La cucina destrutturata

La cucina destrutturata è una tendenza molto in voga da alcuni anni.
Questo termine apparentemente difficile significa in realtà un semplice modo per rivisitare una ricetta tradizionale, utilizzando gli stessi ingredienti della ricetta originale, ma con una disposizione diversa. Quindi stessi ingredienti, ma "struttura" diversa, con una tendenza a separare gli ingredienti che nella ricetta originale sono mischiati tra loro.

Questo modo di proporre le ricette si sposa molto bene con la cura particolare dell'estetica che è figlia della moda della cucina giapponese, che da qualche anno imperversa in Italia. Infatti proponendo gli ingredienti in modo separato fra loro, si può giocare sui diversi colori e sulle forme, o ottenere delle composizioni esteticamente molto interessanti.

Il padre della cucina destrutturata è Ferran Adrià (nella foto), il cuoco spagnolo del ristorante El Bulli (che ha chiuso nel 2012), considerato uno dei più innovativi chef del mondo.

Cucina destrutturata

Come avviene per tutte le mode e le tendenze, l'idea è sempre buona, ma di per sè non garantisce la qualità del risultato. "Destrutturare" qualunque piatto non ha alcun senso, come non ha molto senso, a mio parere, compromettere il gusto a favore dell'estetica.

Quando il gusto non ne risente, o addiruttura migliora, e l'estetica del piatto ne guadagna, la cucina destrutturata è una pratica divertente che stimola la fantasia dello chef.

Un esempio da NON seguire di cucina destrutturata?
Vi ricordate nelle vecchie trattorie di una volta, quando servivano la pasta in bianco con il sugo di pomodoro versato sopra? Un esempio di "cucina tradizionale destrutturata" che è meglio dimenticare...

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Gramigna alla salsiccia

La gramigna alla salsiccia: la vera ricetta emiliana, senza panna, senza funghi, senza piselli, solo con ragù di salsiccia.


Angel cake

La Angel cake: può esistere davvero il cibo degli angeli? Provate questa torta sofficissima senza burro né uova.


Le mousse

Le mousse (o spume) sono preparazioni base della pasticceria molto ricche di aria, fatte con la pate a bombe e/o meringa italiana.


Fettuccine alla papalina

Le fettuccine alla papalina: un primo piatto tipico della cucina romana nato come variante della più famosa carbonara.

 


Pasta risottata con i cannolicchi

Pasta ai cannolicchi: un primo piatto di mare meno conosciuto di quello con le vongole ma altrettanto gustoso. Scopriamo come prepararli con la tecnica della pasta risottata.


Triglie alla livornese

Le triglie alla livornese: una ricetta semplicissima e ipocalorica che affonda le sue origini nei primi anni del Novecento.


Agnello (abbacchio) alla romana

Agnello o abbacchio alla romana: una ricetta gustosa per cucinare la carne di agnello abbinandolo alle acciughe sotto sale.


Spaghetti aglio olio peperoncino

Spaghetti aglio olio e peperoncino. La ricetta e le possibili varianti, come quella con olio a crudo.