Potacchio (ricetta marchigiana)

Il potacchio è una ricetta marchigiana per preparare la carne, di solito pollo, coniglio o agnello fatti a pezzi e brasati in padella con olio, vino bianco, aglio e rosmarino.

 

 

Il potacchio, che in dialetto viene detto putacchio, può essere usato anche per cucinare certi tipi di pesce molto polposi (coda di rospo, merluzzo) o le verdure (melanzane, patate, carciofi).

Cosa significa "potacchio"?

Il termine potacchio deriva dall'italiano antico "potaggio" che in passato veniva usato per indicare una preparazione brodosa. Potaggio deriva a sua volta dal verbo latino "potare" (bere).

Alcuni etimologi, però, sostengono che il marchigiano potacchio derivi piuttosto dal germanico "pott" che sta ad indicare invece il contenitore in cui si cucina, tipo una pignatta in terracotta, dato che non è una ricetta brodosa.

Recentemente alla versione originale della ricetta è stato aggiunto anche il pomodoro, solitamente fresco, giusto per dare un po' di colore e sapore.

Alcuni aggiungono anche pancetta o olive.

 

 

Ricetta del potacchio

Potacchio

Preparare il potacchio è semplicissimo, consiglio di non aggiungere il pomodoro se si preparano il coniglio o l'agnello, né con i carciofi o le patate ma di aggiungerlo in caso di pollo, pesce o melanzane. In caso usare 2 pomodori rossi molto maturi.

Come vino per sfumare consiglio di usare il Verdicchio, il vitigno bianco tipico della regione, che poi si presterà anche come accompagnamento della cena.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

 

 

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 1 coniglio intero fatto a pezzi
  • 2 spicchi d'aglio
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 bicchiere di vino bianco (Verdicchio)
  • peperoncino (facoltativo)
  • 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

Rosolare il coniglio da tutti i lati nella metà dell'olio in una casseruola antiaderente di 28 cm. Aggiungere il resto dell'olio, il rosmarino e l'aglio in camicia ma schiacciato, il vino bianco, il peperoncino, il sale e il pepe. Cuocere con coperchio per circa 30 minuti, aggiungendo un po' d'acqua se il sughetto si secca troppo.

Informazioni nutrizionali per porzione

Energia

353 kcal - 1141 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

35 g

Proteine

35 g - 45%

Carboidrati

0 g - 0%

Grassi

21 g - 55%

di cui

 

saturi

3.7 g

monoinsaturi

5.1 g

polinsaturi

2.7 g

Fibre

0 g

Colesterolo

92 mg

Sodio

120 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Torta sbrisolona

La torta sbrisolona, il dolce mantovano a base di farina di mais, tanto burro e farina di mandorle, dalla classica consistenza croccante e friabile.


Anolini in brodo ricetta (con video)

Gli anolini: una pasta fresca diffusa nella zona tra Parma, Piacenza e Cremona da fare in brodo.


Crema fritta - cremini fritti

La crema fritta: uno dei protagonisti del fritto misto all'italiana mangiato sia come contorno che come dessert.


Temperatura di cottura delle carni

La temperatura di cottura delle carni: un fattore fondamentale per gli arrosti e le carni povere di connettivo.

 


Potacchio (ricetta marchigiana)

La ricetta marchigiana del potacchio: carne, pesce o verdure brasate in padella.


Paste di meliga

Le paste di meliga, i frollini piemontesi tipici del cuneese.


Marmellata di cipolle: ricetta veloce e abbinamenti

Marmellata di cipolle: ricetta, abbinamenti, varianti di questa ricetta tipica soprattutto in Calabria e Toscana.


Cavolfiore gratinato al forno con besciamella

Il cavolfiore gratinato: la ricetta tradizionale con besciamella e le possibili varianti.