Biscotti Digestive

I Digestive sono una tipologia di biscotti inglesi famosa in tutto il mondo, tanto che il nome di questi biscotti viene usato per indicarne anche altri di altre marche e di altre nazionalità (per esempio anche la linea Grancereale di Barilla commercializza il suo biscotto digestive).

 

 

I Digestive sono biscotti dalla forma rotonda, di circa 7 cm di diametro, dalla consistenza friabile, con impressa in superficie la parola "digestive" in carattere stampato. Sono usati come i biscotti comuni per accompagnare il tradizionale inglese, ma anche caffè, orzocappuccino o un altro liquido caldo nel quale venire immersi, poiché hanno la capacità di ammorbidirsi rapidamente senza sbriciolarsi, ma possono essere usati anche come base per creare altri dolci, tra cui il più famoso è sicuramente la cheesecake.

Nei Paesi anglosassoni, amanti dei gusti che mescolano dolce e salato, i Digestive vengono usati anche in sostituzione dei crackers per spalmare il formaggio fresco.

Per chi volesse in questo sito c'è un elenco di tutte le ricette che hanno come ingrediente i Digestive.

I Digestive sono uno dei biscotti più venduti al mondo: circa 70 milioni di pacchetti venduti all'anno e solo nel Regno Unito!

 

 

Storia dei biscotti Digestive

Biscotti Digestive

La ricetta per fare i Digestive nacque nel 1876, storicamente vennero chiamati così perché nel loro impasto veniva aggiunto il bicarbonato di sodio che aveva in realtà funzione lievitante, perché in cottura, esplicando appunto la sua azione lievitante, si trasforma e non ne rimane, se non in minima parte, nel prodotto finito. In altre parole, non pensate di risolvere un problema digestivo mangiando un biscotto lievitato con bicarbonato!

Ma i biscotti Digestive divennero un marchio solo più tardi, nel 1892, quando il direttore della ditta Mc Vitie's lo brevettò.

La Mc Vitie's è ancora oggi la ditta che produce i Digestive originali, i quali vengono commercializzati anche in altre varianti: ricoperti di cioccolato al latte, bianco o fondente, aromatizzati all'arancia o alla menta, con pezzi di frutta aggiunta e così via, in base ai gusti dei vari mercati nazionali. Va sottolineato il fatto che, come la stessa azienda indica in etichetta, i Digestive originali non contengono aromi artificiali (non contengono affatto aromi, nemmeno naturali), né coloranti.

Ingredienti dei Digestive

 

 

La ricetta del prodotto di Mc Vitie's venduto in Italia ha i seguenti ingredienti:  farina 56% (farina di grano, carbonato di calcio, ferro, niacina, tiammina), olio di palma, zucchero, farina integrale di grano (13%), sciroppo di zucchero parzialmente invertito, agenti lievitanti (carbonato di sodio, acido malico), sale.

Si tratta quindi di un normalissimo biscotto industriale, con l'aggiunta di una parte di farina integrale che gli dona la tipica "rusticità", che utilizza olio di palma come fonte di grassi (fatto che ritengo positivo: non hanno ceduto al ricatto dei detrattori dell'olio di palma). Positiva, come abbiamo sottolineato in precedenza, l'assenza di aromi chimici.

Calorie dei Digestive

I valori nutrizionali (per 100 g) dei digestive attualmente in commercio sono i seguenti:

  • 483 kcal
  • 21,8 g di grassi di cui 10,3 g saturi
  • 62,7 g di carboidrati di cui 16,8 g di zuccheri
  • 6,9 g di proteine
  • 3,4 g di fibre
  • 1,5 g di sale

Mentre un singolo biscotto contiene 71 kcal.

Digestive e dieta

I Digestive sono biscotti, e come tali sono prodotti ipercalorici (vedi l'articolo e il video sulle calorie dei dolci). Tra i biscotti, non si possono annoverare tra quelli con meno calorie, perché contengono una quantità medio-alta di grassi, dunque non sono tra i più calorici (quelli che superano le 500 kcal/hg), ma nemmeno tra quelli meno calorici (da 400 kcal/hg).

Insomma: sono normalissimi biscotti frollini. Il fatto che contengano un po' di farina integrale è assolutamente ininfluente, visto che un biscotto apporta la miseria di 0,5 g di fibre.

Sono adatti per chi è a dieta? Lo sono o non lo sono, come qualunque altro biscotto: di sicuro non possono essere uno dei cibi principali in una dieta, anzi dovrebbero essere messi nella lista dei cibi da limitare fortemente, se non da eliminare, se si vuole dimagrire.

Ricetta dei Digestive

Vediamo ora come si possono preparare in casa. Gli ingredienti sono per circa una quindicina di biscotti. Ovviamente, come da nostra filosofia, useremo il burro al posto dell'olio di palma. Il gusto sarà molto migliore.

  • 180 g di farina bianca tipo "0"
  • 20 g di farina integrale
  • 50 g di zucchero 
  • 90 g di burro
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Far ammorbidire il burro per un'ora a temperatura ambiente (oppure mettendolo brevemente nel forno a microonde). Setacciare le due farine, amalgamarle insieme al lievito e al bicarbonato, aggiungere lo zucchero e per ultimo il sale.

Unire il burro all'impasto mescolando con una forchetta in modo da formare una palla di composto.

Avvolgere la palla nella pellicola trasparente e riporla in frigo per almeno 60 minuti, successivamente stendere l'impasto su un piano da lavoro con un mattarello, creando uno spessore di circa 4-5 mm.

Formare dei tondi di impasto di circa 7 cm di diametro (con uno stampo o un bicchiere) e disporli su una teglia ricoperta da carta da forno. Prestare attenzione e lavorare l'impasto con delicatezza poiché tende a spezzarsi, in caso accadesse si può riunire bagnandosi le dita con un po' di latte o d'acqua.

Cuocere a 170°C per 12-13 minuti, finché la superficie non sarà dorata. 

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Alimentazione


Prosciutto cotto senza nitriti

Il prosciutto cotto senza nitriti è di difficile produzione ma si sta oggi diffondendo grazie a nuove tecniche non sempre rese note dalle aziende produttrici.


La carne rossa è più grassa?

La carne rossa non è più grassa della carne bianca, ma il suo contenuto in grassi e acidi grassi saturi dipende dal taglio di carne preso in considerazione.


Dietidea: la dieta del riso Scotti del prof. Sorrentino

Dietidea è la nuova dieta del riso, ideata dal prof. Sorrentino in collaborazione con Scotti. Scopriamo i pro e i contro di questa dieta.


Dieta per la salute della prostata

La dieta per la salute della prostata può aiutare a prevenire e coadiuvare le terapie per le principali patologie connesse con la prostata.

 


Dieta per la salute del pancreas

La dieta corretta può essere importante nella prevenzione ma anche nella cura delle principali patologie connesse con il pancreas, in particolare nelle pancreatiti.


Integratori per la memoria: funzionano?

Gli integratori per la memoria sono molto famosi e utilizzati, ma pochi sono i risultati scientifici che giustificano questo uso.


Dieta per la salute degli occhi

La dieta per la salute degli occhi può aiutare nella prevenzione delle patologie connesse con l'invecchiamento, mentre non può curare quelle già in atto.


Dieta per la salute del colon

La dieta è importante nel mantenere la salute del colon, sia per la prevenzione che per l'attenuazione dei sintomi delle malattie ad esso associate.