Cozze alla marinara

Le cozze alla marinara sono un piatto tipico della cucina di mare italiana, un classico dell'estate reperibile un po' in tutti i ristoranti situati lungo le coste italiane.

 

 

Le cozze alla marinara vengono servite come antipasto caldo, come secondo piatto oppure usate per condire la pasta, generalmente di formato lungo, come gli spaghetti o i tagliolini.

Si parte da una base di cozze, che vengono prima pulite e spurgate, poi gettate in padella con olio caldo, sfumate con il vino bianco e quindi insaporite con prezzemolo ed aglio.

Al momento di servirle, si possono accompagnare con crostini di pane caldo e fettine di limone.

Questa ricetta molto semplice a base di ingredienti poveri nasce dalla tradizione gastronomica di marinai e pescatori.

In Puglia esiste una variante chiamata cozze alla tarantina che aggiunge pomodoro fresco e tanto peperoncino.

Cozze alla marinara

Ricetta delle cozze alla marinara

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 1,5 kg di cozze fresche
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d'aglio
  • qualche fogliolina di prezzemolo
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 4 fette di pane
  • 1 limone 

Preparazione

 

 

Pulire le cozze eliminando il barbiglio con un coltello oppure con una spugnetta abrasiva e lavarle sotto l'acqua corrente.

In una pentola capiente mettere l'olio, lo spicchio d'aglio (intero o tritato a seconda se poi lo si vuole togliere oppure tenere) e gettare le cozze.

A fiamma alta e girando spesso aspettare che le cozze si schiudano e sfumarle con il vino bianco.

Quando tutte le cozze saranno aperte aggiungere il prezzemolo tritato e spegnere la fiamma, quindi coprire con il coperchio.

Tostare le fette di pane in forno e tagliare il limone a spicchi.

 

 

Servire le cozze su dei piatti fondi accompagnate da una fetta di pane e qualche spicchio di limone.

Le cozze alla marinara si sposano bene con dei vini bianchi sapidi e corposi, come il Verdicchio, il Vermentino, il Grillo o la Falanghina.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

213 kcal - 890 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

14 g

Proteine

17 g - 31%

Carboidrati

24 g - 45%

Grassi

6 g - 24%

di cui

 

saturi

0.9 g

monoinsaturi

2.5 g

polinsaturi

0.8 g

Fibre

1 g

Colesterolo

145 mg

Sodio

348 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Sushi

Il sushi: il piatto simbolo della cucina giapponese a base di pesce crudo, alghe e riso.


Il forno a microonde: come funziona, i rischi, come sceglierlo

Il forno a microonde: consigli e ricette. Ormai la maggior parte delle famiglie possiede un forno a microonde ma solo in pochi ne sfruttano a pieno le potenzialità.


Il forno a microonde: come utilizzarlo

Il forno a microonde: come utilizzarlo per ottenere i vantaggi maggiori, e quando non utilizzarlo.


Brodo di carne: ricetta, calorie, tagli e procedimento

Il brodo di carne (di manzo): i tagli, la preparazione, gli aromi, la cottura, le calorie.

 


Quale farina usare per la pizza?

Come scegliere la farina in base al tipo di pizza che si vuole preparare: la scelta dipende dall'idratazione e dalla lunghezza della lievitazione.


Muffa nella marmellata e nella confettura

La muffa nella marmellata e nella confettura si ha sopratutto in seguito ad errate modalità di preparazione o conservazione, che si verificano sopratutto a livello domestico.


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.


Tarte Tatin: origine e ricetta alle albicocche

La Tarte Tatin di albicocche è una variante delle famosa torta di mele di origine francese.