La cucina destrutturata

La cucina destrutturata è una tendenza molto in voga da alcuni anni.
Questo termine apparentemente difficile significa in realtà un semplice modo per rivisitare una ricetta tradizionale, utilizzando gli stessi ingredienti della ricetta originale, ma con una disposizione diversa. Quindi stessi ingredienti, ma "struttura" diversa, con una tendenza a separare gli ingredienti che nella ricetta originale sono mischiati tra loro.

Questo modo di proporre le ricette si sposa molto bene con la cura particolare dell'estetica che è figlia della moda della cucina giapponese, che da qualche anno imperversa in Italia. Infatti proponendo gli ingredienti in modo separato fra loro, si può giocare sui diversi colori e sulle forme, o ottenere delle composizioni esteticamente molto interessanti.

Il padre della cucina destrutturata è Ferran Adrià (nella foto), il cuoco spagnolo del ristorante El Bulli (che ha chiuso nel 2012), considerato uno dei più innovativi chef del mondo.

Cucina destrutturata

Come avviene per tutte le mode e le tendenze, l'idea è sempre buona, ma di per sè non garantisce la qualità del risultato. "Destrutturare" qualunque piatto non ha alcun senso, come non ha molto senso, a mio parere, compromettere il gusto a favore dell'estetica.

Quando il gusto non ne risente, o addiruttura migliora, e l'estetica del piatto ne guadagna, la cucina destrutturata è una pratica divertente che stimola la fantasia dello chef.

Un esempio da NON seguire di cucina destrutturata?
Vi ricordate nelle vecchie trattorie di una volta, quando servivano la pasta in bianco con il sugo di pomodoro versato sopra? Un esempio di "cucina tradizionale destrutturata" che è meglio dimenticare...

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Porceddu (o porcetto?) sardo

Poscheddu, porcheddu, polcheddu, porceddu, porchetto, porcetto: sono tanti i nomi dialettali sardi per indicare questa tipicità della cucina regionale, il maialino da latte cotto allo spiedo.


Polpette di carne

Le polpette: le più conosciute sono quelle di carne ma esistono anche di pesce o di legumi.


Rösti di patate

Il rosti di patate: le frittelle che provengono dalla cucina svizzera, tutti i segreti per prepararle nel modo tradizionale.


Street food palermitano

Lo street food a Palermo, la città italiana dove il cibo di strada è una vera e propria tradizione gastronomica.

 


Tzatziki (salsa greca)

Il tzatziki: la famosissima salsa greca all'aglio e al cetriolo usata in abbinamento di piatti di carne.


Gramigna alla salsiccia

La gramigna alla salsiccia: la vera ricetta emiliana, senza panna, senza funghi, senza piselli, solo con ragù di salsiccia.


Il ceviche o cebiche di pesce

Il ceviche o cebiche: un piatto a base di pesce crudo marinato che viene dal Sud America e sta spopolando anche in Italia.


Le tapas

Le tapas sono piccoli accompagnamenti gastronomici che vengono serviti in tutti i locali spagnoli assieme alla bevanda ordinata. La moda dell'aperitivo nasce in Spagna.