Pizza tutti i giorni?

Indice delle risposte pubblicate

Spettabile Cibo 360, con questa e-mail Vi chiedo un consiglio: io sono un'appassionata della pizza, che mangerei veramente tutti i giorni (cerco comunque di limitarmi e di mangiarla una/due volte la settimana). Ho però letto pareri contrastanti in merito a questo alimento, e avrei bisogno di qualche consiglio su come inserirla nella mia alimentazione: se e quante volte la settimana, cosa mangiare prima e dopo, ecc. Io sono una ragazza di 27 anni, svolgo un lavoro sedentario di impiegata ma mi reco in palestra costantemente dalle tre alle quattro volte la settimana per un'ora e mezza cica (cerco di fare almento 45 min. di attività aerobica a media intensità per ogni seduta). RingraziandoVi anticipatamente porgo cordiali saluti. Manuela

 

 

Cara Manuela,

la pizza è un alimento decisamente sopravvalutato, prevalentemente per motivi di campanilismo (un po' come il vino), dai nutrizionisti nostrani. L'esaltazione di questo alimento ha avuto il culmine nel corso del 2004, quando è stata presentata alla comunità europea la richiesta di certificazione STG.

Valutando obbiettivamente questo alimento, non si possono non rilevare alcuni pesanti contro, che la rendono un cibo che difficilmente può rientrare nella alimentazione quotidiana (il che non vuol dire che debba essere eliminato!).

I principali difetti della pizza (per approfondire clicca il link) sono:

  • il basso indice di sazietà: una margherita ha almeno 750 kcal, al momento magari rende sazi (soprattutto le donne, che hanno lo stomaco più piccolo), ma dopo poche ore si ha di nuovo fame. Difficile, nella giornata che si mangia la pizza, riuscire a non sforare con le calorie;
  • l'elevata quantità di sodio: con i suoi 800 mg di sodio per 100 g di prodotto, una pizza da 300 g ci fornisce da sola l'80% della quantità massima salutistica di sodio che possiamo permetterci nell'arco della giornata. Quindi mangiando una pizza si sfora al 100% con il sodio, a meno di non mangiare insipido per il resto della giornata;
  • la scarsa digeribilità: la pizza è cotta per un tempo brevissimo e la pasta rimane spesso semicruda, comportando una digestione che può risultare difficile.

 

 

Tu sei giovane e quindi probabilmente riesci a gestire le calorie della pizza, anche perché svolgi una attività fisica non trascurabile, quindi finché non avrai tendenza a ingrassare puoi tranquillamente concederti la pizza anche 2 volte la settimana, magari tenendo conto delle controindicazioni.

Questo è un ottimo esercizio per allenare la propria coscienza alimentare: per gestire il sodio della pizza basterà non assumere, lo stesso giorno, alimenti che ne contengono più di 500 mg per 100 g (vedi il nostro database a proposito): salumi e formaggi in primis, ma anche cereali da colazione, cibi conservati sotto sale, cibi liofilizzati.

Ricorda sempre che non esistono cibi buoni e cibi cattivi: ogni alimento ha pro e contro e questi vanno valutati per inserire quell'alimento nella propria alimentazione in modo corretto.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Posta dei visitatori


Perseverare è diabolico

Ho un dubbio che mi turba da molto tempo, sono un ragazzo che ha fatto parecchie volte diete drastiche con risultati ottimi in breve tempo...


Il calcolo della massa grassa

Mi chiedevo come sia possibile che una semplice bilancia misuri anche il metabolismo, la massa grassa, magra ecc...


La dieta Lemme: geniale o banale?

Dieta Lemme: la dieta del farmacista di Desio basata su spaghetti insipidi a colazione.


Eritritolo: un nuovo dolcificante

Ho trovato un prodotto che mi ha incuriosita, il Lakanto, un dolcificante usato e proveniente dal Giappone...

 


Uova a colazione

Uova a colazione: per tutta la vita ho trovato disgustosa la colazione all'italiana fatta di marmellate, cornetti, latte ecc...


Alimentazione e sport serale

Che tipo di cena potrebbe fare per poter avere una "veloce" digestione dopo lo sport serale?


Facciamo confusione...

Come se già non ce ne fosse abbastanza. E poi ci si lamenta se crescono i problemi dovuti al rapporto tra la persona e il proprio peso.


Qualità del gelato

Ultimamente faccio caso alla tabella degli ingredienti ormai presente in molte gelaterie artigianali...