Giorgio Locatelli

Lo chef Giorgio Locatelli, una stella Michelin nel suo ristorante Locanda Locatelli di Londra, si distingue per raffinatezza, eleganza, ricercatezza, costanza. La sua cucina è improntata sui ricordi che ha della gastronomia italiana, tanti sono ormai gli anni che ha vissuto a Londra.

 

 

Nato in un paesino sul Lago Maggiore, Corgeno (VA), nel 1963, si trasferisce giovanissimo a Londra, a poco più di vent'anni, a fare le sue prime esperienze nella cucina di un grande ristorante, il Savoy Hotel dello chef Anton Edelmann. Fa alcune esperienze anche in un paio di ristoranti di Parigi, Le Laurent e La Tour D’Argent, ma ritorna sempre a Londra dove apre: L'Olivo nel 1992 e Lo Zafferano nel 1995, in cui riceve la sua prima stella Michelin nel 1999 e il premio come Best Italian Restaurant di Londra.

Nel 2002 abbandona la gestione dei due ristoranti e apre la Locanda Locatelli, assieme a sua moglie, un locale in cui crede fermamente, in cui può finalmente dare voce al suo personale concetto di cucina dopo "aver lavorato come un pazzo", come lui stesso ha dichiarato. I riconoscimenti non tardano ad arrivare e già nel 2003 la Locanda riceve una stella Michelin, tutt'oggi mantenuta.

Locatelli è proprietario anche del ristorante Ronda Locatelli, all’interno di un resort 5 stelle di Dubai.

 

 

La cucina di Giorgio Locatelli

Giorgio Locatelli

Locatelli è uno degli chef italiani che meglio ha saputo ricreare il connubio tra Paese ospitante e Paese di provenienza. Gestisce il suo locale con il servizio e l'atteggiamento da inglese ma in cucina rimane italiano.

Il suo menù alla carta è molto vasto, con possibilità di scelta sia tra piatti di carne che di pesce, tra cui molti piatti della tradizione italiana come la lingua salmistrata con la salsa verde, i tortellini in brodo, le linguine all'astice, il filetto di maiale in crosta, la guancia di vitello brasata, i fagioli all'uccelletto.

 

 

La sua cucina fa impazzire gli inglesi e non solo, sono tantissimi i personaggi famosi che frequentano la Locanda, tanto da farla diventare uno dei locali più "in" di Londra.

Giorgio Locatelli e Masterchef

Giorgio Locatelli ha partecipato ad una puntata di Masterchef 7, portando un piatto apparentemente semplice: sogliola arrosto con patate, fagiolini e pesto, il cui metodo di cottura prevedeva di cuocere la sogliola intera e sfilettarla dopo la cottura. Un piatto che esprime tutta l'eleganza e la semplicità di questo chef.

Guarda il video >>

Locatelli è stato chiamato a ricoprire il ruolo di giudice nell'ottava edizione di Masterchef, prendendo il posto di Antonia Klugmann che a sua volta aveva sostituito Carlo Cracco. In previsione di questa nuova avventura, ha dichiarato: "Per me è un grande onore essere stato scelto per far parte di un programma di così grande impatto come MasterChef Italia. Far parte di MasterChef è per me il riconoscimento più grande, quello di essere considerato Ambasciatore della cucina italiana anche nel mio paese. E poi sono felice perché so che mia mamma sarà contentissima di sapere che potrà guardarmi in televisione.”

Garbo, pacatezza, eleganza, sono le tre qualità che più spiccano e che fanno presagire che Locatelli sarà molto apprezzato anche dagli spettatori italiani.

Per chi volesse approfondire la conoscenza di questo chef consigliamo anche i suoi libri: “Made In Italy, Food & Stories” (2008) e “Made in Sicily” (2011).

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Sushi

Il sushi: il piatto simbolo della cucina giapponese a base di pesce crudo, alghe e riso.


Il forno a microonde: come funziona, i rischi, come sceglierlo

Il forno a microonde: consigli e ricette. Ormai la maggior parte delle famiglie possiede un forno a microonde ma solo in pochi ne sfruttano a pieno le potenzialità.


Il forno a microonde: come utilizzarlo

Il forno a microonde: come utilizzarlo per ottenere i vantaggi maggiori, e quando non utilizzarlo.


Brodo di carne: ricetta, calorie, tagli e procedimento

Il brodo di carne (di manzo): i tagli, la preparazione, gli aromi, la cottura, le calorie.

 


Quale farina usare per la pizza?

Come scegliere la farina in base al tipo di pizza che si vuole preparare: la scelta dipende dall'idratazione e dalla lunghezza della lievitazione.


Muffa nella marmellata e nella confettura

La muffa nella marmellata e nella confettura si ha sopratutto in seguito ad errate modalità di preparazione o conservazione, che si verificano sopratutto a livello domestico.


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.


Tarte Tatin: origine e ricetta alle albicocche

La Tarte Tatin di albicocche è una variante delle famosa torta di mele di origine francese.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.