Crema Chantilly

La crema chantilly è una crema dolce di origine francese che spesso in Italia viene confusa con la crema diplomatica (una composizione di crema chantilly e crema pasticcera in proporzione variabile).

 

 

Basicamente la crema chantilly consiste in una panna montata e zuccherata, composta da soli 2 ingredienti: panna fresca e zucchero (al limite a volte viene aromatizzata con una bacca di vaniglia).

Ma non vengono aggiunte né uova, né latte, né farina nella ricetta originale, cosa che invece accade per la crema pasticcera, quindi la chantilly risulta essere una crema molto più soffice e leggera, dalla consistenza spumosa, ideale per guarnire torte o dolci con una base di pan di spagna, viene usata ad esempio per farcire i bignè, oppure da abbinare con le fragole fresche o ancora sopra la cioccolata calda o il caffè.

Storia della crema chantilly

La crema chantilly è una preparazione di base in pasticceria molto semplice, conosciuta fin dal Cinquecento, anche se all'epoca veniva chiamata "neve di latte".

Il nome chantilly le venne affibbiato nel Settecento, quando il cuoco Francois Vatel, alla corte del Re di Francia, la preparò per un banchetto sontuoso organizzato nel castello di Chantilly, un comune francese nella regione Piccardia.

 

 

Crema Chantilly

La leggenda narra che il cuoco, non avendo più uova, si dovette accontentare di preparare la crema per la farcitura della torta solo con panna e zucchero e, nonostante pensasse di fare una brutta figura, il Re e tutti gli invitati apprezzarono molto il dolce e gli chiesero il nome di quella crema dolce e soffice. Lui rispose "Si chiama crema Chantilly", in onore dello Chateau dove erano ospiti. Da quel giorno questa preparazione dolce fece il giro del mondo con tale nome fino ad arrivare ai nostri giorni.

Un film del 2000, intitolato appunto "Vatel", con Gerard Depardieu (foto a lato), riprende questa storia e "romanza" sulla nascita della crema chantilly. 

Ricetta della crema chantilly

Per dare l'aroma di vaniglia alla crema chantilly è bene usare una bacca di vaniglia fresca da mettere in infusione. Si possono trovare in commercio anche l'aroma di vaniglia o la vanillina in polvere, ma ne sconsiglio l'uso in quanto il gusto finale, soprattutto se non si dosano bene questi aromi "puri", risulterebbe scadente (vedi articolo sugli aromi). Altrimenti si possono usare estratti di vaniglia naturale, o ancora uno zucchero a velo aromatizzato con vaniglia naturale, lasciandolo in infusione nelle bacche di vaniglia per alcune settimane, oppure frullandolo con bacche di vaniglia esauste, per poi setacciarlo.

Quanto allo zucchero, consiglio di usare lo zucchero a velo, che garantirà un effetto ancora più soffice alla crema. Il rapporto tra lo zucchero e la panna è di 1 a 5.

Crema Chantilly Ricetta

Ingredienti

  • 500 g di panna fresca
  • 100 g di zucchero a velo aromatizzato con vaniglia naturale
  • 1 bacca di vaniglia

Densità calorica della crema chantilly: 340 kcal/hg.

Procedimento: montare la panna con le fruste o con una macchina impastatrice. Durante l'operazione aggiungere poco a poco lo zucchero a velo setacciato e continuare a montare la crema finché non diventa spumosa e gonfia.

La crema chantilly può essere usata da sola, come farcitura o guarnizione di dolci, ma può anche essere mescolata insieme ad altre creme per renderle più delicate e leggere.

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Biscotti savoiardi vegan

Savoiardi vegan: un classico biscotto adattato alla variante vegana.

Crema chiboust

La crema chiboust è una base della pasticceria sconosciuta ai non addetti ai lavori, composta da crema pasticcera e meringa italiana.

Stoviglie in legno: lavaggio, vantaggi e divieti

Le stoviglie in legno hanno dei vantaggi anche in termini ecologici, ma bisogna adottare alcune strategie per evitare contaminazione microbica degli alimenti.

Stoviglie in bambù: sono davvero sicure ed ecologiche?

Sebbene siano proposte come alternative ecologiche alle classiche in plastica, le stoviglie in bambù non sono nemmeno così sicure per le salute.

 

Pizza in Teglia Tutta Biga - Alta Idratazione

La pizza in teglia tutta biga, ad alta idratazione (75%): tutti i passaggi di questa pizza un po' complicata, ma dal risultato sorprendente.

Uova alla scabin o cyber egg: storia e ricetta

L'uovo alla scabin è una ricetta ideata dallo chef Davide Scabin che ripropone la perfezione del guscio d'uovo in chiave gourmet.

Polenta cotta al microonde

La polenta cotta al microonde presenta un grande vantaggio rispetto alla polenta istantanea. Scopriamolo insieme.

Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.