L'acqua elimina la cellulite?

La cellulite: che cos'è?

L'acqua eliminare la cellulite? La cellulite, il cui nome scientifico è pannicolopatia fibro-edematosa, è una condizione che interessa il pannicolo, ossia il tessuto sottocutaneo ricco di cellule adipose. Si verifica in seguito all'infiammazione del tessuto interessato e all'ipertrofia degli adipociti sottocutanei, ossia al loro aumento di volume.

 

 

La cellulite è causata da vari fattori e correlata anche alla circolazione sanguigna in un modo non ancora ben noto. Alcuni esperti la considerano come una condizione fisiologica di molte donne, dovuta alla combinazione di più fattori predisponenti, mentre per altri è una vera e propria patologia. 

Le donne sono infatti maggiormente interessate dalla cellulite, che è invece rara negli uomini, perché più predisposte all'accumulo di adipe a livello dei fianchi. Inoltre, una delle cause scatenanti la cellulite sono gli estrogeni, gli ormoni femminili che favoriscono il deposito di grasso sottocutaneo. Con il progredire dell'età, inoltre, questo disturbo tende a peggiorare a causa della perdita di elasticità e della disidratazione della pelle. 

 

 

A livello estetico la cellulite si presenta attraverso caratteristiche fossette o gonfiori della pelle a livello dei fianchi e dei glutei, anche se ci sono casi in cui compare nell'avambraccio e nella parte bassa dell'addome. 

Le cause sono prevalentemente legate ad un rallentamento della circolazione e del flusso sanguigno, dovuto a diversi fattori. Alcuni sono legati ad una predisposizione genetica, in dipendenza di fattori ormonali e di fragilità capillare maggiore, altri sono invece da correlare allo stile di vita. Un'alimentazione ricca di grassi e sale in eccesso, e con scarsa quantità invece di frutta e verdura, porta ad una maggiore probabilità di sviluppare la cellulite.

Altre cause sono l'abuso di alcol, fumo, lo stress, i disturbi intestinali e la carenza di attività fisica. Quest'ultima infatti favorisce la circolazione sanguigna, migliora il tono muscolare e determina una diminuzione del tessuto adiposo in eccesso. 

Cellulite e circolazione sanguigna

La cellulite sembra essere correlata ad un rallentamento della circolazione a livello sottocutaneo, con il rallentamento degli scambi tra capillari e tessuto adiposo. Questo causa la perdita di elasticità e permeabilità della pelle. Con il tempo si instaura come conseguenza un processo infiammatorio a livello del tessuto adiposo, causando appunto la cellulite. 

 

 

I ridotti scambi tra sangue e adipe possono portare ad un aumento della permeabilità e della fragilità capillare e provocare la formazione di tessuto adiposo più duro e meno irrorato dal sangue, che andrà poi a seguire diversi stadi di formazione della cellulite. In particolare, si ha il ristagno dei liquidi a livello extracellulare con la formazione di lobuli di grasso circoscritti e immagazzinati a livello sottocutaneo, che crea la caratteristica "pelle a buccia d'arancia".

L'acqua e la cellulite

L'acqua è il maggior componente della nostra pelle che di conseguenza può mantenersi più elastica grazie ad un'idratazione sufficiente, che ne rallenta anche l'invecchiamento. 

Se ci si sta chiedendo come eliminare la cellulite con acqua, la risposta è che ciò non può avvenire. L'acqua infatti può solo aiutare a prevenirla, limitando gonfiore e accumulo di liquidi e riducendo l'infiammazione dei tessuti. Inoltre, una corretta idratazione mantiene l'elasticità dei tessuti, migliorando lo stato della pelle. Dunque, per evitare di peggiorare la situazione è sufficiente bere abbastanza, ovvero assumere una quantità di acqua tale da garantire il corretto funzionamento dell'organismo attraverso una corretta idratazione. Vedi l'articolo riguardante quanta acqua bere per i dettagli.

In molti casi, la cellulite può essere dovuta alla tendenza alla ritenzione dei liquidi a livello extracellulare, che causa la formazione dell'edema.

