Crocchette di patate classiche (senza ripieno)

Le crocchette di patate, generalmente abbreviate in crocchette o chiamate crocchè nel Sud Italia, sono delle polpette allungate a forma di cilindro, a base di uova e patate, che vengono impanate e fritte e servite come antipasto, come contorno (fanno parte del classico fritto misto all'italiana) oppure come cibo da strada dai venditori ambulanti o dalle friggitorie.

 

 

Le crocchette possono essere di vario tipo, le più semplici e più comuni sono composte solo da patate lessate tenute insieme dall'uovo, ma ne esistono tantissime versioni: crocchette di melanzane, crocchette di spinaci, crocchette di pollo, crocchette di gamberi, crocchette di piselli e così via, le quali mantengono come ingrediente principale le patate e vi aggiungono una crema tipo besciamella nella quale si sminuzzano e si mescolano gli altri ingredienti.

Storia e diffusione delle crocchette

 

 

Le crocchette fritte sono un piatto internazionale, diffuso un po' in tutto il mondo, ma molto probabilmente originario della Spagna, in particolare dell'Andalusia, dove nacquero come piatto di recupero del giorno dopo, poiché si facevano con gli avanzi di carne e verdura rimasti dalla domenica o dai pranzi delle grandi occasioni.

In Spagna, in effetti, esiste una vera e propria cultura delle croquetas (come sono chiamate in spagnolo) che sono servite praticamente ovunque, in qualsiasi bar e ristorante tradizionale, e in tantissime versioni: le più diffuse sono quelle di jamon (prosciutto crudo a cubetti), e poi di pollo, di tonno, di baccalà (o di altri pesci e crostacei), di formaggi (molto gustose sono quelle di cabrales, l'erborinato nazionale), di riso, di spinaci, di carne. Solitamente in Spagna le croquetas sono servite come tapa assieme ad una birra fresca.

I segreti per non farle aprire

Un problema che si riscontra molto spesso nella preparazione delle crocchette di patate è il fatto che si formino delle crepe sulla superficie, che le fanno "aprire" rovinandone l'estetica e anche il gusto, perché la parte interna, una volta a contatto con l'olio bollente, assorbe l'olio e si cuoce in modo non appropriato.

Questo problema è dovuto principalmente a due cause.

La prima riguarda l'impasto, che deve essere sufficientemente asciutto. Infatti un impasto troppo ricco di acqua tenderà ad espandersi di più in cottura, rompendo la superficie della panatura. Questo problema si risolve sbucciando le patate quando sono ancora calde, e lasciandole raffreddare una volta schiacciate; e con il riposo in frigorifero, che asciuga l'impasto, lo rende sodo, evitando che si deformi troppo in cottura.

 

 

La seconda causa riguarda la superficie delle crocchette, che deve essere perfettamente liscia, e la precisione nell'operazione di panatura, che va effettuata in modo uniforme e senza ammaccature. Anche in questo caso il riposo in frigorifero aiuta, perché rendendo sode le crocchette, rende più semplice la realizzazione della panatura perché sarà più agevole maneggiare le crocchette. Per rendere le crocchette perfettamente lisce ci si può aiutare sporcandosi le mani con un po' di olio al momento della formatura.

Ricetta delle crocchette di patate

Crocchette di patate

Per quanto le crocchette si trovino facilmente anche surgelate, pronte da friggere, sono davvero semplici e veloci da preparare in casa e consiglio di provare a farle.

Le patate più indicate per fare le crocchette sono quelle a pasta gialla, che rimangono sode anche una volta cotte e ridotte in purea.

Esistono due scuole di pensiero per quanto riguarda questa ricetta: la prima prevede di lessare le patate e poi ridurle ad una poltiglia aiutandosi con una forchetta (o lo schiacciapatate), la seconda, invece, prevede di preparare un vero e proprio purè prima di comporre le crocchette. In questa ricetta consiglio di usare la prima tecnica.

Aggiungo che questa è una ricetta indicata anche per vegetariani e per celiaci (a patto di usare il pangrattato senza glutine). 

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 5/6 persone (circa 15 crocchette)

  • 500 g di patate a pasta gialla
  • 40 g di parmigiano
  • sale, pepe, noce moscata
  • pangrattato q.b.
  • prezzemolo tritato
  • 2 uova
  • olio di semi di arachide per friggere

Procedimento

Lessare le patate con la buccia in abbondante acqua salata per circa 30-40 minuti, in modo tale che possano essere sfaldate.

Farle raffreddare un po, quindi sbucciarle e passarle due volte allo schiacciapatate, mentre sono ancora calde. Aggiungere il parmigiano, il prezzemolo, sale, pepe ed amalgamare bene il tutto. Far riposare in frigorifero per 45-60 minuti.

Preparare le crocchette formando dei cilindretti con le mani inumidite. Preparare due ciotole, una con il pangrattato e una con le uova sbattute. Passare le crocchette prima nell'uovo sbattuto quindi nel pangrattato, friggerle in abbondante olio caldo (a 180 gradi) fino a che la superficie non sarà dorata e croccante (90-120 secondi circa).

Far asciugare le crocchette su carta assorbente, salare in superficie se occorre, e servire.

Informazioni nutrizionali per crocchetta

 

Energia

76 kcal - 318 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

2 g - 13%

Carboidrati

5 g - 26%

Grassi

5 g - 61%

di cui

 

saturi

1.1 g

monoinsaturi

1.1 g

polinsaturi

2.0 g

Fibre

0 g

Colesterolo

24 mg

Sodio

30 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Frittata (omelette) di albumi e formaggio light - Cucina Sì

La omelette di albumi e formaggio è una variante leggermente più elaborata della frittata di albumi e formaggio.


Frittata di albumi e pancetta light - Cucina Sì

La frittata di albumi è un classico della cucina light, ma nessuno la propone con la pancetta.


Mezze penne con ragù e peperoni

Mezze penne con ragù e peperoni - Primi piatti Sì


Burro fatto in casa: è vero burro?

Il burro fatto in casa è facile da produrre, ma molti si illudono che sia vero burro. Scopriamo perché spesso non lo è.

 


Trasmissione del calore - Cottura degli alimenti

La trasmissione del calore nella cottura dei cibi: conduzione, convezione e irraggiamento.


Crocchè (o panzarotti) di patate con prosciutto e mozzarella

I crocchè, o panzarotti, il grande classico del meridione, in versione ripiena di prosciutto e mozzarella filante.


Sushi

Il sushi: il piatto simbolo della cucina giapponese a base di pesce crudo, alghe e riso.


Il forno a microonde: come funziona, i rischi, come sceglierlo

Il forno a microonde: consigli e ricette. Ormai la maggior parte delle famiglie possiede un forno a microonde ma solo in pochi ne sfruttano a pieno le potenzialità.