Crespelle alla valdostana

Le crespelle sono la versione italiana delle crepes francesi, e come le crepes possono essere consumate sia dolci che salate.

 

 

Il nome crespella deriva dal latino "crispus" che sta per "arricciato, arrotolato".

In particolare in Italia si ha l'abitudine di preparare le crespelle ripiene al forno da consumare come primo piatto (come fosse pasta al forno) o come piatto unico. In alcune regioni d'Italia, come ad esempio in Abruzzo, le crespelle vengono usate come fossero pasta sfoglia per comporre le lasagne e prendono il nome di scrippelle. Sempre in Abruzzo le crespelle vengono preparate anche in brodo (scrippelle 'mbusse) o impiegate per fare il timballo. In Salento, invece, le crespelle vengono fritte e consumate così croccanti con le mani a mo' di street food.

I modi per farcire le crespelle sono tantissimi, di solito alla base c'è un formaggio, come la ricotta, o un caprino fresco o la besciamella o un formaggio spalmabile, poi verdura (spinaci, zucchine, pomodori, funghi, rucola, asparagi...) e infine un ingrediente proteico come ad esempio il prosciutto cotto, la mortadella o anche il salmone affumicato o i gamberetti. Inoltre, le crespelle possono essere infornate ricoperte di salsa di pomodoro e mozzarella.

 

 

Possono essere utilizzate anche in sostituzione delle tortillas messicane per preparare tacos o burritos.

Ricetta delle crespelle ripiene alla valdostana

Crespelle salate

L'impasto delle crespelle è identico a quello delle crepes. In questa ricetta le proponiamo alla valdostana con besciamella, prosciutto cotto e fontina.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 170 g di latte
  • 1 uovo
  • 90 g di farina
  • 10 g di burro fuso
  • 240 g di prosciutto cotto
  • 200 g di fontina
  • 250 g di besciamella (qui la ricetta, basta dimezzare le dosi)
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

 

 

Preparare il composto delle crespelle in una ciotola setacciando la farina, unendo l'uovo sbattuto e una presa di sale, incorporando il latte e il burro fuso, mescolando e facendo riposare per qualche minuto. Al momento di preparare le crespelle, ammorbidire il composto con un paio di cucchiai di acqua, quindi ungere di burro una padella antiaderente e versare un mestolo di composto alla volta distribuendolo bene sul fondo. Cuocere le crespelle da ambo i lati per pochi secondi quindi tenerle da parte.

Nel frattempo preparare la besciamella scaldando il latte in una casseruola e portandolo quasi ad ebollizione. Nel frattempo, fondere il burro in una casseruola antiaderente di 18-22 cm, unire la farina e mescolare bene con la frusta metallica cuocendo a fuoco medio per un paio di minuti. Versare il latte gradualmente mescolando in continuazione, quindi cuocere per 5-10 minuti mescolando di tanto in tanto. Regolare di sale e noce moscata, quindi filtrare con un colino.

Farcire ogni crespella con una fetta di prosciutto e una fettina di fontina, quindi arrotolarla su se stessa. Foderare una pirofila con carta da forno, disporre le crespelle, coprire con la besciamella e cuocere in forno a 180 °C a gratinare per circa 20 minuti.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

529 kcal - 2211 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

29 g

Proteine

32 g - 24%

Carboidrati

27 g - 21%

Grassi

33 g - 55%

di cui

 

saturi

17.7 g

monoinsaturi

9.9 g

polinsaturi

3.0 g

Fibre

1 g

Colesterolo

152 mg

Sodio

665 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.


Tarte Tatin: origine e ricetta alle albicocche

La Tarte Tatin di albicocche è una variante delle famosa torta di mele di origine francese.


Saltimbocca alla romana

I saltimbocca alla romana: involtini di carne ripieni di prosciutto e salvia.


Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.

 


Pollo in fricassea ricetta e video

La fricassea è una tecnica di cottura della carne detta anche "stufatura bianca". Ricetta e videoricetta della fricassea di pollo.


Spaghetti di soia con gamberi e verdure

Gli spaghetti di soia con gamberi e verdure: una ricetta ispirata alla cucina tailandese e in particolare al suo piatto nazionale.


Salmone marinato a secco con sale e zucchero (gravadlax)

Il salmone marinato a secco è una ricetta diffusa in tutta la Scandinavia, e in particolare in Svezia, dove viene chiamato gravlax o gravad lax.


Caponata di melanzane - Ricetta siciliana

Caponata di melanzane: ricette tradizionali siciliane, possibili varianti anche in chiave dietetica.