Torta giapponese (Japanese cotton cheesecake)

Guarda il video >>

Dal 2013 la conosciamo come Japanese cotton cheescake, letteralmente la torta al formaggio "cotonosa" giapponese, da quando una ragazza giapponese utente di youtube ha pubblicato il video in cui la prepara con soli 3 ingredienti, per questo viene chiamata anche la torta giapponese 3 ingredienti o 3 ingredients soufflé cheesecake: crema di formaggio, cioccolato bianco e uova.

 

 

Ma facciamo un passo indietro: nella cultura asiatica, e nello specifico nella cucina giapponese, da sempre si ha l'abitudine di preparare dolci leggeri, con poche calorie e poco zuccherosi, al contrario di quello che accade qui in Occidente. Dagli anni Quaranta, inoltre, in Giappone spopola una torta molto leggera che viene chiamata "soft cheesecake" poiché a base di formaggio, uova, burro e panna montata, ma questa è l'unica somiglianza con l'originale New York cheesecake, poiché non ha la base fatta di biscotti Digestive e non viene sormontata da cioccolato o frutta fresca. 

 

 

Ora, la ragazza Ochikeron parte da questa base e crea una cheesecake originale e semplicissima, diciamo pure banale, che ha ottenuto già più di 10 milioni di visualizzazioni (dati aggiornati a settembre 2017), una torta soffice (forse per questo l'ha chiamata cotton=cotonosa?), delicata, candida all'aspetto, molto gustosa ma assolutamente non poco calorica come viene indicato in moltissimi siti che la propongono.

Primo, l'assenza (apparente) di zucchero non deve far pensare che la ricetta sia leggera: il cioccolato bianco contiene tantissimo zucchero e tantissime calorie!

Secondo: il formaggio Philadelphia ha una densità calorica molto alta: ben 280 kcal/hg, non come la panna (che ne contiene 330), ma quasi!

Il risultato è un dolce da 320 kcal/hg... Che sono davvero tante per un prodotto che non contiene farina, né basi secche. I dolci del genere della cucina Sì non superano quasi mai le 200 kcal/hg, una differenza abissale!

Per alleggerire davvero la ricetta si può usare il formaggio spalmabile light (che ha 160-180 kcal/hg a seconda delle marche). Altrimenti bisogna mettersi in testa che stiamo parlando di un normalissimo dolce, che come tutti i dolci tradizionali ha tante calorie e tanti zuccheri e quindi va considerato come un'eccezione alimentare o un prodotto da consumare con moderazione.

Il vantaggio di questa torta giapponese è quello di avere un rapporto tra peso e volume abbastanza basso (contiene molta aria, conferita dagli albumi montati) e quindi una porzione da 200 kcal sembra già essere soddisfacente come volume (mentre in realtà pesa pochissimo). Ma questo vale per tutte le mousse e i dolci che incorporano molta aria.

Ricetta della torta giapponese al formaggio

Torta Cheesecake Giapponese

Autore:

Tempo di preparazione: 2

Tempo di cottura:

Tempo totale: 6

Ingredienti per 6 persone

  • 3 uova
  • 120 g di cioccolato bianco
  • 120 g di formaggio spalmabile tipo Philadelphia
  • zucchero a velo q.b. per decorare

Preparazione

 

 

Separare i tuorli dagli albumi in 2 ciotole diverse. Coprire gli albumi con la pellicola e tenerli in frigorifero. Sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria (o al microonde, o in un pentolino di acciaio con fondo spesso, a fuoco basso) e nel frattempo montare gli albumi a neve ben ferma. Mescolare il cioccolato fuso con il formaggio, unire i 3 tuorli, amalgamanre bene e per ultimi gli albumi montati poco alla volta mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto.

Rivestire uno stampo di forma circolare con carta da forno imburrata e versarci dentro il composto, avvolgere la base dello stampo con la carta stagnola e posizionarlo al centro di una teglia da forno, quindi aggiungere un po' d'acqua per fare in modo che la cottura in forno sfrutti anche il vapore

Cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 15 minuti, poi abbassare la temperatura a 160°C e cuocere per altri 15 minuti e lasciare ancora per 15 minuti dentro il forno spento. Lasciar raffreddare la torta prima di toglierla dallo stampo e servire con una spolverata di zucchero a velo.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

208 kcal - 869 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

5 g

Proteine

6 g - 12%

Carboidrati

11 g - 21%

Grassi

16 g - 67%

di cui

 

saturi

9.4 g

monoinsaturi

4.8 g

polinsaturi

0.7 g

Fibre

1 g

Colesterolo

117 mg

Sodio

126 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Besciamella fatta in casa tradizionale e leggera

La salsa besciamella è una delle salse basi della cucina, probabilmente la più famosa, non a caso è chiamata anche salsa madre.


Tarte Tatin: origine e ricetta alle albicocche

La Tarte Tatin di albicocche è una variante delle famosa torta di mele di origine francese.


Saltimbocca alla romana

I saltimbocca alla romana: involtini di carne ripieni di prosciutto e salvia.


Le pentole antiaderenti sono cancerogene?

Le pentole antiaderenti sono in genere sicure se utilizzate correttamente, fatte secondo le norme europee e di buona qualità.

 


Pollo in fricassea ricetta e video

La fricassea è una tecnica di cottura della carne detta anche "stufatura bianca". Ricetta e videoricetta della fricassea di pollo.


Spaghetti di soia con gamberi e verdure

Gli spaghetti di soia con gamberi e verdure: una ricetta ispirata alla cucina tailandese e in particolare al suo piatto nazionale.


Salmone marinato a secco con sale e zucchero (gravadlax)

Il salmone marinato a secco è una ricetta diffusa in tutta la Scandinavia, e in particolare in Svezia, dove viene chiamato gravlax o gravad lax.


Caponata di melanzane - Ricetta siciliana

Caponata di melanzane: ricette tradizionali siciliane, possibili varianti anche in chiave dietetica.