Torta Charlotte classica alle fragole

La Charlotte è una torta sontuosa, composta da un ripieno cremoso, circondata da biscotti e generalmente sormontata da frutta fresca e/o panna.

 

 

La torta Charlotte ha tantissime varianti e può essere mangiata sia calda che fredda o sottoforma di gelato, quindi sia in inverno che in estate.

Il ripieno, ad esempio, può essere composto da budino, oppure da crema chantilly, da mousse o ancora dal bavarese, all'esterno di solito vengono usati i savoiardi, ma anche il pan di spagna o, come vuole la ricetta tradizionale, il pane. La guarnizione finale può essere di mele, di fragole, di frutti di bosco, di banana, di pere, di ciliegie e il tutto può essere condito con panna o cioccolato bianco o nero.

 

 

Insomma, la Charlotte è un dolce che si presta a molte rivisitazioni e accontenta un po' tutti i palati.

La ricetta che viene considerata "classica" è quella alle fragole, composta da una bavarese alle fragole, con aggiunta di fragole fresche sia all'interno del dolce, che all'esterno come decorazione. La bavarese alle fragole prevede l'utilizzo di uno sciroppo di fragole al posto del latte. In pratica, al posto della crema inglese tradizionale, si prepara una crema inglese alle fragole, che viene poi alleggerita con la panna montata, come nella bavarese tradizionale.

Storia ed etimologia della torta Charlotte

Il nome Charlotte è chiaramente francese, anche se le origini di questo dolce non sono chiare.

Tra le versioni più accreditate c'è quella degli storici che fanno derivare il termine "charlotte" da "charlyt", che in inglese arcaico significava "budino".

Altri fanno derivare il nome di questo dolce da "charlets", un piatto anglosassone tipico del Quattrocento che però era composto principalmente da carne.

Ancora, alcuni studiosi trovano un certo legame tra la torta Charlotte e la regina Charlotte, moglie di Giorgio III, che regnò in Inghilterra tra la fine del Settecento e i primi dell'Ottocento.

Cuffia Charlotte

Così come è possibile che il nome Charlotte derivi dallo stampo usato per cuocerla, che a sua volta prende il nome dal copricapo omonimo usato dalle donne francesi nel Settecento, una sorta di cuffia increspata (vedi foto a lato).

La Charlotte moderna, come torta vera e propria così come la conosciamo oggi, però, sembra derivare direttamente dalla Charlotte russe (russa), un dolce inventato da un pasticcere francese, Marie-Antoine Carême (1784–1833), in onore dello zar Alesandro I.

La Charlotte dalla Francia si diffuse anche nel Nord Italia dove già dai primi dell'Ottocento si iniziò a imporre come dolce tipico, soprattutto nella versione molto semplice con savoiardi, mele renette e brandy.

Ricetta della Torta Charlotte alle fragole

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Torta Charlotte

Ingredienti per 8 porzioni

Per la bagna:

  • 100 g di acqua
  • 100 g di zucchero
  • 30 g di rum o maraschino o altro liquore a piacere (facoltativo)

Per la bavarese alle fragole:

  • 500 g di fragole
  • 100 g di zucchero
  • 4 tuorli
  • 300 g di panna fresca (da montare)
  • 5 fogli di gelatina da 2 g

 

 

Per il montaggio del dolce:

  • 25 savoiardi (circa)
  • 150 g di fragole

Procedimento

Preparare la bagna: portare ad ebollizione l'acqua con lo zucchero (in un pentolino o in una ciotola, al microonde), unire il liquore e far raffreddare.

Preparare la bavarese: ammollare la gelatina in acqua fredda. Frullare 300 g di fragole, e tagliare a pezzetti le restanti. Mettere in una casseruola di acciaio con fondo spesso i tuorli e lo zucchero, unire la purea di fragole e scaldare a fuoco medio, mescolando in continuazione con una spatola, fino al raggiungimento degli 82 gradi. Unire la gelatina e mescolare bene. Filtrare il composto con un colino, e far raffreddare finché non raggiunge i 30 gradi circa. Montare la panna a lucido (non montarla completamente, lasciarla leggermente fluida) e incorporarla delicatamente con una spatola al composto.

Montaggio del dolce: foderare il fondo di uno stampo da charlotte di 20 cm con la pellicola. Posizionare su un piatto, versare sul fondo un cm di bavarese. Posizionare uno strato di savoiardi non inzuppati sul bordo dello stampo, senza lasciare buchi. Inzuppare i savoiardi e posizionarli a formare uno strato sul fondo della torta. Unire le fragole tagliate a pezzetti alla bavarese e mescolare bene. Versare la bavarese fino ad arrivare a metà dello stampo, formare un altro strato di savoiardi inzuppati, coprire con la bavarese fino al bordo superiore. 

Decorazione: mettere il dolce in congelatore per 6-8 ore, sformarlo e rimuovere la pellicola, posizionarlo sul piatto di portata e decorare con le fragole tagliate a lamelle, oppure con semplice panna montata.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

416 kcal - 1739 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

2 g

Proteine

7 g - 7%

Carboidrati

58 g - 54%

Grassi

19 g - 40%

di cui

 

saturi

9.0 g

monoinsaturi

6.8 g

polinsaturi

1.7 g

Fibre

1 g

Colesterolo

145 mg

Sodio

18 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Frittelle di mele - Gonfie e soffici

Le frittelle di mele sono un dolce tipico della regione Trentino Alto Adige, ma diffusa in tutta Italia. Scopri come farle gonfie e soffici!

Scapece

Scapece ovvero la marinatura in aceto ed erbe aromatiche di verdure o pesci fritti tipica del Meridione.

Alici marinate - Ricetta classica e veloce con aceto

Le alici marinate sono un piatto semplice, ma è importante adottare alcuni accorgimenti per essere sicuri del risultato. Scopriamo questa ricetta con aceto, vino e limone.

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi

Pasta con pesto di pistacchi e gamberi: una raffinata e gustosa ricetta di origine siciliana, patria tanto dei gamberi, quanto dei pistacchi.

 

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di San Giuseppe: i dolci tipici campani, diffusi un po' in tutto il sud Italia, a base di pasta per bignè che però viene fritta, dopo un passaggio in forno.

Ziti alla genovese - Origini e ricetta napoletana

Ziti alla genovese: la ricetta originale napoletana di questo primo piatto a base di cipolle e carne di manzo.

Gulasch (o gulash) : ricetta originale e light

Il gulasch, il famoso piatto ungherese qui proposto con la ricetta originale, ma anche rivisitato in chiave dietetica.

Pici all'aglione - Ricetta toscana

I pici all'aglione sono un piatto di origine toscana, preparato con un particolare aglio molto grosso come dimensioni, ma più delicato.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.