Le persone che soffrono di ritenzione idrica pensano erroneamente che la situazione possa essere peggiorata dal bere troppa acqua, portando come conseguenza all'incremento della cellulite. In realtà, il nostro corpo è in grado di mantenere l'equilibrio idrosalino, ossia può andare ad espellere i liquidi in eccesso e le sostanze di rifiuto, le celebri tossine, attraverso le urine. Ridurre l'acqua introdotta, porta ad una diminuzione dell'eliminazione dell'acqua attraverso le urine e quindi ad una maggiore ritenzione dei liquidi. Di conseguenza, bere una quantità corretta di acqua favorisce l'eliminazione dei liquidi in eccesso. 

Nonostante questo, l'acqua può solo essere un metodo preventivo per la formazione della cellulite, ma non è un metodo utile per curarla. Infatti, bere acqua non aiuta ad eliminare l'ipertrofia delle cellule adipose che è caratteristica della cellulite.

Concludendo: bisogna idratarsi correttamente al fine di evitare la disidratazione, questo è tutto quello che possiamo fare contro la cellulite, con l'acqua. Ovvero ben poco...

Acqua, minerali e cellulite

Ci si chiede spesso quale acqua sia più idonea per la prevenzione della cellulite. In realtà ce lo si chiede semplicemente perché ci sono aziende che promuovono la loro acqua come "funzionale" per combattere la ritenzione idrica e la cellulite. Purtroppo (o per fortuna) non esiste l'acqua che elimina l'acqua e non esistono acque migliori di altre che possiamo bere, se soffriamo di cellulite.

Uno dei fattori predisponenti per la cellulite è l'eccesso di sodio nella dieta, che può essere introdotto anche attraverso l'acqua. Preferire quindi un'acqua povera di sodio potrebbe dunque essere una soluzione per ridurre la probabilità di sviluppo della cellulite? Si, se il quantitativo di sodio nell'acqua fosse tale da causare lo sforamento del limite giornaliero consigliate per il sodio. Ma anche in questo caso, la risposta è negativa: non esiste un acqua che contenga così tanto sodio da rischiare di farci sforare i limiti giornalieri. È sufficiente scegliere una qualunque acqua oligominerale per essere sicuri di non assumere troppo sodio, e se siete abituati a bere acqua del rubinetto potete tranquillamente continuare.

Ma come eliminare, allora, la cellulite? Non si possono certo raggiungere risultati efficaci in breve tempo, ma si può attenuare attraverso una specifica dieta dimagrante e un'attività fisica sufficientemente intensa. L'acqua non causa, né previene, né cura la cellulite.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Dieta Dubrow: una strategia utile ma non adatta a chiunque

La dieta Dubrow che unisce il digiuno intermittente con le diete low-carb. Non per tutti, ma potenzialmente efficace.


Dieta per rafforzare il sistema immunitario: quando e se ha senso

L'alimentazione può essere utile in un'ottica di prevenzione nel lungo periodo per rafforzare il sistema immunitario, ma non ha un ruolo terapeutico.


Foraging: l’arte di andar per erbe

Il foraging riprende la pratica antichissima di raccogliere cibi spontanei, ma diventa oggi pratica di pochi che la sfruttano in corsi e ristoranti stellati.


La carne rossa è cancerogena?

La carne rossa è cancerogena? Scopriamo cosa c'è di vero, e se è giustificata una riduzione del consumo di carne rossa e insaccati.

 


Quanta carne a settimana? Rossa o bianca?

Il consumo di carne, spesso demonizzato, è in realtà vincolato alla qualità dl prodotto scelto più che alla quantità.


Ricci di mare

I ricci di mare: più di 900 specie di questi animali marini di cui si mangiano le prelibate uova crude.


Vertical farming: cos’è, costi e tipologie

Il vertical farming è la nuova frontiera dell’agricoltura, diffusa in tutto il mondo potrebbe apportare diversi vantaggi anche per l’ambiente.


Acqua effervescente naturale: cos’è, vantaggi e controindicazioni

L’acqua effervescente naturale è un'acqua naturalmente frizzante già dalla sorgente che ha vantaggi e controindicazioni nel suo utilizzo.