Clementine

La clementina non va confusa con il mandarancio, anche se è un errore che viene fatto comunemente, dato che anche la clementina come il mandarancio è un ibrido tra il mandarino e l'arancio. La clementina (Citrus clementina) appartiene al gruppo dei mandarini, e si caratterizza per essere senza semi.

 

 

Ha la buccia di colore arancione, liscia e lucida, dentro la polpa è suddivisa in circa 7-14 spicchi e il sapore è dolce e succoso, tra gli agrumi è uno dei più dolci. 

Si distingue facilmente dal mandarino poiché ha un colore più vivo e acceso e poiché ha una forma rotonda e non appiattita come quella dei mandarini.

In Italia la clementina di Calabria ha ottenuto la denominazione IGP nel 1997 e così la clementina del Golfo di Taranto IGP.

Inoltre, esiste anche una varietà particolare di clementine, la Nova, coltivata in Sicilia nella zona dell'Etna e ottenuta da un incrocio tra mandarino e clementina.

Clementine

Le clementine sono state create molto probabilmente accidentalmente e furono scoperte per la prima volta dal missionario francese Clément Rodier nel suo orto in Algeria. Proprio da Clément hanno preso il nome. Eppure, altre fonti testimoniano che le clementine esistessero già in Cina nei secoli passati.

Dagli anni Quaranta del secolo scorso in poi l'ibrido clementina divenne sempre più stabile e oggi si trova costantemente nei banconi dell'ortofrutta dei mercati e supermercati italiani, tra l'altro le clementine sono tra gli agrumi più venduti in Italia. 

La raccolta delle clementine avviene tra novembre e gennaio.

 

 

In cucina la clementina viene consumata come frutto fresco, oppure impiegata per realizzare succhi, sorbetti o marmellate.

Viene impiegata anche in erboristeria per la produzione di creme o lozioni con effetto antiossidante e tonificante, dato che le clementine come tutti gli agrumi sono ricche di vitamina C.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Proteine del pesce

Le proteine del pesce sono ricche di amminoacidi essenziali e si accompagnano ad omega 3, vitamine e sali minerali, come ferro e iodio.


Acqua e limone al mattino: fa bene?

L'acqua e limone, generalmente il succo, ha alcune proprietà utili per aiutare ad avere un'alimentazione bilanciata ma gli sono attribuite anche false proprietà benefiche.


Proteine della carne

Le proteine della carne si trovano in egual misura nella carne rossa e in quella bianca, nella prima sono legate a una maggiore quantità di grassi saturi e colesterolo.


Caseina (proteina del latte e dei formaggi)

La caseina, o meglio le caseine, sono le proteine maggiormente rappresentate nel latte, costituendo circa l'80% delle proteine contenute nel latte di vacca, bufala, pecora e capra.

 


Qualità delle proteine: valore biologico e altri indicatori

Qualità delle proteine: il valore biologico delle proteine, gli altri indicatori, l'aminoacido limitante. Come valutare la qualità delle proteine.


Latte condensato

Il latte condensato è un prodotto ottenuto dal latte vaccino provato di parte dell'acqua e di solito addizionato con zucchero. Utile in molte preparazioni dolci.


Toffee o caramelle mou

Le caramelle mou o toffee, di origine inglese, sono a base di caramello scuro e burro o panna montata.


Proteine del siero del latte (whey)

Le proteine del siero del latte (whey protein in inglese) sono le proteine più utilizzate come integratore.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.