Vino rosé Pamplemousse

Vin de Pamplemousse è una bevanda francese a base di vino e succo di pompelmo che sta spopolando negli ultimi anni in Francia. Si tratta di una base di vino rosato, solitamente un vino della Provenza, la zona francese più vocata per i vini rosati, rinomata in tutto il mondo, a cui si aggiunge il succo di pompelmo rosa. Tecnicamente viene definita una bevanda aromatizzata a base di vino.

 

 

Un po' come abbiamo scritto per il vino blu spagnolo dell'azienda Gik, anche per il vino Pamplemousse si tratta di un'azzeccata operazione di marketing, un prodotto fresco, dal colore accattivante, leggero e poco alcolico (11%), a buon prezzo (circa 6 € a bottiglia), venduto per lo più nei supermercati, ideale nelle calde serate estive o come aperitivo.

Si tratta di una bevanda che coniuga il gusto acidulo del pompelmo al gusto zuccherino del vino a cui si aggiunge il liqueur d'assemblage per addolcirlo.

Non c'è tanto da girarci intorno, non è un prodotto di qualità, frutto di storia e di passione, di sudore e fatica, ma di un'idea geniale che in pochissimi anni ha visto crescere le sue vendite del 230% (dati aggiornati al 2013), con 22 milioni di bottiglie vendute annualmente.

La prima azienda a produrre il vin de Pamplemousse è stata la cantina Raymond di  Saint-Laurent-de-Bois nella zona di Gironda, vicino Bordeaux, ma attualmente ci sono tante altre cantine che lo producono e commercializzano.

 

 

Sulla scia del rosè di Pamplemousse sono nate tante altre bevande a base di vino aromatizzate alla frutta, alla pesca (Blanc Pêche), alla fragola (Rosé Fraise), al lampone (Rosé Framboise). Ricordano un po' i nostri Bellini cocktail, a base di prosecco e succo di pesca, o Rossini cocktail, fatto con prosecco e polpa di fragola o il Mimosa cocktail, con il succo di arancia.

Come ricreare il vin de Pamplemousse in casa

Vino Pamplemousse

Pur non essendo un cocktail codificato dall'IBA (International Bartenders Association), il vin de Pamplemousse può essere considerato un cocktail a tutti gli effetti, facilissimo da preparare e piacevole da gustare, soprattutto in estate. Vino e frutta sono i suoi ingredienti base, assomiglia ad una sangria, se vogliamo, l'unica cosa è che va ricercato un vino rosato abbastanza dolcino, non troppo acidulo, magari un Lagrein altoatesino, o un Negramaro pugliese, o un Montepulciano abruzzese. L'ideale sarebbe trovare in vendita in un'enoteca molto fornita un rosè di Provenza, fermo.

Ingredienti (per 6 persone):

  • 1 bottiglia di vino rosato di Provenza 
  • 1 pompelmo rosa 
  • 175 g di zucchero 
  • 12,5 cl di brandy

Preparazione: lavare il pompelmo, rimuovere la scorza con un pelapatate e tenerla da parte. Versare la bottiglia di vino in una brocca di vetro, quindi aggiungere la scorza di pompelmo, il succo del pompelmo, lo zucchero e il brandy. Lasciare riposare per raffreddare per qualche ora in frigorifero. Prima di servirlo filtrarlo in una bottiglia.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Bubble tea: la curiosa bevanda con perle di tapioca

Il bubble tea è una bevanda a base di tè, latte e perle di tapioca, di cui esistono però diverse versioni e ricette. Ha origini a Taiwan ma si sta diffondendo in tutto il mondo.


Polenta taragna: storia, ricetta e calorie

La polenta taragna è tipica della Valtellina, ma si trova in tutto il Nord Italia. A seconda della zona si usano formaggi diversi e condimenti diversi.


Glucosio

Il glucosio è lo zucchero semplice più importante, e la sostanza in assoluto più diffusa in natura.


Shirataki (konjac) - Pasta senza calorie

Gli shirataki, un tipo di noodles della cucina giapponese ottenuti dalla pianta del konjac e con pochissime calorie.

 


Polenta di mais

La polenta, bianca o gialla, è un tipico piatto povero del Nord Italia.


Saltare la colazione: fa male o fa dimagrire?

Saltare la prima colazione o farla non influisce sul peso corporeo nel lungo termine, ma alcuni studi a breve termine giungono a conclusioni diverse.


La buccia della frutta è ricca di vitamine?

La buccia della frutta non contiene in genere grandi quantità di vitamine, che sono per la maggior parte presenti invece nella polpa del frutto.


Castagne - Castagna e Marroni

Le castagne e i marroni, un frutto atipico molto ricco di carboidrati.