Pesca Melba

La pesca Melba è un dolce di tradizione francese composto da pesche, gelato alla vaniglia e frullato di lamponi freschi.

 

 

La pesca Melba è stata inventata da uno chef francese, A. Escoffier, mentre lavorava al Savoy Hotel di Londra, il quale nel 1893 elaborò questo dolce in onore di un'ospite illustre dell'hotel, la cantante lirica Nellie Melba, che amava molto le pesche e i lamponi e soprattutto il gelato che le alleviava la gola dopo aver cantato, e gli diede il suo nome, ossia in francese "Pêche Melba".

Il cognome Melba, in realtà, non era il vero cognome della cantante ma lei lo scelse come nome d'arte abbreviando il nome della sua città natale, Melbourne.

Da quel giorno la pesca Melba ebbe una grande risonanza un po' in tutto il mondo e la ricetta originale subì molti cambiamenti e molte varianti: si può aggiungere il cioccolato fuso, oppure la frutta secca come decorazione, usare altri gusti di gelato o anche lo yogurt al posto del gelato, oppure chi sostituisce del tutto la pesca e crea lo stesso dolce con pere, mele, albicocche etc...

La pesca Melba è un dolce molto estivo, rinfrescante e dal gusto molto dolce e vellutato, non è facile da trovare nei ristoranti italiani, ma può essere preparato in casa facilmente e con ottimi risultati.

 

 

Sì o no?

La pesca Melba è un dolce che si presta molto bene ad essere declinato in versione ipocalorica, rispettando facilmente i vincoli della cucina Sì, perché, come per la banana split, la ricetta prevede già un ingrediente ipocalorico, la pesca, abbinata ad un ingrediente ipercalorico, il gelato: risulta dunque particolarmente facile, dosando in maniera intelligente i due ingredienti, ottenere un dolce equilibrato dal punto di vista calorico e gustativo.

Ricetta della pesca Melba

Pesca Melba

Ingredienti per 8 persone

  • 4 pesche mature (lo chef Escoffier consigliava la varietà Montreuil, o altre pesche con pelo)
  • 800 g di gelato alla vaniglia (meglio se artigianale)
  • 160 g di lamponi freschi
  • 100 g di zucchero semolato
  • una ciotola piena di ghiaccio

Procedimento

Lavare le pesche e sbollentarle per qualche secondo in una casseruola di acqua bollente, quindi scolarle e versarle subito nella bacinella con il ghiaccio, questa operazione farà sì che le pesche possano essere sbucciate più facilmente e mantengano un colore brillante.

Frullare in un mixer i lamponi assieme allo zucchero fino a creare una purea.

In 4 bicchieri o in 4 coppette di vetro mettere prima mezza pesca tagliata a cubetti o a fettine, quindi 100 g di gelato e infine la purea di lamponi.

Volendo, si può sostituire il gelato con lo yogurt e mangiare la pesca Melba a colazione!

In inverno, dato che le pesche non sono più di stagione, si possono usare le pesche sciroppate.

Densità calorica: 220 kcal/hg

Calorie per porzione: 250

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Sushi

Il sushi: il piatto simbolo della cucina giapponese a base di pesce crudo, alghe e riso.


Il forno a microonde: come funziona, i rischi, come sceglierlo

Il forno a microonde: consigli e ricette. Ormai la maggior parte delle famiglie possiede un forno a microonde ma solo in pochi ne sfruttano a pieno le potenzialità.


Il forno a microonde: come utilizzarlo

Il forno a microonde: come utilizzarlo per ottenere i vantaggi maggiori, e quando non utilizzarlo.


Brodo di carne: ricetta, calorie, tagli e procedimento

Il brodo di carne (di manzo): i tagli, la preparazione, gli aromi, la cottura, le calorie.

 


Quale farina usare per la pizza?

Come scegliere la farina in base al tipo di pizza che si vuole preparare: la scelta dipende dall'idratazione e dalla lunghezza della lievitazione.


Muffa nella marmellata e nella confettura

La muffa nella marmellata e nella confettura si ha sopratutto in seguito ad errate modalità di preparazione o conservazione, che si verificano sopratutto a livello domestico.


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.


Tarte Tatin: origine e ricetta alle albicocche

La Tarte Tatin di albicocche è una variante delle famosa torta di mele di origine francese.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.