Fragole

Le fragole sono frutti di una pianta originaria delle Alpi, chiamata Fragaria vescia. Questa pianta cresce spontanea in Europa, ma viene anche coltivata in moltissime varietà un po' in tutto il mondo.

 

 

Le fragole venivano chiamate fragrans dai Romani, a causa del loro intenso profumo.

Le fragole possono essere considerate "falsi frutti". Esse infatti sono inflorescenze, che si formano in seguito all'ingrossamento dei ricettacoli dei fiori. I frutti veri e propri sono granuli verdi, a loro volta contenenti un piccolo seme scuro, visibili sulla superficie delle fragole stesse e chiamati acheni.

Le fragole si suddividono in rifiorenti e non. Le prime hanno un frutto piccolo e rifioriscono più volte consentendo una raccolta continua da giugno a ottobre. Le seconde sono specie selezionate che danno frutti più grossi e un'unica produzione all'anno.

Fragole

Le varietà più pregiate sono le fragole di bosco, piccole e dolcissime, che crescono spontanee soprattutto in alta montagna.

Una particolare varietà di fragola è quella di Tortona (Alessandria), che ha ottenuto il presidio slow food, e che è una via di mezzo tra una fragolina di bosco selvatica e una fragola classica, è poco più grande del lampone, profumatissima e dolcissima. Fruttifica e viene raccolta solo nelle ultime due settimane di giugno, per un tempo brevissimo, quindi spunta al mercato a dei prezzi molto alti.

 

 

In cucina si utilizzano per produrre bavaresi, mousse, crostate, ma anche risotti e piatti di carne in agrodolce. Il gelato alla fragola è uno dei gusti più richiesti e non solo dai bambini. Ma le fragole vengono mangiate anche così al naturale, oppure tagliate a pezzi dentro alle macedonie, o semplicemente con zucchero e limone o, perchè no?, con una bella spruzzata di panna montata o una copertura di cioccolato fuso.

Calorie e valori nutrizionali delle fragole

Ricette Sì a base di fragole

Qualità nutrizionali delle fragole

Le fragole hanno poche calorie (solo 27 per 100 g), sono una discreta fonte di fibre, povere di minerali e una buona fonte di vitamina C.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Cibi ultra-processati: fanno davvero male?

I cibi ultra-processati sono definiti dalla classificazione NOVA che ne sconsiglia il consumo, appoggiata da diversi paesi. Rimane da capire come sostituirli in modo efficace.


Caffeina

La caffeina è la sostanza psicoattiva più consumata al mondo, contenuta in diverse piante come caffè, cacao, tè, cola, guaranà e mate.


Quanta caffeina (e caffè) al giorno?

La quantità di caffeina considerata sicura dipende dalle condizioni patologiche e fisiologiche del soggetto, ma anche dalla tollerabilità individuale.


Pasta di legumi: utile solo per la celiachia

La pasta di legumi è utile solo in caso di patologie che richiedano l'eliminazione del glutine dalla dieta, per diverse ragioni che vedremo in questo articolo.

 


Prosciutto cotto senza conservanti (nitriti)

Il prosciutto cotto senza conservanti (nitriti) si sta oggi diffondendo grazie a nuove tecniche non sempre rese note dalle aziende produttrici.


Gli alimenti trasformati o processati: la classificazione NOVA

I cibi processati o trasformati sono classificati secondo la classificazione NOVA che li distingue in base al tipo di processo di produzione a cui sono sottoposti.


Arachidi

Le arachidi, una specie di leguminose tipica dei Paesi sudamericani.


Cosa mangiare durante lo sport

Troppi atleti mangiano a sproposito durante gli allenamenti. In realtà dovrebbe mangiare solo chi fa allenamenti molto lunghi.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.