Rimedi contro le zanzare

I rimedi contro le zanzare sono diversi, di sintesi o naturali, e sono di differenti tipi ed efficacia. Alcuni sono utili per allontanare le zanzare dalla casa, altri possono essere usati sulla pelle per evitare le punture, altri ancora vengono usati per alleviare i sintomi derivanti dalla puntura di questi insetti. La loro efficacia dipende dalla sensibilità soggettiva e può variare a seconda delle persone.  

 

 

Le zanzare in breve: specie principali, sintomi e periodi di diffusione

Le zanzare sono insetti presenti in diversi paesi e che contano diverse specie, che solo in Italia sono circa 60. Si trovano in luoghi con caratteristiche ambientali molto diverse fra loro, grazie al fatto che sono in grado di adattarsi a condizioni che si discostano molto da quelle del loro paese di origine. 

Fra le specie più note vi è la cosiddetta zanzara tigre, il cui nome scientifico è Aedes albopictus. Ha origine asiatiche ma si è diffusa in Italia negli anni Novanta in seguito ai commerci con l'Asia. Esteticamente è caratterizzata da delle strisce bianche in alcune parti del corpo come zampe, addome e capo. Questi esemplari si diffondono soprattutto da maggio ad ottobre, mentre nei periodi invernali depongono le uova che si schiudono poi in primavera. Solo le femmine sono in grado di pungere l'uomo e gli animali, provocando un prurito intenso in seguito al rilascio di una sostanza da parte dell'insetto stesso. Queste zanzare non trasmettono patologie e pungono soprattutto al mattino tardi. 

 

 

Le zanzare comuni, Culex pipiens, sono più grandi e di colore diverso da quelle tigre. Oltre ad avere habitat diverso da queste ultime, pungono anche in ore diverse della giornata, soprattutto alla sera e di notte. Inoltre, le zanzare comuni riescono ad entrare nelle abitazioni più facilmente di quelle tigre.

I sintomi della puntura di zanzare sono più o meno sempre gli stessi, eccetto che per patologie che possono essere trasmesse attraverso di esse, come quelle derivanti da virus e che sono diffuse in altri paesi come il Sud America. nel nostro paese provocano solo un rigonfiamento fastidioso perché comporta un forte prurito e la cui dimensione è variabile a seconda della sensibilità del soggetto. 

Chi è più soggetto alla puntura di zanzara?

Vi sono persone che sono maggiormente sensibili alle punture di zanzara. Questo può avere diverse motivazioni, fra cui l'odore che traspira dalla pelle in seguito ad esempio al sudore e alle sostanze volatili che possono traspirare dal corpo. Non si sa ancora molto a riguardo, ma è stato notato che le persone in sovrappeso o in gravidanza sono maggiormente soggette alle punture di zanzare perché in esse vi è uno scambio più frequente tra ossigeno e anidride carbonica e quest'ultima attira le zanzare. 

Inoltre, alcuni ricercatori sono d'accordo nell'affermare che le alte concentrazioni di colesterolo e derivati, che possono essere presenti sulla pelle, possono attirare le zanzare. 

Anche l'alcol introdotto in grande quantità nel corpo, può attirare le zanzare secondo un meccanismo non ancora chiarito che potrebbe coinvolgere la temperatura corporea. 

I migliori rimedi contro le zanzare in casa

Le zanzare tendono a deporre le uova nelle pozze d'acqua e nelle acque stagnati. In particolare, le zanzare tigre preferiscono i piccoli ristagni di acqua, mentre quelle comuni i laghi, i fossi e le lagune. Un buon rimedio per evitare che, quindi, le zanzare depongano le loro uova in casa o nelle sue vicinanze, è quello di evitare depositi di acqua stagnante. Quindi è buona norma svuotare i sottovasi delle piante, i secchi e tutti i contenitori che contengono acqua. Nel caso in cui si utilizzino raccoglitori di acqua piovana, dovrebbero essere sempre coperti da zanzariere. Bisogna quindi prestare attenziona a coprire tutte le zone dove l'acqua tende a ristagnare, come i tombini. 

 

 

Un altro semplicissimo e comune rimedio contro le zanzare è quello di usare apposite zanzariere per evitare che questi insetti entrino in casa. 

Le lampade anti-zanzara sono un altro metodo che attira le zanzare grazie alla luce di cui è dotata e le cattura con una piastra collante. Altro rimedio è quello dell'uso di appositi insetticidi chimici in spray, che non sono quasi più utilizzati perché di scomodo utilizzo. 

Un altro rimedio contro le zanzare è l'uso dello zampirone, un incenso solitamente a forma di spirale che, in seguito all'accensione, brucia e sviluppa un insetticida a base di piretro, sostanza isolata da una pianta. Questo metodo è meno efficace degli altri metodi, ma può emanare un odore fastidioso che rende difficile l'utilizzo e sono pertanto più adatti agli ambienti esterni. Nonostante questo, la sostanza sprigionata dallo zampirone è sicura per la salute umana e i mammiferi, anche se in alcuni casi sono stati riscontrate delle irritazioni derivanti dal fumo senza però comportare rischi per la salute; quindi anche per questo se ne consiglia l'uso all'esterno. 

Altri metodi per allontanare le zanzare è l'uso di candele e oli a base di essenza di citronella, una delle piante contro le zanzare, coltivata in diversi paesi, come India, Indonesia e Brasile, da cui si ricava l'apposita essenza in grado di allontanare le zanzare. 

