Danubio salato ricetta

VIDEORICETTA >>

Il danubio nasce come dolce lievitato e si presenta come un insieme di tante palline di panbrioche farcite a piacere (gocce di cioccolata, crema pasticcera, nutella, panna montata, crema chantilly etc...) che si staccano facilmente e possono essere mangiate singolarmente. Vedi rietta del danubio dolce.

 

 

Del danubio esiste, però, anche la versione salata, o meglio le versioni salate, dato che anche nel salato come nel dolce tantissime possono essere le farciture a seconda dei gusti. 

Generalmente nella cucina campana, dove questa torta salata è particolarmente diffusa, gli ingredienti della farcitura sono gli stessi del casatiello, la tipica ciambella pasquale del napoletano, composta da un impasto di pane, strutto, formaggi e salumi misti.

 

 

La versione più comune prevede di farcire ogni paninetto con provola e prosciutto cotto a dadini, ma si possono utilizzare anche speck e fontina, parmigiano e mortadella, oppure tonno e pomodoro, patè di acciughe e per i vegetariani: pomodori secchi e pesto, patè di olive, di funghi, di melanzane e chi più ne ha più ne metta. Via libera alla fantasia!

Il bello del danubio salato è che non si sa mai cosa ci si aspetta, si stacca il proprio paninetto con le mani e lo si gusta a sorpresa. Inoltre, ogni paninetto in superficie può essere decorato con semi di papavero o di sesamo o di lino, per un tocco scenografico in più. Qualsiasi erba aromatica è, senza dubbio, bene accetta!

Per preparare il danubio salato in casa ci vuole solo un po' di pazienza, dato che l'impasto del pane deve lievitare per ben 3 volte e deve riposare in frigorifero per circa 12 ore (come l'impasto delle brioche), quindi meglio prepararsi per tempo, con un giorno in anticipo rispetto a quando lo si vuole servire.

Ricetta del danubio salato

Danubio salato

Per fare l'impasto procedere come indicato anche nella ricetta del danubio dolce, ovviamente omettendo lo zucchero e sostituendolo con il sale. Per quanto riguarda la farcitura interna, ricordo che ognuno può usare ciò che più gli piace, io darò solo delle indicazioni di massima. Eviterei la mozzarella che rilascia molto liquido durante la cottura e rischia di inumidire troppo i panini. Giocherei molto con le erbe aromatiche che danno sapore e non aggiungono ulteriori calorie. Avrei sempre pronta l'alternativa per i vegetariani. Se si usano i pomodori privarli sei semi e del liquido interno per evitare che bagnino troppo il pane.

 

 

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per circa 15 panini

Per il lievitino:

  • 120 g di farina di forza (manitoba o altra farina con W300)
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 100 g di latte

Per l'impasto:

  • 250 g di farina di forza (manitoba o altra farina con W300)
  • 100 g di burro
  • 2 uova
  • 5 g di sale fino

Per il ripieno:

  • provola, fontina o altri formaggi semistagionati
  • prosciutto cotto, pancetta, mortadella, speck o altri salumi
  • un mix di erbe aromatiche (timo, basilico, prezzemolo, maggiorana, origano)
  • qualche verdura: pomodori, zucchine, carote, rucola...

Preparazione

Sciogliere il lievito nel latte tiepido, unire 120 g di farina e mescolare con un cucchiaio. Lasciare riposare il lievitino per circa mezz'ora, finché non si gonfia. Successivamente preparare l'impasto mettendo la farina a fontana su un tagliere, aggiungendo le uova, il lievitino e il pizzico di sale, impastare bene il composto fino ad ottenere una massa molle ma che si stacchi facilmente dal tagliere. Una volta incordato, aggiungere il burro e lavorare ancora finché la massa non risulta omogenea e ben incordata. Lasciar lievitare per circa 2 ore in luogo tiepido, oppure dopo mezz'ora mettere in frigorifero e far riposare 8-12 ore. In questo caso prima di procedere, tirare fuori l'impasto dal frigorifero almeno un'ora prima, per far riprendere temperatura alla massa.

A questo punto ricavare delle palline di impasto di circa 50 g l'una (ne dovrebbero venire una ventina), avvolgerle "rimboccandole" per ricavare delle palline ben tese, far riposare 20 minuti coperte con un canovaccio umido, quindi schiacciarle sul palmo della mano come a formare un disco e con un cucchiaio riempirle con gli ingredienti scelti, quindi riformare la pallina.

Sistemare le palline una accanto all'altra senza che si tocchino in una teglia rotonda di circa 26-28 cm di diametro, far lievitare per un'altra ora nel forno spento, leggermente riscaldato, coperte da pellicola trasparente, quindi cuocere il Danubio in forno preriscaldato a 170°C per circa 45 minuti. Volendo si può spennellare la superficie con un tuorlo d'uovo o con albume, se si vuole un effetto più luminoso e dorato e si può decorare con i semi oleosi (sesamo, lino, papavero, zucca...).

Informazioni nutrizionali per paninetto

 

Energia

136 kcal - 568 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

3 g

Proteine

6 g - 16%

Carboidrati

12 g - 35%

Grassi

7 g - 48%

di cui

 

saturi

3.6 g

monoinsaturi

2.1 g

polinsaturi

0.6 g

Fibre

1 g

Colesterolo

41 mg

Sodio

108 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Frittelle di mele - Gonfie e soffici

Le frittelle di mele sono un dolce tipico della regione Trentino Alto Adige, ma diffusa in tutta Italia. Scopri come farle gonfie e soffici!

Scapece

Scapece ovvero la marinatura in aceto ed erbe aromatiche di verdure o pesci fritti tipica del Meridione.

Alici marinate - Ricetta classica e veloce con aceto

Le alici marinate sono un piatto semplice, ma è importante adottare alcuni accorgimenti per essere sicuri del risultato. Scopriamo questa ricetta con aceto, vino e limone.

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi: una raffinata e gustosa ricetta di origine siciliana, patria tanto dei gamberi, quanto dei pistacchi.

 

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe: i dolci tipici campani, diffusi un po' in tutto il sud Italia, a base di pasta per bignè che però viene fritta, dopo un passaggio in forno.

Ziti alla genovese - Origini e ricetta napoletana

Ziti alla genovese: la ricetta originale napoletana di questo primo piatto a base di cipolle e carne di manzo.

Gulasch (o gulash) : ricetta originale e light

Il gulasch, il famoso piatto ungherese qui proposto con la ricetta originale, ma anche rivisitato in chiave dietetica.

Pici all'aglione - Ricetta toscana

I pici all'aglione sono un piatto di origine toscana, preparato con un particolare aglio molto grosso come dimensioni, ma più delicato.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.