammaccature. Questo vale soprattutto per le mele più grandi, che è più facile che maturino troppo rispetto alle più piccole.

Conservazione

Se poste in frigorifero, le mele si conservano a lungo, anche 6 settimane. Controllatele spesso e rimuovete quelle marce, poiché faranno marcire anche le altre.

Conservatele lontano alle verdure con foglie perché le mele, così come le banane, le pere e i meloni, producono etilene, un gas in grado di deteriorarle.

Calorie delle mele

Non bisogna mai dimenticare che una mela media pesa 2 etti e ha ben 100 kcal. Come per la maggior parte della frutta, bisogna fare attenzione a non abusarne e comunque è sempre opportuno inserirle nel conteggio delle calorie giornaliere, non bisogna pensare che, essendo frutta, faccia bene sempre: se si esagera, può contribuire all'aumento di peso e all'insorgenza del sovrappeso.

Questo vale anche per la mela verde, che alcuni spacciano per "light" o la chiamano la "mela dei diabetici": in realtà ha solo un'acidità più spiccata di altre mele come la fuji o la golden, ma più o meno le calorie sono le stesse.

Calorie e valori nutrizionali delle mele

Ricette con le mele

Strudel di mele

Torta di mele

Mele in camicia

Aceto di mele

Sidro di mele

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Ricotta di vacca, pecora e capra - Calorie della ricotta

Ricotta di vacca, pecora e capra: non è propriamente un formaggio, poiché viene ricavata dal siero, un prodotto di scarto.


Vitamina B9 (acido folico)

La vitamina B9 o acido folico è fondamentale nella sintesi di aminoacidi, una sua carenza è particolarmente rischiosa in gravidanza.


Vitamina B6 (piridossina)

La vitamina B6 o piridossina è coinvolta nel metabolismo di proteine e grassi, la sua integrazione può essere utile per alcune patologie.


Castagne - Castagna e Marroni

Le castagne e i marroni, un frutto atipico molto ricco di carboidrati.

 


Vitamina B5 (acido pantotenico)

La vitamina B5 o acido pantotenico è importante per il metabolismo dei macronutrienti e svolge anche altre importanti funzioni.


Vitamina B3 (niacina)

La vitamina B3 o niacina è importante per la produzione di energia, per il sistema nervoso, lo stomaco e l'intestino.


Vitamina B2 (riboflavina)

La vitamina B2 o riboflavina è coinvolta nel metabolismo energetico, non è dimostrata la sua efficacia per migliorare la salute di unghie, capelli e pelle.


Bacon e pancetta: quali differenze?

Molti utilizzano il termine bacon come sinonimo di pancetta, ma in realtà sono due prodotti diversi. Scopriamone le differenze.