Altre piante contro le zanzare sono gli agrumi e in particolare la Lantana, come dimostrato da uno studio. Questa pianta ha un odore amaro che respinge le zanzare e ha un costo di mantenimento molto basso. Altre piante che hanno un odore repellente per le zanzare sono la lavanda, la menta, la melissa e la salvia.

Il rimedio più utilizzato contro le zanzare è quello degli insetticidi emanati da diffusori elettrici, efficaci e ben tollerati, riescono a tenere le zanzare lontane dall'ambiente in cui si trovano. 

Uno studio del 2015 ha rivelato che il caffè inibisce la schiusa delle uova e fa da repellente per le femmine di zanzara tigre. Il caffè, infatti, viene utilizzato come rimedio naturale contro le zanzare, sia in forma liquida sia in polvere. Per quest'ultima, è sufficiente bruciarla all'interno di un piatto chiuso con carta di alluminio: l'odore del caffè andrà a respingere le zanzare. Un altro metodo efficace è quello di nebulizzare o spargere il caffè dove c'è acqua stagnante o nelle zone che risultano particolarmente infestate, come i balconi o le parti esterne delle case. 

Altro semplice rimedio è l'uso del ventilatore, che crea una corrente d'aria che questi insetti non sono in grado di superare. 

Come allontanare le zanzare dal corpo

Le zanzare sembrano essere attirate dal colore dei nostri vestiti ed in particolare da quelli scuri, come il nero, il rosso e il blu. La maggior parte delle specie viene attirata in misura minore dal bianco, per cui preferire questo colore durante le stagioni estive può essere uno dei rimedi contro le zanzare. 

Un metodo efficace per allontanare le zanzare dal corpo è quello di utilizzare spray repellenti da applicare direttamente sulla pelle. Questi prodotti non sono nocivi per l'essere umano ma respingono le zanzare grazie al loro odore. Necessitano però di alcune precauzioni d'uso: vanno rimossi prima di andare a dormire, applicati con moderazione e si deve evitare l'applicazione in zone ferite della pelle, come su tagli, escoriazioni e simili. Tra i repellenti abbiamo quelli a base di DEET, dietiltoluamide, oppure la picaridina. Quest'ultima è una sostanza sintetica simile ad alcune sostanze presenti nel pepe, che risulta più efficace del DEET nel tenere a distanza le zanzare.

I rimedi contro le punture di zanzare

Le punture di zanzare possono essere molto fastidiose da sopportare a causa del loro prurito intenso. Vi sono però delle strategie che possono aiutare ad alleviare questa sensazione. 

Prima fra tutte è l'uso del ghiaccio da applicare sulla zona interessata, utilizzando in alternativa un oggetto qualsiasi ma di piccole dimensioni. Questo porterà ad alleviare il prurito. 

Quando si ha la puntura di zanzara la prima cosa che si è portati a fare è quella di grattarsi. Questo non è una strategia vincente in quanto si potrebbe provocare un'infezione della parte interessata. Per alleviare il prurito è molto utile l'utilizzo di Aloe Vera, grazie al suo gel che ha azione antinfiammatoria e cicatrizzante. Il gel si può ricavare direttamente dalla pianta oppure è possibile acquistarlo già pronto nelle erboristerie. 

Altro rimedio naturale contro le punture di zanzare, da usare sulla pelle, è l'iperico, una pianta da cui si estrae un olio che ha proprietà antinfiammatorie, lenitive ed emollienti. L'effetto negativo dell'uso di questa pianta è il fatto che è fotosensibilizzante, pertanto è necessario evitare di esporsi al sole in seguito al suo utilizzo. 

La calendula è un'altra pianta che possiede principi attivi emollienti, lenitivi ed antinfiammatori, grazie al suo contenuto di carotenoidi e composti terpenici.

In generale, se la zona in cui è avvenuta la puntura è particolarmente gonfia si possono applicare creme a base di cortisone e sarà necessario disinfettare la zona in caso di sanguinamento.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Salute


Onicomicosi: cos'è, come si cura e come si previene

L'onicomicosi è una patologia che colpisce l'unghia dovuta ad un'infezione fungina, contro cui esistono trattamenti e metodi di prevenzione.


Multivitaminici (integratori)

I multivitaminici sono integratori che contengono un mix di vitamine e minerali, allo scopo di fornire una copertura della RDA di tutti i micronutrienti essenziali.


Olio di perilla: contro le allergie e non solo

L'olio di perilla è un estratto usato come integratore contro le allergie, ma che mostra potenziali ulteriori effetti.


Lassativi

I lassativi sono farmaci utilizzati per promuovere o accelerare il transito del contenuto intestinale: usi e controindicazioni.

 


La senna: effetti e controindicazioni del lassativo vegetale

La senna è una pianta usata in fitoterapia come lassativo con effetti irritanti della mucosa intestinale.


Sudorazione: cause, disturbi e rimedi

La sudorazione è la produzione di sudore da parte delle ghiandole sudoripare situate nella pelle in tutti i distretti corporei, ma più presenti in alcune zone.


Fenilalanina: effetti, integrazione e controindicazioni

La fenilalanina è un amminoacido essenziale introdotto attraverso gli alimenti ma presente anche in alcuni integratori usati per l'obesità e la depressione.


Integratori salini - Sali minerali per sportivi

Gli integratori salini sono supplementi di sali minerali che vengono utilizzati spesso in eccesso, ma sono invece consigliati solo in alcuni casi particolari.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.