Guido e Lidia Alciati

Guido e Lidia Alciati: un'istituzione in Piemonte, una coppia, lei chef in cucina e lui maître in sala, che ha saputo valorizzare e reinventare la cucina piemontese, nel loro ristorante Guido da Costigliole, nella zona delle Langhe, aperto nel 1961.

 

 

Guido e Lidia Alciati sono stati i maestri di molti chef divenuti poi famosi, tra cui anche Gianfranco Vissani, e a loro volta hanno avuto maestri d'eccezione come Nino Bergese, insomma hanno segnato mezzo secolo di storia gastronomica italiana. 

Una coppia gastronomica che ricorda in parte quella di Annie Feolde e Giorgio Pinchiorri dell'Enoteca Pinchiorri di Firenze, lei executive chef e lui in sala, anche se gli Alciati non hanno mai conseguito le tre stelle Michelin ma si sono fermati a due stelle e anche se Lidia in cucina è molto più legata alla tradizione rispetto ad Annie.

Guido Alciati è morto nel 1997, mentre Lidia è morta nel 2010, lasciando in eredità ai loro figli, Piero, Andrea e Ugo, il loro ristorante stellato.

Lidia Alciati, la regina degli agnolotti secondo il Times

Guido Lidia Alciati

Un piatto su tutti ha fatto di Lidia Alciati l'ambasciatrice della cucina tradizionale piemontese, gli agnolotti al plin, chi li ha potuti assaggiare li prende come riferimento e dice che non c'è paragone con nessun altro agnolotto piemontese, erano talmente buoni che il Times l'ha soprannominata la "agnolotti's queen", la regina degli agnolotti. La particolarità degli agnolotti di Lidia sta proprio nel "plin", "pizzicotto" in dialetto piemontese, lei li richiudeva facendo un gesto con il pollice e rendendoli non perfettamente quadrati ma un po' irregolari, gesto che ora viene insegnato nelle scuole di cucina.

 

 

Ma Lidia si sapeva muovere bene in cucina anche con altri piatti tipici come lo stracotto, il brasato al Barolo, il vitello tonnato, i biscotti torcetti.

Quando aprirono il ristorante, Guido e Lidia fecero una scommessa al buio, decisero di puntare tutto sulla qualità e sui prodotti locali a km 0, quando ancora di km 0 non si parlava neanche. Addirittura si permettevano il lusso di aprire solo su prenotazione e la gestione del ristorante è stata sempre familiare, i figli sono entrati fin da piccoli a dare una mano.

Ci vollero una decina d'anni perché la dedizione con cui portavano avanti il ristorante fosse riconosciuta, perché potessero farsi apprezzare a livello non solo nazionale, ma anche internazionale, e infatti negli anni Settanta ricevettero la prima stella.

Il ristorante Guido mirava, e mira tutt'oggi anche se con un pizzico di creatività in più, a coniugare l'antica cucina regionale con un'attenta e puntigliosa ricerca tecnica.

La cucina di Lidia è sempre stata una cucina artigianale, tramandata da generazioni ed eseguita con cura e precisione, nonché con tanta passione, Lidia era una donna semplice ma al tempo stesso molto professionale.

Attualmente la famiglia Alciati gestisce anche altri due ristoranti, uno a Santo Stefano Belbo e uno a Pollenzo, sempre nella zona delle Langhe.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Ricette stufato di carne con il Multicooker Moulinex

Lo stufato di carne può essere preparato in maniera tradizionale oppure avvalendosi del Multicooker per accorciare i tempi di preparazione.

La Putana (torta vicentina ricetta originale)

La putana è una torta di origine vicentina, fatta con pane raffermo, farina di mais, farina di frumento, burro, latte, e altri ingredienti ad insaporire.

Tradizioni natalizie a Roma: 5 usanze

Questa guida vi porterà alla scoperta di cinque usanze tipiche romane che rendono il Natale nella Città Eterna un'esperienza da vivere almeno una volta nella vita.

Pasta salsiccia peperoni e funghi

Le pasta con salsiccia peperoni e funghi è un primo piatto molto gustoso e abbastanza facile da preparare. Scopriamone tutti i segreti iniziando dall'aspetto nutrizionale.

 

Sovracosce di pollo in umido light

Le sovracosce di pollo sono una parte del pollo molto interessante, perché non sono stoppose come il petto, non sono grasse e poco carnose come l'ala.

Pancake senza uova - Ricetta

Le pancake senza uova sono una variante dei pancake adatta per chi non può mangiare le uova, perché allergico.

Marmellata di more senza semi | Poco Zucchero | Con Fruttapec

Marmellata di more senza semi: scopri il trucco per eliminare i semi e preparare una marmellata con poco zucchero.

Gli italiani in tavola, cosa mangiano davvero?

Gli italiani in tavola, cosa mangiano davvero?