Buzzonaglia

La buzzonaglia viene ricavata da alcuni pesci come il tonno o la ricciola, si tratta della carne situata proprio a ridosso della lisca, di colore più scuro e dal sapore più intenso. La buzzonaglia è una delle parti meno pregiate del pesce e viene venduta a prezzi inferiori (circa 1,5 € per 100g) di altri tagli come la ventresca, i filetti o le parti ancor più pregiate come la bottarga.

 

 

La buzzonaglia viene generalmente confezionata in scatolette sott'olio, come si fa per il tonno, e consumata da sola oppure usata per condire la pasta, o nella classica ricetta abbinata ai fagioli cannellini e alla cipolla di Tropea.

La buzzonaglia non è facilissima da reperire, è un prodotto tipico delle isole, Sicilia e Sardegna, e si può trovare nei negozi di delicatessen oppure online.

In Sicilia viene usata anche per fare la fritatta e in Sardegna viene mangiata con la fregola.

Ricetta degli spaghetti alla buzzonaglia

Buzzonaglia

Una delle ricette più semplici e veloci per consumare la buzzonaglia è quella di abbinarla alla pasta, magari arricchita con pomodorini e capperi, in una versione chic della classica pasta al tonno (detta anche pasta dello studente o pasta di mezzanotte...).

Alla ricetta base si possono aggiungere, volendo, cipolla, olive nere, una spolverata di limone grattugiato, pangrattato. 

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di spaghetti
  • 300 g di buzzonaglia di tonno o di ricciola
  • 10 g di capperi sottosale
  • 50 g di pomodorino tipo Pachino IGP
  • 1 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b
  • qualche fogliolina di prezzemolo, timo, menta

 

 

Procedimento: mettere in ammollo i capperi per pochi minuti e poi triturarli, lavare i pomodorini e tagliarli a metà. In una padella scaldare un po' d'olio, far saltare i pomodorini e i capperi, quindi unire la buzzonaglia e cuocere per pochi minuti. Nel frattempo cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata, scolarli e saltarli con il condimento, unendo le erbe aromatiche e il pepe.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Cibi ultra-processati: fanno davvero male?

I cibi ultra-processati sono definiti dalla classificazione NOVA che ne sconsiglia il consumo, appoggiata da diversi paesi. Rimane da capire come sostituirli in modo efficace.


Caffeina

La caffeina è la sostanza psicoattiva più consumata al mondo, contenuta in diverse piante come caffè, cacao, tè, cola, guaranà e mate.


Quanta caffeina (e caffè) al giorno?

La quantità di caffeina considerata sicura dipende dalle condizioni patologiche e fisiologiche del soggetto, ma anche dalla tollerabilità individuale.


Pasta di legumi: utile solo per la celiachia

La pasta di legumi è utile solo in caso di patologie che richiedano l'eliminazione del glutine dalla dieta, per diverse ragioni che vedremo in questo articolo.

 


Prosciutto cotto senza conservanti (nitriti)

Il prosciutto cotto senza conservanti (nitriti) si sta oggi diffondendo grazie a nuove tecniche non sempre rese note dalle aziende produttrici.


Gli alimenti trasformati o processati: la classificazione NOVA

I cibi processati o trasformati sono classificati secondo la classificazione NOVA che li distingue in base al tipo di processo di produzione a cui sono sottoposti.


Arachidi

Le arachidi, una specie di leguminose tipica dei Paesi sudamericani.


Cosa mangiare durante lo sport

Troppi atleti mangiano a sproposito durante gli allenamenti. In realtà dovrebbe mangiare solo chi fa allenamenti molto lunghi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.