Cannelloni con ricotta e prezzemolo

I cannelloni sono cilindri di pasta farciti, e successivamente cotti al forno in genere insieme a della besciamella, o a un sugo al pomodoro. I ripieni possono essere a base di carne, oppure vegetariani: il più diffuso in assoluto è senz'altro quello a base di ricotta e spinaci.

 

 

In questo articolo vi proponiamo una variante sul tema, che apprezziamo di più perché più saporita: i cannelloni con ricotta e prezzemolo.

Quale pasta per i cannelloni?

I cannelloni sono un piatto di origine emiliana, e come tale la pasta da utilizzare dovrebbe essere quella fresca, all'uovo, possibilmente tirata al mattarello anche se ovviamente, per motivi di praticità, si può tirare con la macchinetta per fare la pasta senza pregiudicare la qualità della ricetta.

Sul mercato si trovano anche i cannelloni confezionati, secchi, un prodotto industriale che può essere utilizzato al posto della pasta fresca. Il risultato in questo caso sarà sicuramente diverso, sempre dignitoso ma la differenza di qualità sarà senz'altro percepibile.

In entrambi i casi la pasta dovrà subire una cottura parziale in acqua bollente salata, necessaria per ottenere un risultato ottimale. Una volta precotta, la pasta verrà farcita e subirà una ulteriore cottura in forno, necessaria per portarla a cottura e per far gratinare la superficie. Questo tipo di cottura è identico a quello delle lasagne, un piatto del tutto simile ai cannelloni.

 

 

Sì o No?

Le ricette tradizionali del cannelloni non sono declinabili in versione "Sì", perché non si può abbassare la densità calorica più di tanto, perché non sono presenti ingredienti ipocalorici in quantità tale da rendere la ricetta ipocalorica e saziante. C'è da dire che i cannelloni non sono di certo un piatto che si consuma tutti i giorni, e quindi non ha molto senso declinarlo in chiave dietetica. Se vuoi sapere cos'è la cucina Sì, il modello di cucina che cerca il giusto compromesso tra salute e gusto, clicca qui.

La ricetta dei cannelloni di ricotta e prezzemolo

Cannelloni ricotta prezzemolo

Il ripieno che vi proponiamo per questa ricetta è lo stesso che abitualmente utilizziamo per i tortelloni. Lo preferiamo al classico ripieno di ricotta e spinaci, perché il prezzemolo ha un gusto più deciso.

Autore:

Tempo di preparazione: 60

Tempo di cottura:

Tempo totale: 75

Ingredienti per 4 persone

 

 

per la sfoglia

  • 100 g di farina
  • 1 uovo medio

per il ripieno

  • 300 g di ricotta
  • 50 g di Parmigiano-Reggiano
  • 25 g di prezzemolo
  • sale, pepe, noce moscata
  • mezzo spicchio di aglio (facoltativo)

per la besciamella

  • 300 g di latte intero
  • 25 g di burro
  • 20 g di farina 00
  • sale, pepe, noce moscata

per la gratinatura

  • 50 g di Parmigiano-Reggiano

Preparazione

Per la sfoglia: formare una fontana con la farina, su un tagliere, creare un buco al centro, a mo' di vulcano, rompervi l'uovo all'interno, lavorarlo con la forchetta e incorporare piano piano la farina prendendola dai lati. Quando la farina sarà quasi tutta incorporata, lavorare l'impasto con le mani, allungandolo e piegandolo su sé stesso, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Impellicolare e far riposare 20 minuti. Nel frattempo, preparare il ripieno. Quindi, tirare la sfoglia con la macchinetta o con il mattarello, come indicato nel video. Tagliare dei rettangoli di circa 10x15 cm, immergerli per 1 minuto in acqua bollente salata, asciugarli su un canovaccio e metterli da parte.

Per il ripieno: lavare il prezzemolo, tritarlo e incoporarlo alla ricotta insieme agli altri ingredienti. Alla fine assaggiare e regolare di sale, pepe e noce moscata.

Per la besciamella: scaldare il burro in una padella, quando inizia a friggere unire la farina, cuocerla mescolando con una frusta in continuazione, per 30 secondi circa, quindi unire il latte, in tre passaggi, mescolare bene per eliminare ogni grumo, quindi riportare ad ebollizione, quando inizia ad addensare abbassare la fiamma, cuocere mescolando in continuazione con la frusta per un minuto, quindi spegnere e regolare di sale, pepe e noce moscata.

Montaggio: in una pirofila da forno 20x30 cm, disporre uno strato di besciamella. Formare i cannelloni, disponendo il ripieno all'interno dei rettangoli di pasta e chiudendoli a formare dei cilindri. Disporre i cannelloni sulla besciamella, quindi cospargere con altra besciamella e finire con uno strato di parmigiano grattugiato.

Cottura: infornare in forno già caldo, statico, a 180 gradi, finché la superficie non sarà ben rosolata.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

390 kcal - 1630 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

18 g

Proteine

21 g - 21%

Carboidrati

25 g - 26%

Grassi

24 g - 53%

di cui

 

saturi

14.0 g

monoinsaturi

6.3 g

polinsaturi

0.9 g

Fibre

1 g

Colesterolo

131 mg

Sodio

232 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Strangozzi alla spoletina - Ricetta umbra

Gli strangozzi sono un formato di pasta di origine umbra, di preparazione molto semplice visto che, di fatto, sono una semplice pasta al pomodoro.

Cinnamon rolls - Ricetta originale svedese

Cinnamon rolls, i rotoli alla cannella originali svedesi, diffusi in tutto il Nord Europa e anche in America: scopriamo la ricetta e tutti i segreti per prepararli.

Frittata dolce di mele alla cannella (ricetta light)

In questo articolo ti proponiamo la frittata dolce di mele alla cannella, che si può preparare tutto l'anno.

Zuppa inglese - Ricetta con savoiardi o pan di Spagna

La zuppa inglese, nata probabilmente durante l'epoca elisabettiana, è un dolce al cucchiaio a base di crema pasticcera e crema al cioccolato, aromatizzata con Alchermes.

 

Pulled pork (maiale sfilacciato) al forno

Pulled pork: una tecnica di cottura al barbeque della spalla di maiale, qui proposta in versione casalinga con il capocollo, a cottura lenta in forno.

Salsa Senape al Miele - Ricetta con limone o aceto

Una delle varianti più classiche della senape è la senape al miele, una salsa molto accattivante che abbina l'acidità della senape alla dolcezza del miele.

Ziti lardiati - Ricetta

Ziti lardiati: la ricetta tradizionale campana preparata con lardo stagionato e pomodorini del Vesuvio, e la tipica pasta simile ai bucatini.

Bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana

I bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana, la pasta con pomodoro e guanciale (e senza cipolla nella versione tradizionale) che viene da Amatrice.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.