Souvlaki

I souvlaki sono degli spiedini tipici della cucina greca, composti da pezzi di carne (pollo, maiale o agnello) a volte intervallati da verdure, cotti alla griglia e serviti da mangiare come secondo piatto (souvlaki merida) accompagnati da salse e da insalata o da patatine fritte, oppure tolti dallo spiedino e messi dentro il pane pita (souvlaki pita) da mangiare come cibo di strada.

 

 

Più raramente si trovano anche souvlaki di pesce, generalmente pesce spada, astice o aragosta.

Il termine souvlaki indica comunemente il tipo di presentazione e di cottura, da "souvla" che in greco significa "spiedo", ma nella zona di Atene si usa il termine "kalamaki" per indicare i souvlaki di carne.

I souvlaki sono un piatto antichissimo, probabilmente risalente al 1700 a.C., infatti alcuni scavi effettuati sull'isola di Santorini hanno portato alla luce un rudimentale sistema di barbecue composto da due piastre di pietra, che messe parallelamente e appoggiate sopra il fuoco facevano da base per gli spiedini.

Ricette simili a quelle dei souvlaki sono, inoltre, nominate anche nelle opere di Omero, di Aristotele e di altri classici greci. 

 

 

Ricetta dei souvlaki greci

Suvlaki

I souvlaki si differenziano rispettano ai nostrani spiedini per essere più lunghi e più stretti.

I souvlaki sono monotematici: di pollo, o di maiale, o di agnello, o di vitello o di pesce spada, non si mescolano pezzi di carne diversa tra loro.

La carne viene tagliata a pezzi di circa 1 cm di larghezza e viene marinata preventivamente, per circa 24 ore prima della cottura. Inoltre, nei souvlaki non ci sono pezzi di salsiccia o di pancetta, il che li rende anche più light rispetto ai nostri spiedini di carne.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

 

 

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g di petto di pollo (o lonza di maiale)
  • 2 rametti di origano fresco
  • 2 rametti di rosmarino
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 limoni (il succo)
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Tagliare la carne a cubetti di circa 1 cm di spessore. Metterla a marinare in una ciotola con le erbe aromatiche, il sale, il pepe e un'emulsione fatta di olio e succo di limone. Lasciarla riposare una notte in frigorifero.

Formare gli spiedini usando dei bastoncini di legno o meglio ancora di acciaio e cuocerli sulla griglia o su una padella di ghisa per circa 15 minuti.

Servire caldi accompagnati da un'insalata composta da cipolle di tropea, cetrioli, pomodori e olive nere e dalla salsa tzatziki a base di yogurt, cetriolo e aglio.

Informazioni nutrizionali per porzione

La tabella seguente riporta le calorie dei souvlaki di pollo, se si usa carne di maiale le calorie saranno 310 a porzione.

 

Energia

286 kcal - 1195 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

46 g

Proteine

46 g - 64%

Carboidrati

0 g - 0%

Grassi

12 g - 36%

di cui

 

saturi

1.9 g

monoinsaturi

7.6 g

polinsaturi

1.2 g

Fibre

0 g

Colesterolo

118 mg

Sodio

65 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Tortelloni di ricotta e prezzemolo con burro e salvia

I tortelloni di ricotta: preparati tradizionalmente con spinaci, vi proponiamo in questo articolo una versione con prezzemolo.


Zuppa imperiale

La zuppa imperiale: un primo piatto in brodo tipico bolognese ma meno conosciuto dei tortellini e dei passatelli.


Wafer

I wafer: i biscotti di origine austriaca composti da più cialde ripiene di vari gusti.


Vincisgrassi

I vincisgrassi, la variante marchigiana delle più famose lasagne bolognesi.

 


Valigia reggiana (valigini reggiani)

La valigia reggiana, o valigini reggiani, è un secondo piatto emiliano composto da involtini di vitello.


Uova strapazzate

Le uova strapazzate: un piatto semplicissimo servito spesso a colazione.


Uova all'occhio di bue

Le uova al tegamino o all'occhio di bue, i trucchi e i consigli per non farsi dire "Non sai fare neanche un uovo al tegamino"!


Tzatziki (salsa greca)

Il tzatziki: la famosissima salsa greca all'aglio e al cetriolo usata in abbinamento di piatti di carne.