Pasta al tonno (in scatola) in bianco

 

 

La pasta al tonno è un classico della cucina moderna "veloce", uno dei primi piatti che si imparano a cucinare e quindi anche uno di quelli che gli appassionati smettono di cucinare, per passare a piatti più elaborati.

Tuttavia, la pasta al tonno, soprattutto nella versione in bianco (e con il tonno in scatola) non è così semplice da preparare, se si vogliono ottenere i risultati migliori, e non è nemmeno un piatto da denigrare in quanto può essere preparato con mille ingredienti e quindi reso molto interessante e gustoso.

Sì o No?

La pasta al tonno può senz'altro rispettare i vincoli della cucina Sì, cioè 120 kcal per 100 g, a patto che si utilizzi la giusta quantità di verdure. Quelle che si sposano meglio con il tonno sono, a mio parere, le zucchine, i pomodori e i peperoni, ma nulla vieta di tentare l'abbinamento con altre verdure. Per evitare un sugo asciutto, non potendo utilizzare troppo olio, è bene utilizzare il pomodoro (fresco o sottoforma di passata o pelati) se si vogliono tenere sotto controllo le calorie. Vedi la ricetta della pasta al tonno in rosso.

 

 

Ricetta della pasta al tonno in bianco

La pasta al tonno che vi propongo è preparata con tonno sott'olio, che preferisco a quello al naturale che ha un gusto molto scarico. L'olio del tonno è spesso di oliva, cioè raffinato, ma se consideriamo che lo andremo a cuocere, portandolo quindi a 100 gradi e oltre, non è un problema perché l'extravergine, a queste temperature, perderebbe comunque buona parte delle sue caratteristiche nutritive e organolettiche (ha un punto di fumo più basso, tra l'altro).

Il tipo di pasta classicamente usato per il sugo al tonno sono gli spaghetti, ma nessuno vieta di usare altri formati, come le penne o altra pasta corta. Nel nostro video utilizziamo delle mezze maniche.

È importante invece utilizzare l'olio di conservazione del tonno perché è stato insaporito dal tonno stesso e quindi renderà la preparazione molto più gustosa.

Pasta al tonno

Nella pasta al tonno in bianco anche le cipolle sono importantissime per rendere il sugo appetitoso: vanno cotte insieme al tonno per qualche minuto, in questo modo si insaporiranno a vicenda producendo un sapore dolce molto accattivante.

Per un piatto più saporito si possono usare i peperoni e arricchire ulteriormente con 10 g di capperi e 10 g di olive.

Nella pasta al tonno in bianco non si possono risparmiare calorie riducendo l'olio, altrimenti si otterrà un sugo troppo asciutto. Per chi vuole preparare un sugo ipocalorico, consiglio la versione in rosso.

 

 

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 2 porzioni di pasta al tonno

  • 160 g di pasta
  • 120 g di tonno sott'olio sgocciolato (una scatoletta grande)
  • 50 g di cipolle
  • 2 cucchiai di olio del tonno
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • peperoncino (facoltativo)
  • prezzemolo tritato (facoltativo)
  • sale, pepe

Preparazione

Scolare il tonno versando due cucchiai del suo olio in una casseruola antiaderente di 20-22 cm.

Tritare le cipolle e cuocerle nell'olio a fuoco basso, facendole appena sfrigolare, per qualche minuto, quindi aggiungere il tonno, il succo di limone e il peperoncino, alzare la fiamma e continuare la cottura per 5 minuti, schiacciandolo con un cucchiaio di legno per ridurlo in poltiglia e abbassando la fiamma non appena il tutto non è tornato in temperatura e ricomincia a soffriggere.

Nel frattempo lessare la pasta in acqua salata, quando la pasta è pronta scolare e far insaporire per un minuto insieme al sugo.

Regolare di pepe (se non si è usato il peperoncino) e cospargere di prezzemolo fresco direttamente sui piatti di portata.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

574 kcal - 2399 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

15 g

Proteine

25 g - 17%

Carboidrati

73 g - 49%

Grassi

22 g - 34%

di cui

 

saturi

3.2 g

monoinsaturi

12.8 g

polinsaturi

3.4 g

Fibre

3 g

Colesterolo

39 mg

Sodio

196 mg

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.

 

Quali sono i vantaggi dei piani cottura a induzione?

La tecnologia avanza e i piani cottura a induzione stanno diventando sempre più comuni nelle cucine. Ma ti sei mai chiesto come funzionano?

Hummus di ceci neri

L'hummus di ceci è una variante contorno di origine mediorientale, fatto con i ceci e la pasta di sesamo, il tahin.

Filetto di maiale in crosta con pancetta al forno

Il filetto di maiale al forno con pancetta è una ricetta piuttosto elaborata, dedicata a chi ha già una certa esperienza e dimestichezza in cucina.

Minestra di zucca e patate al rosmarino

La minestra di zucca e patate al rosmarino è una classica ricetta autunnale che piacerà moltissimo agli amanti della zucca.