Cucina Tex-Mex

Tex-Mex è l'acronimo inglese che indica la fusione tra Texas e Mexico, oggi si riferisce ad un tipo particolare di cucina che fonde insieme ingredienti tipici del Messico ad altri ingredienti più prettamente americani ed è diffusa soprattutto negli Stati a Sud degli Usa come il Texas, il New Mexico, lo Utah e il Colorado che confinano con il Messico.
Originariamente, però, il termine Tex-Mex indicava una linea ferroviaria, non un tipo di cucina. Nel 1875, infatti, fu inauguarata la prima linea ferroviaria che univa il Texas al Messico, la Texas-Mexican Railway, che fu chiamata con l'abbreviazione Tex-Mex.

 

 

Dal 1920 in poi questo termine iniziò ad indicare non solo la linea ferroviaria ma anche tutti i cittadini texani che avevano origini messicane e nei decenni successivi l'acronimo si espanse fino ad indicare quel tipo di cucina che ormai è conosciuta e diffusa in tutto il mondo.

Proprio la linea ferroviaria, infatti, velocizzando molto i trasporti, rese disponibili sul mercato americano tanti prodotti messicani.

La prima volta che è stato usato il termine Tex-Mex per riferirsi ad un tipo di cucina fu nel 1963, quando l'Oxford English Dictionary lo inserì nel proprio vocabolario.

Il primo ristorante tipico di cucina Tex-Mex ha aperto a Parigi nel 1983. La Francia, magari inaspettatamente, è uno dei Paesi dove si consuma più cibo Tex-Mex, anche grazie al successo del film francese Betty Blue del 1986.

 

 

La famosa cuoca e critica gastronomica americana Diana Kennedy nel suo libro "La cucina messicana" spiega che c'è un'enorme differenza tra la cucina messicana vera e propria e la cucina messicana americanizzata (la Tex-Mex) poiché quest'ultima trascende le differenze di classe e tratta il cibo dei poveri con lo stesso rispetto di quello dei ricchi.

La cucina Tex-Mex, infatti, si basa su alcuni ingredienti di base imprescindibili e di fatto poveri, primo tra tutti la farina di mais, tipica del SudAmerica, con cui preparare tacos, nachos, burritos e tortillas e poi tante verdure (peperoni, peperoncini, pomodori, patate, insalata, cipolle) e fagioli (qui chiamati chiles).

È però una cucina prevalentemente di carne, non va dimenticato che ci troviamo in una zona dove gli allevamenti di bestiame sono fiorenti, quindi il manzo è praticamente onnipresente nelle ricette Tex-Mex, una ricetta tipica è, ad esempio, la carne di manzo essiccata, un'altra la testa di manzo alla brace, o il famosissimo chili con carne (spezzatino di carne con fagioli).

Oltre al manzo si trova spesso anche la carne di pollo, per lo più marinato e fritto, ma usato anche come ripieno di enchiladas e tortillas.

 

 

E poi il formaggio, anche, la fa da padrone, quello statunitense, simile al cheddar, a pasta gialla e poco stagionato, che viene impiegato per lo più come copertura dei piatti e poi fatto fondere durante la cottura.

Sono tante anche le salse Tex-Mex, più o meno piccanti, tra le più diffuse sicuramente abbiamo il tabasco, il mole e il guacamole. Il succo di lime viene spesso usato come condimento.

Frutti esotici come l'avocado, l'ananas e la papaya trovano impiego sia in ricette dolci che salate, spesso usati proprio per preparare salse o insalate per accompagnare la carne.

Cucina texmex

Tra le bevande sicuramente la più consumata è la birra, ma anche la tequila (la bevanda nazionale messicana ottenuta dalla distillazione della pianta di agave), il mezcal (un altro distillato dell'agave) e il pulque (sempre ottenuta dall'agave ma non distillata come la tequila bensì fatta fermentare come la birra e quindi di gradiazione inferiore).

Quella Tex-Mex è una cucina che riesce a combinare due mondi e due civiltà totalmente diverse, da un lato il Messico con la sua cultura e le sue ricette precolombiane, dall'altra gli Stati Uniti con tutto un altro tipo di cultura gastronomica, quella del Nuovo Mondo. Da un lato la creatività messicana e dall'altro le tecniche di cottura nordamericane.

I ristoranti Tex-Mex sono diffusi in tutto il mondo, anche in Italia, solo che il più delle volte sono locali folcloristici, più simili a pub che a ristoranti veri e propri, dove la scelta dei piatti è limitata, mentre la vera cucina Tex-Mex ha un'infinità di combinazioni e varianti, spesso apprezzabili solo in loco.

Per chi volesse approfondire la cucina Tex-Mex consiglio uno dei libri di Jane Butel, la chef americana specializzata in questo tipo di cucina (purtroppo i suoi libri non sono stati ancora tradotti in italiano).

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Pancake proteici (senza proteine in polvere)

Pancake proteici: le diverse strategie per migliorare le caratteristiche nutrizionali dei pancake, senza l'utilizzo di proteine in polvere.

Flan parisien - Ricetta light senza panna

Il flan parisien, o patissier, è un dolce da forno tipico della cucina francese, qui proposto nella versione light, senza panna.

Tortellini di Valeggio - Storia e ricetta

I tortellini di Valeggio sul Mincio sono una specialità che non tutti conoscono, a base di pasta all'uovo ripiena di carne mista.

Tortellini bolognesi - Ricetta tradizionale

I tortellini: il primo piatto must della cucina emiliana conosciuto in tutto il mondo.

 

Pasta con tonno e piselli cremosa (SENZA PHILADELPHIA)

La pasta al tonno con piselli cremosa, senza panna né philadelphia: una delle varianti più gettonate della classica pasta al tonno.

Biscotti savoiardi vegan

Savoiardi vegan: un classico biscotto adattato alla variante vegana.

Crema chiboust

La crema chiboust è una base della pasticceria sconosciuta ai non addetti ai lavori, composta da crema pasticcera e meringa italiana.

Stoviglie in legno: lavaggio, vantaggi e divieti

Le stoviglie in legno hanno dei vantaggi anche in termini ecologici, ma bisogna adottare alcune strategie per evitare contaminazione microbica degli alimenti.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.