Busiata (o busiate)

Cosa sono le busiate

La busiata, spesso detta anche al plurale le busiate, è un formato di pasta tipico della zona di Trapani, Sicilia, talmente radicato nel suo territorio che viene chiamata comunemente busiata trapanese o busiate trapanesi. Ha ottenuto il riconoscimento come Prodotto Agroalimentare Tradizionale della regione Sicilia.

 

 

Si tratta di una via di mezzo tra bucatini e fusilli: le busiate sono attorcigliate su loro stesse in una spirale molto stretta che lascia un piccolo buco nel centro e sono lunghe circa 5-8 cm. 

Il nome deriva dal buso, il fusto di una pianta che originariamente veniva usato per la loro trafilatura.

La ricetta che vede protagoniste le busiate è quella con il pesto alla trapanese, che andremo a spiegare passo passo più avanti, ma si prestano anche a tante altre varianti: semplicemente con pomodoro fresco pizzuttello (un cultivar locale), con il sugo alla Norma alle melanzane, con zucchine fritte e pesce fritto, con il ragù, con sughi di pesce in generale.

 

 

Ricetta 

Busiata

Non è molto semplice reperire la busiata al di fuori della Sicilia, ma si può provare nei negozi di delicatessen più forniti, oppure ordinarla online direttamente dai vari pastifici. Una valida alternativa è quella di provare a farla in casa, come indicato in questo video. L'impasto è quello basico, semplicemente acqua e farina.

Il pesto alla trapanese è composto da pomodoro crudo, mandorle, basilico, aglio e olio.

A fine cottura si aggiunge del pecorino grattugiato.

 

 

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di busiate trapanesi
  • 250 g di pomodorini tipo Pachino IGP o pizzuttello
  • 50 g di mandorle spellate e non tostate
  • 1 spicchio d'aglio
  • qualche foglia di basilico
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • pecorino siciliano stagionato q.b.
  • sale e pepe q.b.

Procedimento

Scottare per pochi minuti (1 o 2 saranno sufficienti) i pomodori in acqua bollente per facilitare l'operazione di spellatura, quindi tagliare i pomodori a cubetti piccoli. In un mortaio o in un mixer mettere i pomodori, le mandorle, il basilico, l'aglio privato della buccia e l'olio, quindi frullare il tutto fino a quando non raggiunge una consistenza densa e cremosa, dopo di che sistemare di sale e pepe.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla secondo i tempi di cottura. In una ciotola condirla con il pesto alla trapanese e completare con il pecorino grattugiato.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

530 kcal - 2215 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

16 g - 11%

Carboidrati

74 g - 54%

Grassi

21 g - 35%

di cui

 

saturi

4.1 g

monoinsaturi

13.1 g

polinsaturi

2.9 g

Fibre

5 g

Colesterolo

8 mg

Sodio

59 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Salsa rossa o Bagnetto rosso

La salsa rossa, sorella della salsa verde, è un condimento a base di pomodoro tradizionalmente abbinato al bollito misto.


Crema di nocciole proteica

Crema di nocciole proteica: una Nutella più saziante, proteica, meno calorica, adatta per gli spuntini golosi di chi vuole rimanere in forma.


Pasta con cozze e zucchine

La pasta con le cozze e zucchine in bianco, ricetta, varianti, calorie.


Caesar salad

La Caesar salad: la famosissima insalata statunitense con lattuga romana, parmigiano e pollo.

 


Risi e bisi con pancetta e piselli freschi

Risi e bisi, il riso con piselli e pancetta, un primo piatto tipico della cucina veneta.


Burger buns (Panini da hamburger)

Il panino da hamburger, dolce e soffice, è un simbolo della gastronomia anglosassone. Vediamo come prepararlo in casa.


Bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana

I bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana, la pasta con pomodoro e guanciale (e senza cipolla nella versione tradizionale) che viene da Amatrice.


Granita siciliana: ingredienti, ricetta, calorie

La granita siciliana, la madre di tutte le granite, è un dolce tipico della Sicilia dove viene mangiata a colazione.