Plumcake salato

Il plumcake salato è una variante del classico plumcake dolce (pound cake in inglese).

 

 

Gli ingredienti di base (farina, uova e lievito), l'aspetto (di parallelepipedo), la consistenza (soffice e spugnosa) del plumcake salato rimangono pressoché invariati eccezion fatta per il burro che nella stragrande maggioranza delle volte viene sostituito dall'olio extra vergine di oliva e da un qualche formaggio grattugiato (Parmigiano, Fontina, Emmental, Scamorza, pecorino o un mix di vari tipi secondo i gusti).

Una volta capito il trucco (l'impasto deve essere semiliquido prima di essere infornato) preparare un plumcake salato diventa semplicissimo ed ogni volta lo si può fare con ingredienti diversi, per lo più verdure, giocando con la stagionalità (con funghi, carciofi, asparagi, pomodori secchi, zucchine, carote...) e magari aggiungere un ingrediente più appetitoso (anche se più grasso!) come la pancetta, il prosciutto cotto, la salsiccia, i wurstel o le acciughe.

 

 

Il plumcake è molto comodo anche da mangiare e da trasportare, l'ideale da portare a feste, picnic, aperitivi e quant'altro. Si mangia a fette, non unge, non sporca.

Ricetta del plumcake salato

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Plumcake salato

Ingredienti

  • 200 g di farina
  • 3 uova
  • 100 ml di latte 
  • 7 g di lievito in polvere
  • 100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 100 g di Groviera o Fontina grattugiato
  • 50 g di capperi sotto sale
  • 2 carote
  • 50 g di olive nere o verdi denocciolate
  • 100 g di prosciutto cotto a cubetti
  • 100 g di piselli freschi o surgelati
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

 

 

Procedimento: mettere in ammollo i capperi, pulire le carote e lessarle per 10 minuti, poi ridurle a cubetti e saltarle in una padella con i piselli, le olive e i capperi scolati.

In una ciotola sbattere le uova con il latte, sistemare di sale e pepe e aggiungere la farina con il lievito setacciati, quindi l'olio, i formaggi grattugiati, il prosciutto cotto e le verdure saltate in padella.

Mescolare bene e trasferire il composto in uno stampo da plumcake di circa 26 cm ricoperto con carta da forno.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti, controllando la cottura con uno stuzzicadenti. Una volta cotto aspettare che si raffreddi e rovesciare lo stampo sistemando il plumcake salato su un piatto da portata.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

588 kcal - 2458 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

27 g

Proteine

33 g - 22%

Carboidrati

47 g - 31%

Grassi

31 g - 47%

di cui

 

saturi

11.8 g

monoinsaturi

17.8 g

polinsaturi

2.7 g

Fibre

5 g

Colesterolo

206 mg

Sodio

678 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Baccalà mantecato cremoso (con latte)

Il baccalà mantecato: una ricetta antichissima di origini veneziane. Scopri la ricetta originale e la nostra versione cremosa, con il latte.

Zucca al forno saporita: ricetta, tempo di cottura, calorie

Zucca al forno saporita: quale varietà scegliere, come prepararla e cuocerla, il tempo di cottura, le calorie e valori nutrizionali, le versioni light.

Biscotti occhio di bue (marmellata e cioccolato)

I biscotti occhio di bue sono un grande classico presente in tutte le pasticcerie. Scopriamo la versione con marmellata e cioccolato.

French Toast Light da 250 calorie

French toast light con mele e cannella: scopri tutti i segreti per alleggerirlo senza rinunciare al gusto e senza eliminare nessun ingrediente!

 

Risotto con zucca e salsiccia cremoso - Ricetta

Il risotto con zucca e salsiccia è una delle varianti più richieste del classico risotto con la zucca. Scopriamo come realizzarlo cremoso e saporito.

Pasticciotto pugliese - Storia e ricetta originale

Pasticciotto leccese: la storia e la ricetta originale del dolce tipico pugliese a base di pasta frolla fatta con lo strutto, e crema pasticcera.

Tamago o tamagoyaki (frittata giapponese)

Il tamago o frittata giapponese: strati di omelette arrotolate su loro stesse da mangiare in tutte le occasioni.

Ottobre è il mese della birra! Ecco perché un bicchiere ogni tanto non fa male

Ottobre è il mese della birra! Scopriamo come conservare correttamente la birra una volta aperta.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.