Tzatziki (salsa greca)

Guarda il video >>

Il tzatziki è una salsa greca a base di yogurt greco, cetrioli e aglio che viene usata comunemente nella cucina greca come abbinamento di piatti a base di carne come i souvlaki o il giros pita).

 

 

La parola tzatziki deriva dal termine turco "cacik" che in tutta la cucina araba sta ad indicare lo stesso tipo di salsa a base di yogurt.

Oltre ai 3 ingredienti principali al tzatziki possono essere aggiunti anche olio, succo di limone, menta, aneto, prezzemolo, olive...e va sempre servito freddo.

Può essere consumato come antipasto, spalmato sul pane, ma anche per condire insalate di verdura o di riso a mo' di dressing

 

 

Alcune varianti del tzatziki nella cucina araba e mediorientale sono:

  • Tarataor: nella cucina bulgara viene diluito con acqua e e mangiato come zuppa fredda;
  • Mast-o-Khiar: in Iran vengono aggiunti anche noci e uvetta;
  • Raita: diffusa in tutto il Sud asiatico, non contiene cetrioli, ma altre spezie locali come il cumino;
  • Ovdukh: preparato nella zona del Caucaso con kefir al posto dello yogurt, viene abbinato in special modo alle uova e al prosciutto.

Ricetta del tzatziki

Tzatziki

Per un'ottima realizzazione del tzatziki occorre acquistare uno yogurt bianco intero molto denso, magari scegliendo proprio uno yogurt greco.

L'aglio deve essere freschissimo, lo si riconosce dall'odore e dal colore, lo spicchio deve essere perfettamente bianco, sodo e brillante, non deve presentare rughe nè macchie gialle, né odore di rancido.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di yogurt bianco greco
  • 1-2 spicchi d'aglio
  • 1 cetriolo
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
  • un mix di erbe aromatiche (prezzemolo, aneto, erba cipollina...a piacere)
  • sale e pepe q.b.

Procedimento: togliere la buccia al cetriolo, sciacquarlo e grattugiarlo in una ciotola, quindi scolarlo dell'acqua in eccesso, aggiungere l'aglio tritato, lo yogurt, l'olio, l'aceto e le erbe aromatiche tritate. Sistemare di sale e pepe, mescolare bene tutti gli ingredienti e riporre in frigorifero per qualche minuto prima di servire.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Polenta cotta al microonde

La polenta cotta al microonde presenta un grande vantaggio rispetto alla polenta istantanea. Scopriamolo insieme.


Polenta al gorgonzola

La polenta al gorgonzola: una ricetta molto saporita che può avere tantissime varianti, tipica del Nord Italia.


Frittata (omelette) di albumi e formaggio light - Cucina Sì

La omelette di albumi e formaggio è una variante leggermente più elaborata della frittata di albumi e formaggio.


Frittata di albumi e pancetta light - Cucina Sì

La frittata di albumi è un classico della cucina light, ma nessuno la propone con la pancetta.

 


Mezze penne con ragù e peperoni

Mezze penne con ragù e peperoni - Primi piatti Sì


Burro fatto in casa: è vero burro?

Il burro fatto in casa è facile da produrre, ma molti si illudono che sia vero burro. Scopriamo perché spesso non lo è.


Trasmissione del calore - Cottura degli alimenti

La trasmissione del calore nella cottura dei cibi: conduzione, convezione e irraggiamento.


Crocchè (o panzarotti) di patate con prosciutto e mozzarella

I crocchè, o panzarotti, il grande classico del meridione, in versione ripiena di prosciutto e mozzarella filante.