Risotto ai carciofi

Chi ama il sapore terrigno e amarognolo dei carciofi non può non amare il risotto ai carciofi, un classico primo piatto della cucina italiana. Finchè i carciofi sono di stagione (inverno-primavera) vale la pena preparare in casa questo risotto appetitoso, altrimenti si possono usare i cuori di carciofo surgelati, perdendo, però, un po' di sapore.

 

 

Il carciofo ha un gusto molto intenso e deciso, talmente peculiare per cui, a mio parere, non va confuso né mascherato con altri ingredienti, anche se c'è chi aggiunge alla preparazione pancetta o speck e c'è anche chi dà un tocco aromatico in più con scorze di limone o zenzero grattugiati. 

Nella nostra ricetta del risotto ai carciofi, al massimo, usiamo delle erbe aromatiche, l'immancabile prezzemolo fresco da aggiungere a fine cottura o, volendo, del timo o della menta per una versione più fresca. Una spolverata di pepe nero macinata al momento non guasta e per il resto si segue la preparazione classica di tutti i risotti: un soffritto di cipolla, un riso di buona qualità come il Carnaroli che mantiene a lungo la cottura, brodo vegetale caldo, burro e  Parmigiano Reggiano grattugiato (o Grana Padano, o pecorino romano).

Per di più che il risotto ai carciofi ha un vantaggio: al momento di preparare il brodo vegetale per la cottura del riso, si possono aggiungere le foglie di carciofo più esterne, quelle più dure, che daranno molto sapore al brodo.

I carciofi sono un po' laboriosi da pulire, va tolta la gran parte delle foglie esterne, va eliminata la barbetta interna e va tenuto solo il cuore. La procedura di mondatura dei carciofi richiede molto tempo ma il risultato è garantito!

Ricetta del risotto ai carciofi

Risotto ai carciofi

In questa ricetta, scegliamo di mantecare il risotto con pecorino romano, molto saporito, per questo smorziamo il suo aroma con un tocco di freschezza dato dalla menta.

Autore:

Tempo di preparazione: 20

Tempo di cottura:

Tempo totale: 5

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di riso (Carnaroli o Vialone Nano)
  • 400 g di carciofi (circa 4)
  • 80 g di cipolla
  • 200 g di vino bianco secco
  • 20 g di burro per il soffritto
  • 30 g di burro per mantecare
  • 80 g di pecorino romano grattugiato
  • 1 l di brodo vegetale (1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano)
  • qualche fogliolina di menta
  • sale pepe q.b.

Preparazione

 

 

Per prima cosa pulire i carciofi, tenendo da parte le foglie esterne, eliminando la barbetta e riducendo ogni carciofo a 8 spicchi. Preparare il brodo vegetale in una pentola con 1 L d'acqua, le foglie esterne dei carciofi, una carota, una costa di sedano e una cipolla.

Tostare il riso in una casseruola per un paio di minuti, metterlo da parte, quindi nella stessa padella unire il burro e soffriggere la cipolla tritata per qualche minuto, sfumare col vino e farlo evaporare a fuoco alto. Aggiungere i carciofi e 4 mestoli di brodo, portare ad ebolliizione quindi unire il riso, salare e portare a cottura aggiungendo brodo quando serve.

Quando mancano 1-2 minuti alla cottura e il riso è ancora un po' liquido, all'onda, spegnere la fiamma e mantecare il risotto con il burro e il pecorino grattugiato, mescolando vigorosamente, sistemare di sale e pepe, aggiungere la menta e lasciarlo riposare nella padella per un minuto. Mescolare nuovamente e servire.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

445 kcal - 1860 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

7 g

Proteine

13 g - 11%

Carboidrati

65 g - 57%

Grassi

16 g - 32%

di cui

 

saturi

9.6 g

monoinsaturi

6.2 g

polinsaturi

0.6 g

Fibre

3 g

Colesterolo

53 mg

Sodio

190 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Yogurt fatto in casa (denso e senza yogurtiera)

Lo yogurt fatto in casa, denso, senza yogurtiera e senza starter microbici, in modo economico, semplice e veloce.


Savoiardi fatti in casa

I savoiardi, i famosi biscotti piemontesi usati come base per il tiramisù o la zuppa inglese.


Baccalà alla portoghese (ricette)

Il baccalà alla portoghese: alcune ricette tipiche tra cui quella del bacalhau a bras.


Tiramisù light con la ricotta

Tiramisù light con la ricotta: tutti i segreti per preparare un tiramisù con la metà delle calorie rispetto all'originale.

 


Sfrappole di carnevale (o frappe, chiacchiere, galani...)

Sfrappole, frappe, chiacchiere, galani, bugie, cenci, fritole: tanti nomi per uno stesso prodotto, i classici dolci fritti di carnevale.


Cotoletta alla bolognese

La cotoletta alla bolognese: un secondo tradizionale tipico del città di Bologna molto ricco di calorie.


Cucina Wellness (Evolution): tanto marketing e poco arrosto?

La cucina wellness, oggi ribattezzata cucina evolution, è un modello di cucina salutistica ideato dalla nutrizionista Chiara Manzi.


Trippa alla romana

La trippa alla romana, il piatto povero del sabato laziale.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.