Scaloppine al limone

Le scaloppine sono fettine di carne, il cui nome è il diminutivo di scaloppa, intesa come fetta sottile di manzo, vitello, pollo, tacchino o maiale.

 

 

Le scaloppine sono un secondo piatto tradizionale della cucina italiana e vengono preparate in tantissimi modi, in bianco o in rosso (con pomodoro), impanate solo con farina o con uovo e pan grattato, cotte nel burro o nell'olio, ma generalmente vengono servite assieme alla loro salsa di cottura molto cremosa, di consistenza tenera e morbida, motivo per cui piacciono molto anche ai bambini.

Tra le ricette di scaloppine più note e più diffuse nelle trattorie italiane ricorco: le scaloppine al vino bianco e prezzemolo, al vino rosso, al Marsala, agli agrumi, al tartufo, alla pizzaiola, all'arrabbiata, ai carciofi, piccata (con capperi, aglio e limone), al gorgonzola, all'aceto balsamico di Modena, allo zafferano.

Ma sicuramente le due versioni più famose delle scaloppine sono quelle al limone (di cui propongo la ricetta in questo articolo) e quelle ai funghi.

Scaloppine al limone

Ricetta delle scaloppine al limone

Il taglio di carne ideale per preparare le scaloppine è il magatello, detto anche girello, uno dei tagli più pregiati, usato solitamente anche per il roastbeef e per il vitel tonné.

In alternativa si può usare il petto di pollo che ben si presta a questa ricetta. 

La preparazione delle scaloppine al limone può essere adattata anche al pesce, o per lo meno a certi tipi di pescato ideali da sfilettare, come il pesce spada, il merluzzo, il branzino o l'orata.

 

 

La ricetta è molto semplice da preparare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 fettine di carne di manzo
  • 1/2 cipolla
  • 1 limone (il succo)
  • 1/2 limone (solo la scorza grattugiata)
  • 100 g di farina
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 50 g di burro
  • sale e pepe q.b.
  • qualche fogliolina di prezzemolo per decorare (facoltativo)
  • 200 ml di brodo vegetale (o acqua calda)

Procedimento: battere le fettine di carne su un piano da lavoro per distenderle bene e renderli sottili, quindi salarle e infarinarle.

Preparare un soffritto con la cipolla e il burro, unire le scaloppine e farle dorare su entrambi i lati. Aggiungere il brodo, la maizena e il succo di limone, continuando a cuocere la carne a fiamma media. Sistemare di sale e pepe e attendere che la salsa si addensi.

Servire sui piatti da portata con il loro intingolo, decorando con il prezzemolo tritato, la buccia grattugiata del limone e, volendo, altre fettine di limone.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Tortelli (o cappellacci) di zucca

I tortelli o cappellacci di zucca: nasce tra Mantova e Ferrara questo piatto tradizionale.


Asparagi alla Bismarck

Asparagi alla Bismarck o alla milanese, i classici asparagi lessati e serviti con un uovo sopra, ma quali sono le origini di questo piatto?


Bollito misto

Il bollito misto: un classico secondo piatto tipico del Nord Italia a base di vari tagli di carne mista.


Arista di maiale al latte

L'arista di maiale al latte: un classico secondo piatto italiano, economico e facile da preparare, a base di lombo di maiale disossato.

 


Amaretti morbidi ricetta

La ricetta degli amaretti morbidi, facile e veloce, con mandorle dolci e amare.


Agnello (abbacchio) alla romana

Agnello o abbacchio alla romana: una ricetta gustosa per cucinare la carne di agnello abbinandolo alle acciughe sotto sale.


Busiata (o busiate)

La busiata (o busiate): un formato di pasta siciliano da abbinare al pesto trapanese.


La ricetta della busara

La busara o buzara: una ricetta di pesce che ha origini istriane molto diffusa sulla costa tra Veneto e Friuli.