Salsa tartara

La salsa tartara è una versione ricca della maionese, composta da uova sia fresche che sode montate con olio e poi aromatizzate con un trito di cetriolini sott'aceto, capperi, prezzemolo, dragoncello e spesso altri ingredienti come la senape, le olive, la cipolla cruda o l'erba cipollina, il cren e così via.

 

 

La salsa tartara è un condimento di origine francese, dal colore chiaro con la presenza evidente di frammenti di verdure ed erbe di colore verde più o meno scuro. Ha un gusto delicato, leggermente acidulo e leggermente piccante (se vengono aggiunti anche senape o rafano).

Viene tradizionalmente usata come accompagnamento di piatti a base di pesce, ma anche di verdure o di carne, in particolar modo viene abbinata all'hamburger, spalmata dentro il panino, oppure alla tartare di carne cruda.

Il nome, "sauce tartare" in francese, le deriva dal fatto che a fine Ottocento, quando fu inventata, fu associata ai Tartari, un popolo rozzo e selvaggio proveniente dalla Siberia, un po' come grossolana è la grana di questa salsa.

Ricetta della salsa tartara

 

 

Salsa Tartara

Per preparare la salsa tartara occorre fare attenzione a che non "impazzisca", un po' come succede con la maionese. Per evitre che impazzisca occorre versare l'olio molto lentamente e poco alla volta, di modo da dargli il tempo di essere asorbito dall uova. 

Nel caso impazzisse c'è comunque un rimedio! Basta tenere da parte la maionese impazzita e prepararne un'altra con un solo tuorlo, poi aggiungendovi poco alla volta (un solo cucciaio alla volta) quella preparata precedentemente.

In alternativa, per mancanza di tempo e/o di voglia, si può preparare la salsa tartara con della maionese già pronta, quella confezionata, ne serviranno circa 100 g.

 

 

Ingredienti:

  • 2 tuorli d'uovo
  • 2 uova
  • 160 ml di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 3 cetriolini sott'aceto
  • 30 g di erbe aromatiche (prezzemolo, erba cipollina, dragoncello)
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

Rassodare due uova ponendole in un pentolino con acqua fredda e cuocendole per circa 6-8 minuti da quando inizia l'ebollizione. Tritare i cetriolini, i capperi e le erbe aromatiche con la punta di un coltello.

Separare i rossi delle uova sode e schiacciarli, unire l'aceto, sistemare di sale e pepe e poi in un ciotola aggiungere anche le uova fresch. Iniziare a montare il composto con la frusta aggiungendo l'olio a filo poco alla volta dando il tempo alle uova di assorbirlo.

Una volta ottenuta una salsa simile alla maionese unire il trito di cetriolini, capperi ed erbe aomatiche ed amalgamare bene il tutto. La salsa tartara è pronta.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione

Polli allevati a terra o all'aperto: quali sono le differenze?

L'allevamento dei polli a terra o all'aperto presenta notevoli differenze, sia per quanto riguarda le modalità, sia per la salubrità degli alimenti prodotti.

Meduse in cucina

Le meduse in cucina: una novità per noi Occidentali, entrate a far parte dell'elenco dei "novel foods", ma una tradizione in Asia.

Fitoplancton come alimento

Il fitoplancton marino: l'alimento del futuro, il cibo che più sta destando curiosità tra i grandi chef.

Dieta per le gengive infiammate

La dieta per le gengive infiammate consiste in cibi e nutrienti che possono prevenire e rallentare l'infiammazione, bisogna inoltre evitare alcuni alimenti.

 

Caffè espresso

Caffè espresso: la preparazione del classico caffè italiano con la macchina da caffè espresso

Storia del caffè in Italia: tra leggenda e reali innovazioni

Il caffè è diventato simbolo di un'abitudine tutta italiana ma la sua origine è in Oriente. Nel corso del tempo è diventato simbolo di socialità ma la sua diffusione ha avuto ostacoli.

Riso

Il riso è il cereale più diffuso al mondo e originario dell'Asia.

Mindful eating: alimentarsi in ottica mindfulness

Negli ultimi anni si è assistito a un crescente interesse per mindfulness, una pratica che sarebbe alquanto riduttivo definire in poche parole.