Pasta alle olive

Ricetta veloce: 10 -15 minuti Difficoltà
Pasta alle olive

 

Ingredienti in grammi per 2 porzioni

Olive verdi in salamoia 60 g
Pasta di semola 140 g
Cavolfiore già cotto oppure zucchine crude 400 g
Philadelphia light o formaggio spalmabile equivalente 100 g
sale, pepe

Preparazione

1) Bollire 2 litri di acqua con 2 cucchiai di sale grosso in una pentola nel fuoco più grande e alla massima potenza.

SE USATE LE ZUCCHINE CRUDE

2) Preparare la verdura. Tagliare le zucchine a metà nel senso della lunghezza, e poi trasversalmente a pezzi di 1 cm di spessore, in modo tale da ricavare delle mezzelune.

3) Pesare la pasta e buttarla nella pentola quando l'acqua bolle. Appena ritorna ad ebollizione, abbassare la fiamma. Puntare il timer ai minuti necessari per la cottura della pasta meno 4 minuti. Se per esempio la pasta cuoce in 10 minuti, puntare il timer a 6 minuti, se la pasta cuoce in 6 minuti, puntare il timer a 2 minuti.

Quando il timer suona, gettare le zucchine insieme alla pasta e puntare nuovamente il timer a 4 minuti.

SE USATE IL CAVOLFIORE COTTO

2) Preparare la verdura. Dividere il cavolfiore già cotto a cimette, con le dita delle mani o con un coltello.

3) Pesare la pasta e buttarla nella pentola quando l'acqua bolle. Appena ritorna ad ebollizione, abbassare la fiamma. Puntare il timer a un tempo corrispondente a quello di cottura della pasta.

5) Pesare il formaggio spalmabile su uno dei piatti di portata e le olive nell'altro. Se la confezione è da 200 g, utilizzarne semplicemente la metà.

Tagliare con un coltello le olive a pezzetti (tagliare ogni oliva in 2-4 parti), oppure tritarle con il coltello da cucina.

6) Quando il timer suona, scolare la pasta (insieme alle zucchine, se le avete utilizzate) e condirla nella stessa pentola con le olive e il formaggio spalmabile.

Informazioni nutrizionali per porzione

Energia 416 KCal - 1739 KJoule
Proteine ad alto valore biologico 5 g
Proteine 19 g - 18%
Carboidrati 63 g - 58%
Grassi 12 g - 24%
di cui  
saturi 5.5 g
monoinsaturi 3.5 g
polinsaturi 1.1 g
Fibre 7 g
Colesterolo 21 mg
Sodio 223 mg

Note

Utilizzando una pasta che cuoce in pochi minuti renderete la ricetta velocissima. Per esempio, la pasta Granoro (soprattutto le Nuvole, che cuociono in 5 minuti) o in generale i formati di pasta piccoli e sottili.

Utilizzare un formaggio spalmabile con al massimo 200 kcal per 100 g (come il Philadelphia light o il Creme de creme di Muller).

La scelta delle olive è importante per la riuscita del piatto: scegliere olive denocciolate, le taggiasche oppure le Nocellara del Belice DOP.

Il cavolfiore lo potete cuocere precedentemente oppure acquistare già cotto, nel banco della verdura cotta dei supermercati.

Un tocco di classe: se avete un'arancia in casa, provate a grattugiare un poco di scorza nel sugo, con le olive crea un gusto molto particolare.

Ha 100 kcal per 100 g.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Yogurt fatto in casa (denso e senza yogurtiera)

Lo yogurt fatto in casa, denso, senza yogurtiera e senza starter microbici, in modo economico, semplice e veloce.


Savoiardi fatti in casa

I savoiardi, i famosi biscotti piemontesi usati come base per il tiramisù o la zuppa inglese.


Baccalà alla portoghese (ricette)

Il baccalà alla portoghese: alcune ricette tipiche tra cui quella del bacalhau a bras.


Tiramisù light con la ricotta

Tiramisù light con la ricotta: tutti i segreti per preparare un tiramisù con la metà delle calorie rispetto all'originale.

 


Sfrappole di carnevale (o frappe, chiacchiere, galani...)

Sfrappole, frappe, chiacchiere, galani, bugie, cenci, fritole: tanti nomi per uno stesso prodotto, i classici dolci fritti di carnevale.


Cotoletta alla bolognese

La cotoletta alla bolognese: un secondo tradizionale tipico del città di Bologna molto ricco di calorie.


Cucina Wellness (Evolution): tanto marketing e poco arrosto?

La cucina wellness, oggi ribattezzata cucina evolution, è un modello di cucina salutistica ideato dalla nutrizionista Chiara Manzi.


Trippa alla romana

La trippa alla romana, il piatto povero del sabato laziale.