Torta Charlotte

La Charlotte è una torta sontuosa, composta da un ripieno cremoso, circondata da biscotti e generalmente sormontata da frutta fresca e/o panna.

 

 

La torta Charlotte ha tantissime varianti e può essere mangiata sia calda che fredda o sottoforma di gelato, quindi sia in inverno che in estate.

Il ripieno, ad esempio, può essere composto da budino, oppure da crema chantilly, da mousse o ancora dal bavarese, all'esterno di solito vengono usati i savoiardi, ma anche il pan di spagna o, come vuole la ricetta tradizionale, il pane. La guarnizione finale può essere di mele, di fragole, di frutti di bosco, di banana, di pere, di ciliegie e il tutto può essere condito con panna o cioccolato bianco o nero.

Insomma, la Charlotte è un dolce che si presta a molte rivisitazioni e accontenta un po' tutti i palati.

 

 

Storia ed etimologia della torta Charlotte

Il nome Charlotte è chiaramente francese, anche se le origini di questo dolce non sono chiare.
Tra le versioni più accreditate c'è quella degli storici che fanno derivare il termine "charlotte" da "charlyt", che in inglese arcaico significava "budino".

Altri fanno derivare il nome di questo dolce da "charlets", un piatto anglosassone tipico del Quattrocento che però era composto principalmente da carne.

Ancora, alcuni studiosi trovano un certo legame tra la torta Charlotte e la regina Charlotte, moglie di Giorgio III, che regnò in Inghilterra tra la fine del Settecento e i primi dell'Ottocento.

Cuffia Charlotte

Così come è possibile che il nome Charlotte derivi dallo stampo usato per cuocerla, che a sua volta prende il nome dal copricapo omonimo usato dalle donne francesi nel Settecento, una sorta di cuffia increspata (vedi foto a lato).

La Charlotte moderna, come torta vera e propria così come la conosciamo oggi, però, sembra derivare direttamente dalla Charlotte russe (russa), un dolce inventato da un pasticcere francese, Marie-Antoine Carême (1784–1833), in onore dello zar Alesandro I.

La Charlotte dalla Francia si diffuse anche nel Nord Italia dove già dai primi dell'Ottocento si iniziò a imporre come dolce tipico, soprattutto nella versione molto semplice con savoiardi, mele renette e brandy.

Ricetta della Charlotte ai frutti di bosco

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Torta Charlotte

Ingredienti:

  • 400 g di biscotti savoiardi
  • 1 l di crema chantilly (qui la ricetta)
  • 300 g di frutti di bosco
  • 300 g di cioccolato bianco
  • 1 bicchiere di liquore per la bagna (maraschino o rum)
  • panna montata q.b. per decorare
  • fragole fresche q.b. per decorare
  • uno stampo da torta Charlotte

 

 

Procedimento:

Ridurre i frutti di bosco ad una purea con l'aiuto di un frullatore.

Preparare la ganache di cioccolato bianco ai frutti di bosco: in un pentolino a bagnomaria mescolare il cioccolato con la purea di frutta.

Preparare la crema chantilly.

Immergere i savoiardi nel liquore scelto e foderare lo stampo del dolce con un i biscotti (sia il fondo che le pareti esterne), quindi versare nello stampo uno strato di crema chantilly, un altro di ganache ai frutti di bosco e un altro di savoiardi, proseguire intervallando le due creme fino ad arrivare a livellare la superficie all'altezza dello stampo.

Congelare la torta tenendola in freezer per qualche ora (minimo 2), così dopo sarà più facile da togliere dallo stampo.

Appoggiarla su un piatto da portata e decorare la superficie con la panna montata e la fragole (o altra frutta fresca a piacere).

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

712 kcal - 2976 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

1 g

Proteine

14 g - 8%

Carboidrati

77 g - 43%

Grassi

39 g - 49%

di cui

 

saturi

21.1 g

monoinsaturi

12.6 g

polinsaturi

2.8 g

Fibre

2 g

Colesterolo

134 mg

Sodio

45 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Uova bazzotte (o barzotte)

Le uova bazzotte: uno dei tanti modi di preparare le uova, facile se fatto con le giuste accortezze.


Salsa rossa o Bagnetto rosso

La salsa rossa, sorella della salsa verde, è un condimento a base di pomodoro tradizionalmente abbinato al bollito misto.


Crema di nocciole proteica

Crema di nocciole proteica: una Nutella più saziante, proteica, meno calorica, adatta per gli spuntini golosi di chi vuole rimanere in forma.


Pasta con cozze e zucchine

La pasta con le cozze e zucchine in bianco, ricetta, varianti, calorie.

 


Caesar salad

La Caesar salad: la famosissima insalata statunitense con lattuga romana, parmigiano e pollo.


Risi e bisi con pancetta e piselli freschi

Risi e bisi, il riso con piselli e pancetta, un primo piatto tipico della cucina veneta.


Burger buns (Panini da hamburger)

Il panino da hamburger, dolce e soffice, è un simbolo della gastronomia anglosassone. Vediamo come prepararlo in casa.


Bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana

I bucatini (o meglio spaghetti) all'amatriciana, la pasta con pomodoro e guanciale (e senza cipolla nella versione tradizionale) che viene da Amatrice.