Rane in umido o in guazzetto

In Italia il consumo di rane è fortemente legato alle zone delle risaie piemontesi, tra Novara e Vercelli, dove una delle ricette tipiche con questi anfibi è proprio quella delle rane in guazzetto.

 

 

Ma la carne di rana si presta bene alle cotture in umido ed esistono tantissime ricette di rane in umido anche in altre regioni italiane (in primis Veneto, Lombardia ed Emilia) e al di fuori dell'Italia, soprattutto nella cucina cinese e asiatica.

Le rane in umido vengono cotte solitamente con vino bianco, pomodoro e prezzemolo, ma possono essere aggiunte anche altre verdure come i peperoni, le patate, le carote, le cipolle.

Essendo un ingrediente dal sapore molto delicato, la carne di rana va abbinata ad ingredienti altrettanto delicati, dalla tendenza dolce.

Le rane possono essere acquistate già spellate ed eviscerate nei negozi asiatici, oppure nelle pescherie, di solito si trovano surgelate in sacchetti da 3 o 5 kg. 

 

 

Ricetta delle rane in umido

Rane in umido

La ricetta che propongo prevede un guazzetto rosso, ma sono molte le ricette che cucinano le rane in bianco, solo con vino bianco, aglio, cipolla e magari una spruzzata di limone. Io le preferisco nella versione con pomodoro e un po' di peperoncino. Possono essere abbinate a fette di pane tostato oppure alla polenta.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Ingredienti per 4 persone

  • 2 kg di rane (solo le cosce o anche il busto)
  • 250 g di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 pizzico di peperoncino
  • qualche rametto di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

 

 

Scongelare le cosce di rana in una ciotola con il vino bianco. Preparare un soffritto di cipolle e aglio tritati, quindi unire la passata di pomodoro e mezzo bicchiere d'acqua se necessario. Asciugare le cosce di rana quando scongelate del tutto e versarle nella pentola, cuocere per circa 15 minuti, quindi sistemare di sale, pepe, peperoncino e prezzemolo tritato. Durante la cottura non mescolare, altrimenti le rane si frantumerebbero.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

420 kcal - 1756 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

60 g

Proteine

61 g - 61%

Carboidrati

3 g - 3%

Grassi

16 g - 36%

di cui

 

saturi

4.5 g

monoinsaturi

6.9 g

polinsaturi

2.8 g

Fibre

1 g

Colesterolo

233 mg

Sodio

320 mg

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Tortelloni di ricotta e prezzemolo con burro e salvia

I tortelloni di ricotta: preparati tradizionalmente con spinaci, vi proponiamo in questo articolo una versione con prezzemolo.


Zuppa imperiale

La zuppa imperiale: un primo piatto in brodo tipico bolognese ma meno conosciuto dei tortellini e dei passatelli.


Wafer

I wafer: i biscotti di origine austriaca composti da più cialde ripiene di vari gusti.


Vincisgrassi

I vincisgrassi, la variante marchigiana delle più famose lasagne bolognesi.

 


Valigia reggiana (valigini reggiani)

La valigia reggiana, o valigini reggiani, è un secondo piatto emiliano composto da involtini di vitello.


Uova strapazzate

Le uova strapazzate: un piatto semplicissimo servito spesso a colazione.


Uova all'occhio di bue

Le uova al tegamino o all'occhio di bue, i trucchi e i consigli per non farsi dire "Non sai fare neanche un uovo al tegamino"!


Tzatziki (salsa greca)

Il tzatziki: la famosissima salsa greca all'aglio e al cetriolo usata in abbinamento di piatti di carne.