Fregola sarda

La fregola, detta anche pistizionefregula o freula, è un primo piatto originario della Sardegna composto da palline di pasta di semola simile al cous cous ma di dimensioni più grandi e dalla fattura più grossolana: il diametro varia dai 2 ai 6 mm.

 

 

La fregola è originaria della zona di Cagliari e Oristano, dove viene condita solitamente con un sugo a base di frutti di mare, una ricetta tradizionale è quella della fregola con le arselle (una tipologia di vongole piccole del Mediterraneo). Ma sono innumerevoli i sughi e i condimenti che si abbinano alla fregula: con le melanzane, con la bottarga, con la cernia, con le seppie o i calamari e viene cucinata anche risottata (cotta alla maniera del risotto) o in zuppe.

La fregola è difficile da reperire al di fuori della regione, si può però trovare facilmente nei negozi specializzati e nei ristoranti del litorale toscano e ligure che guarda alla Sardegna.

Produzione della fregola

Fregola

La preparazione della fregola è un procedimento tradizionale sardo che viene ancora oggi svolto in casa, anche se negli ultimi tempi sono nati dei produttori artigianali. 

La semola di grano duro viene impastata solamente con acqua e sale, poi lavorata a mano girandola e rigirandola fino ad ottenere piccole palline irregolari. Successivamente la fregola viene essiccata e tostata in forno. Si tratta quindi di un prodotto molto simile al couscous, come metodo di preparazione: quest'ultimo viene solo confezionato in granelli più piccoli, e non è tostato in forno.

La fregola, quindi, assume il caratteristico colore giallognolo-bruno e il sapore tostato.

La cottura della fregola, molto veloce, bastano pochi minuti (da 5 a 12 a seconda delle dimensioni delle sfere), avviene direttamente nel sugo o nella zuppa. Le palline assorbono il condimento e tendono a gonfiarsi aumentando di volume.

Il nome deriva dal verbo latino "fricare" che sta per "sfregare", e si riferisce al tipico movimento fatto con le mani per darle alla semola la forma di sfere.

Una disambiguazione: in italiano la parola fregola indica anche il momento in cui i pesci depongono le uova sfregandosi sui sassi. Metaforicamente dicendo "essere in fregola" si vuole dire "essere innamorati, provare un forte desiderio". 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


La dieta flexitarian

La dieta flexitarian è una dieta vegetariana "flessibile", promuove cioè un consumo di carne sostenibile.


La ripartizione dei macronutrienti

La ripartizione dei macronutrienti: quali sono le percentuali corrette di grassi, proteine e carboidrati da assumere.


Nutella contro Crema Novi (e le altre)

La Nutella è veramente un prodotto di qualità? Confrontiamola con la Crema Novi e le altre creme spalmabili.


Alimentazione e sport

Alimentazione e sport: come può uno sportivo gestire la sua dieta in maniera ottimale?

 


Acidi grassi

Gli acidi grassi, i fondamentali componenti dei lipidi, si suddividono in grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi.


Vitamina C (acido ascorbico)

La vitamina C o acido ascorbico è antinfiammatoria, antiossidante e rinforza il sistema immunitario.


Pastorizzazione degli alimenti

La pastorizzazione è un metodo di conservazione che consiste nel portare gli alimenti ad alte temperature per alcuni minuti, dai 60°C agli 85°C.


Grass fed, la carne alimentata ad erba: sana e sostenibile?

Grass fed, la carne alimentata ad erba: è davvero più sana e sostenibile della carne alimentata a cereali?

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.