Scaloppine ai funghi

Le scaloppine ai funghi sono un secondo piatto tradizionale della cucina italiana. Il termine "scaloppina" sta per "piccola scaloppa", ossia per fettina di carne, che può essere di maiale, manzo, vitello, pollo e così via.

 

 

Le scaloppine possono essere preparate in tantissimi modi, con o senza pomodoro, con una salsa al vino bianco o rosso, con aceto balsamico, con formaggio, al tartufo etc... Ma le scaloppine ai funghi, assieme a quelle al limone, sono tra le ricette più diffuse nelle trattorie e nelle cucine italiane.

A mio parere la carne di maiale è quella che meglio si sposa con i funghi, dato che la sua tendenza dolce viene da una parte esaltata con la cottura nel burro e dall'altra stemperata dall'intensità gustativa e olfattiva dei funghi. L'importante è riuscire a creare una salsina densa e cremosa con la quale accompagnare la carne in tavola.

Che funghi scegliere? Il bello di questo piatto sta anche qui, che si possono scegliere funghi diversi in base alla stagione e a quello che il mercato propone, il gusto del piatto cambierà notevolmente a seconda dei funghi scelti (porcini, galletti, ovoli, prataioli, spugnole...). Si può optare anche per dei comunissimi funghi champignon da allevamento (o i Pleurotus ostreatus, detti anche "orecchioni"), il loro sapore sarà più delicato e sicuramente più adatto ai bambini.

 

 

Scaloppine ai funghi

Ricetta delle scaloppine di maiale ai funghi misti

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

La preparazione è molto semplice e veloce, se si esclude la pulizia dei funghi, ma si può optare per una confezione di funghi misti essiccati, anche perchè non sempre durante l'anno si possono reperire funghi freschi.

Quanto alla carne di maiale consiglio di optare per la lonza o lombo, in alcune ricette vengono indicate le fettine di arista, ma il loro problema è che se vengono cotte a lungo (così come previsto da questa ricetta) diventano stoppose.

 

 

Ingredienti per 4 persone

  • 8 fettine di lombo di maiale
  • 400 g di funghi misti (essiccati o freschi)
  • 1 spicchio d'aglio
  • 40 g di burro
  • 100 g di farina
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 200 ml di brodo vegetale (o acqua calda)
  • sale e pepe q.b.
  • qualche fogliolina di prezzemolo

Procedimento: mettere in ammollo i funghi in acqua calda per almeno 20 minuti, fino a che non risultino morbidi. Nel caso si fossero acquistati funghi freschi, pelarli e pulirli dalla terra e dai residui, quindi tagliarli a fettine.

Battere le fettine di lonza su un piano da lavoro per farle assottigliare, salarle e infarinarle.

Far sciogliere il burro in una padella con lo spicchio d'aglio pelato, quindi unire la carne, farla dorare da entrambi i lati e poi aggiungere i funghi, il brodo e la maizena, continuando la cottura a fiamma vivace, fino a far rapprendere la salsa.

A fine cottura sistemare di sale e pepe e aggiungere il prezzemolo tritato. Servire le scaloppine insieme al loro intingolo cremoso.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

307 kcal - 1283 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

20 g

Proteine

25 g - 32%

Carboidrati

26 g - 33%

Grassi

12 g - 35%

di cui

 

saturi

6.2 g

monoinsaturi

2.9 g

polinsaturi

1.6 g

Fibre

1 g

Colesterolo

89 mg

Sodio

82 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Torta di riso (o degli addobbi) bolognese

La torta di riso, detta anche torta degli addobbi, è un dolce tradizionale emiliano. Scopriamo la ricetta originale depositata.


Gli amaretti

Gli amaretti: i famosi biscotti di pasta di mandorle e armelline.


Focaccia croccante fuori morbida dentro

La focaccia croccante fuori e morbida dentro: ricetta con impasto a mano, semplicissima.


La pentola a pressione: uso e ricette

La pentola a pressione e la cottura a vapore: uso e ricette.

 


Cottura: modificazioni chimiche

Cottura: modificazioni chimiche che avvengono negli alimenti cotti.


Risi e bisi con pancetta e piselli freschi

Risi e bisi, il riso con piselli e pancetta, un primo piatto tipico della cucina veneta.


Posate in bioplastica: cosa sono, pro e contro

Le posate in bioplastica sono biodegradabili e compostabili grazie a tecnologie di smaltimento che portano alla produzione di prodotti riutilizzabili.


Uova bazzotte (o barzotte)

Le uova bazzotte: uno dei tanti modi di preparare le uova, facile se fatto con le giuste accortezze.