Cedro

Il Cedro o Citrus medica, della famiglia delle Rutacee, è una pianta molto antica che si si ritiene sia originario dell'India e della Birmania. Il cedro forma arbusti o piccoli alberi, alti fino a 8 metri, con rami spinosi e irregolari.

 

 

Le cultivar del cedro sono divise in due gruppi: i cedri acidi, con fiori e germogli rosso-violocei; e i cedri dolci, con fiori bianchi.

Tra i cedri acidi, la Diamante coltivata in Calabria, la Etrog e la Mano di Budda (con frutti ornamentali privi di polpa); tra i cedri dolci, la Corsican e la Salò.

Vi sono poi i limoni cedrati, degli ibridi fra limoni e cedri, che producono frutti simili al cedro per pezzatura e spessore della polpa, mentre la pianta è più simile al limone, meno esigente e più resistente alle basse temperature.

La cedrina (Citrus medica citrea gibocarpa) è una varietà di cedro usata solo per la produzione dell'essenza, che si estrae dalle foglie. Si tratta di una sostanza dal forte odore di cedro, composta essenzialmente da limonina e citrale, le due essenze tipiche del cedro.

Cedro mano di Buddha

Il cedro mano di Buddha si presenta in tutti i cedri come un'anomalia, che non può essere "guidata", anche se sarebbe interessante dal punto di vista commerciale perché produce frutti senza polpa, che dal punto di vista commerciale è la parte meno interessante.

Il cedro può essere consumato crudo, da solo o in insalata, se fresco e di buona qualità, quando la polpa risulta non spugnosa e masticabile, non troppo tenace, altrimenti si può utilizzare solo per la canditura. I canditi di cedro vengono utilizzati soprattutto in pasticceria per confezionare dolci molto famosi come il panettone, la pastiera napoletana, il panforte, la torta di riso, i cannoli siciliani o il certosino bolognese.

 

 

La parte interessante dal punto di vista alimentare è la scorza, spessa, bianca e dolce nelle varietà migliori, mentre la polpa è acida e molto simile al limone.

Il cedro è impiegato nella ricetta di una famosa bibita analcolica italiana, la cedrata.

Il Consorzio del Cedro di Calabria ha avviato le pratiche per ottenere il riconoscimento DOP, attualmente (giugno 2017) non è ancora andata a buon fine.

L'arca del gusto di Slow Food ha, invece, promosso il presidio del cedro liscio di Diamante, nella zona  che va da Tortona a Cetraro, in provincia di Cosenza. Questi cedri sono molto grandi, arrivano a pesare 1 kg, e maturano nel periodo che va da ottobre a dicembre.

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Vezzena

Il vezzena, un altro formaggio di malga trentino in corsa per la DOP.

Senape e mostarda

Senape e mostarda: due prodotti che vengono preparati con la farina di senape, che gli conferisce la classica piccantezza.

Olio extravergine d’oliva: quanto vale la qualità?

Quali sono i segreti che rendono un olio extravergine d'oliva un’eccellenza? La provenienza, le materie prime, il rigore alla base del processo di produzione.

Asparagi

Gli asparagi, una verdura originaria della Mesopotamia appartenente al genere delle Liliacee.

 

Chi è il dietologo online e cosa fa

Dimagrire non è sempre un processo facile, per questo a volte è necessario l’aiuto di qualcuno esperto in materia, come un dietologo online.

Filetti di merluzzo in padella: una ricetta ricca di gusto

Filetti di merluzzo in padella: un piatto classico ma intrigante che può essere preparato in pochissimo tempo anche da chi ha poca dimestichezza con i fornelli.

Come scegliere la pasta migliore valutando anche la sostenibilità ambientale

Come scegliere la pasta migliore valutando anche la sostenibilità ambientale.

Alimentazione. Come impostare una dieta corretta: cosa fare e cosa evitare

L'alimentazione è un fattore chiave per dimagrire, restare in forma o non prendere peso.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.