Biancomangiare (dolce siciliano)

Biancomangiare è il nome di un dolce di origine siciliana a base di latte e mandorle macinate, chiamato così proprio per il suo colore bianco avorio. Più probabilmente il biancomangiare viene dalla tradizione gastronomica araba, molto influente in Sicilia durante la sua dominazione dell'isola, come testimonia la presenza di un ingrediente fondamentale dei dolci della cucina araba, le mandorle.

 

 

Fu Pellegrino Artusi a classificare il biancomangiare come dolce siciliano nel suo "La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene" (1891), anche se nelle epoche passate con questo nome si indicava qualsiasi ricetta che impiegasse ingredienti di colore bianco, come quelle a base di carne o pesce cotti e ammorbiditi nel latte di capra e di mandorle.

E il biancomangiare vanta anche una citazione letteraria, compare infatti in Piccole Donne della Alcott (1868), quando Jo porta il blancmanger, termine francese con il quale è conosciuto al di fuori dell'Italia, al suo vicino ammalato.

Il biancomangiare è inserito nell'elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali Italiani ed è diffuso, oltre che in Sicilia, anche in Sardegna (con il nome di papai-biancu), in Campania e in Val d'Aosta.

 

 

Esistono molte varianti del biancomangiare, il latte rimane l'ingrediente principale, al quale possono essere aggiunte le mandorle tritate oppure sotto forma di latte di mandorle o di pasta di mandorle, e ancora altre sostanze aromatizzanti come la cannella, il miele, la scorza di arancia o di limone, la bacca di vaniglia, le scaglie di cioccolato, la menta, i pistacchi (come nella ricetta che propongo di seguito).

Ricetta del biancomangiare ai pistacchi

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Biancomangiare

La ricetta del biancomangiare è molto semplice e rapida, consiglio di usare l'amido per dolci (come la maizena) al posto della farina che rende il dolce più leggero.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di latte fresco intero
  • 125 g di zucchero semolato
  • 50 g di amido per dolci
  • 25 g di pistacchi tritati
  • 25 g di mandorle tritate
  • cannella in polvere (facoltativo)

 

 

Preparazione: mettere in ammollo nel latte i pistacchi e le mandorle tritati, quindi riscaldare il latte a fiamma bassa, senza arrivare all'ebollizione. Mescolare insieme zucchero ed amido ed unirli al latte tiepido continuando a mescolare per evitare la formazione di grumi sempre a fiamma bassa.
Inumidire 4 stampi da budino con acqua fredda e versare il biancomangiare negli stampi rovesciati riempiendoli fino a 3/4. Riporre in frigorifero per almeno 2 ore prima di servire.
Una volta rovesciati gli stampi sul piatto si possono decorare con altra granella di pistacchio e mandorle, con un po' di cannella e qualche fogliolina di menta.

Informazioni nutrizionali per porzione

 

Energia

318 kcal - 1329 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

4 g

Proteine

7 g - 8%

Carboidrati

50 g - 61%

Grassi

11 g - 31%

di cui

 

saturi

4.4 g

monoinsaturi

6.1 g

polinsaturi

1.4 g

Fibre

1 g

Colesterolo

14 mg

Sodio

2 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Baccalà mantecato cremoso (con latte)

Il baccalà mantecato: una ricetta antichissima di origini veneziane. Scopri la ricetta originale e la nostra versione cremosa, con il latte.

Zucca al forno saporita: ricetta, tempo di cottura, calorie

Zucca al forno saporita: quale varietà scegliere, come prepararla e cuocerla, il tempo di cottura, le calorie e valori nutrizionali, le versioni light.

Biscotti occhio di bue (marmellata e cioccolato)

I biscotti occhio di bue sono un grande classico presente in tutte le pasticcerie. Scopriamo la versione con marmellata e cioccolato.

French Toast Light da 250 calorie

French toast light con mele e cannella: scopri tutti i segreti per alleggerirlo senza rinunciare al gusto e senza eliminare nessun ingrediente!

 

Risotto con zucca e salsiccia cremoso - Ricetta

Il risotto con zucca e salsiccia è una delle varianti più richieste del classico risotto con la zucca. Scopriamo come realizzarlo cremoso e saporito.

Pasticciotto pugliese - Storia e ricetta originale

Pasticciotto leccese: la storia e la ricetta originale del dolce tipico pugliese a base di pasta frolla fatta con lo strutto, e crema pasticcera.

Tamago o tamagoyaki (frittata giapponese)

Il tamago o frittata giapponese: strati di omelette arrotolate su loro stesse da mangiare in tutte le occasioni.

Ottobre è il mese della birra! Ecco perché un bicchiere ogni tanto non fa male

Ottobre è il mese della birra! Scopriamo come conservare correttamente la birra una volta aperta.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.