Frittelle di baccalà portoghesi (bunuelos de bacalao)

Il baccalà, ovvero il merluzzo conservato sotto sale che proviene dai paesi del Nord Europa, è un prodotto molto diffuso nel Nord Italia, dal quale provengono le più famose ricette come il baccalà alla vicentina e il baccalà mantecato.

 

 

Ma anche all'estero il baccalà è molto apprezzato, per esempio in Francia e in Spagna, per non parlare del Portogallo, paese dove il baccalà è un ingrediente quasi sacro. Ed è proprio dal Portogallo che arriva la ricetta che vi proponiamo: le frittelle di baccalà alla portoghese, o bunuelos de bacalao come vengono chiamate nel loro paese di origine. 

Si tratta di una frittella particolare, preparata con una pastella a base di latte, uova e lievito chimico non vanigliato (il cosiddetto "baking"). Le uova vanno separate in tuorlo e albume, gli albumi montati andranno incorporati alla pastella immediatamente prima della frittura. Il baccalà viene cotto a parte, e sfilacciato in pezzetti molto piccoli che quasi si amalgameranno completamente alla pastella, risultando quasi indistinguibili da essa.

 

 

Sì o no?

Ricette Sì fritte non esistono, né avrebbe senso elaborarle. Il fritto possiamo tranquillamente mangiarlo, ma solo sporadicamente, una o due volte al massimo la settimana, e sempre salvo il mantenimento del peso forma. Si tratta di un'eccezione alimentare e come tale va gestita... Senza cercare di alleggerire l'impossibile. 

Scopri di più sulla cucina Sì.

Ricetta delle frittelle di baccalà alla portoghese

Per questa ricetta si possono tranquillamente utilizzare i ritagli di baccalà già ammollato, che si trovano facilmente in molti supermercati e che costano sensibilmente meno rispetto ai filetti di baccalà.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Frittelle di baccalà

Ingredienti per 6 porzioni

  • 250 g di baccalà dissalato
  • 100 g di farina 0
  • 80 g di latte
  • 2 uova medie
  • 40 g di porro tagliato a rondelle spesse
  • una foglia di alloro
  • uno spicchio di aglio
  • un cucchiaio di erba cipollina tagliata finemente
  • un cucchiaino di lievito chimico in polvere (non vanigliato)
  • sale e pepe nero

Procedimento

 

 

Mettere il porro e il baccalà in una pentola, coprire con acqua fredda e portare ad ebollizione, quindi spegnere e far riposare coperto per 10 minuti. Nel frattempo separare i tuorli dagli albumi, mettere i tuorli in una ciotola insieme al latte, sbatterli bene, unire la farina e mescolare con una forchetta fino ad ottenere una pastella filante. Quando il baccalà sarà pronto, metterlo su un piatto e sfilacciarlo finemente con l'aiuto di una forchetta, eliminare tutte le lische se presenti, quindi mettere il baccalà nella pastella e mescolare bene. Unire anche il lievito e l'erba cipollina, mescolare bene.

Scaldare l'olio fino a 170 gradi, in una casseruola.

Montare quasi completamente gli albumi e incorporarli delicatamente al composto, con l'aiuto di un cucchiaio. Prelevare una cucchiaiata di composto e immergerla nell'olio, continuare così fino ad occupare tutta la superficie dell'olio. Dopo circa 45 secondi, girare le frittelle e continuare la cottura per altri 45-60 secondi. Quando le frittelle saranno dorate da tutti i lati, scolarle su carta arrorbente, controllare che la temperatura sia ancora a 170 gradi e procedere con la cottura delle altre frittelle.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

236 kcal - 986 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

10 g

Proteine

12 g - 19%

Carboidrati

14 g - 22%

Grassi

16 g - 58%

di cui

 

saturi

2.6 g

monoinsaturi

10.2 g

polinsaturi

1.2 g

Fibre

0 g

Colesterolo

72 mg

Sodio

20 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Frittelle di mele - Gonfie e soffici

Le frittelle di mele sono un dolce tipico della regione Trentino Alto Adige, ma diffusa in tutta Italia. Scopri come farle gonfie e soffici!

Scapece

Scapece ovvero la marinatura in aceto ed erbe aromatiche di verdure o pesci fritti tipica del Meridione.

Alici marinate - Ricetta classica e veloce con aceto

Le alici marinate sono un piatto semplice, ma è importante adottare alcuni accorgimenti per essere sicuri del risultato. Scopriamo questa ricetta con aceto, vino e limone.

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi: una raffinata e gustosa ricetta di origine siciliana, patria tanto dei gamberi, quanto dei pistacchi.

 

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe: i dolci tipici campani, diffusi un po' in tutto il sud Italia, a base di pasta per bignè che però viene fritta, dopo un passaggio in forno.

Ziti alla genovese - Origini e ricetta napoletana

Ziti alla genovese: la ricetta originale napoletana di questo primo piatto a base di cipolle e carne di manzo.

Gulasch (o gulash) : ricetta originale e light

Il gulasch, il famoso piatto ungherese qui proposto con la ricetta originale, ma anche rivisitato in chiave dietetica.

Pici all'aglione - Ricetta toscana

I pici all'aglione sono un piatto di origine toscana, preparato con un particolare aglio molto grosso come dimensioni, ma più delicato.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.