Biscotti occhio di bue (marmellata e cioccolato)

I biscotti occhio di bue sono composti da due dischi di pasta frolla, farciti con marmellata o con una crema ganache aromatizzata a piacere. Uno dei due dischi è forato al centro, in modo tale da lasciare in evidenza il ripieno, da cui l'origine del nome.

 

 

Questi biscotti sono una delle preparazioni base della pasticceria, non a caso li troviamo in praticamente tutti gli esercizi che vendono dolciumi, dunque non solo nelle pasticcerie, ma anche per esempio in moltissimi bar.

Sì o no?

La pasta frolla è una base decisamente ipercalorica, superando abbondantemente le 450 kcal/hg. Una delle strategie principali della cucina Sì, il modello di cucina che cerca di coniugare salute e gusto, è quella di abbassare la densità calorica dei piatti, e nel caso dei dolci questo può essere ottenuto utilizzando composti ricchi di acqua, come creme e marmellate. Questi composti effettivamente sono presenti nei biscotti occhio di bue, ma non si possono inserire in quantità sufficiente da garantire un abbassamento sostanziale della densità calorica. 

 

 

In parole povere, i biscotti cuore di bue sono da considerare come tutti gli altri biscotti: un dolce che ci possiamo concere ogni tanto, e in piccola quantità. Consideriamo che un biscotto cuore di bue spesso e volentieri ha tantissime calorie (fino a 150-200) perché molto grande, e quindi pesante. Niente di male, ma bisogna saperlo: un normale biscotto ha 50-80 kcal per pezzo, lo stesso non si può dire per i classici biscottoni cuore di bue.

Farcitura ideale per i biscotti cuore di bue

Nei biscotti cuore di bue bisogna utilizzare una farcitura che sia sufficientemente densa, affinché non fuoriesca dal bordo dei biscotti, andando a rovinarne completamente l'estetica. Se si utilizza una marmellata, bisogna accertarsi che sia sufficientemente gelatinosa, altrimenti la si può correggere andando ad aggiungere un foglio di gelatina (colla di pesce) per ogni 300 g di marmellata. La gelatina andrà applicata quando ancora tiepida, in modo tale che sia sufficientemente fluida. A temperatura ambiente la gelatina garantirà una sufficiente stabilità del composto.

Per quanto riguarda le ganache, dovranno anch'esse essere abbastanza dense, diciamo che dovranno avere la consistenza di una classica ganache al cioccolato.

Formatura e montaggio dei biscotti

Per formare i biscotti bisogna tagliare delle coppie di dischi di frolla, di pari dimensioni. Quindi si prende un coppapasta più piccolo di quello utiizzato, col quale si taglia la parte interna di uno dei due dischi, facendo molta attenzione alla simmetria: il taglio deve essere effettuato esattamente al centro, in modo tale che la corone di carchio realizzata abbia uno spessore uniforme. Sbagliare di pochi millimetri genererà un difetto visivo abbastanza evidente.

Per quanto riguarda il montaggio, ci sono due metodi.

Il primo consiste nel farcire e montare il biscotto a crudo, per poi cuocerlo in forno. Questo metodo non è ottimale, perché la frolla in cottura tenderà a deformarsi, e il risultato sarà esteticamente scadente. Inoltre la marmellata tenderà a bollire in cottura, andando a deformare ulteriormente la frolla.

 

 

Il secondo metodo, quello migliore, utilizzato in tutte le pasticcerie, prevede di cuocere i due dischi separatamente, per poi montarli una volta cotti. Questo sistema consente di mantenere perfettamente la forma dei dischi, e di ottenere un risultato ottimale dal punto di vista estetico. Bisogna comunque fare attenzione quando si manipolano i dischi, in modo tale da non deformarli, soprattutto la parte superiore (la corona), che quando viene spostata e posizionata sulla placca da forno, potrebbe perdere la forma e risultare così storta una volta cotta.

Il foro del biscotto può essere più o meno grande, a seconda dei gusti, personalmente preferisco i biscotti con una corona sottile, e quindi un foro molto grande, che però sono anche i più difficili da realizzare, perché la corona diventa più delicata e difficile da realizzare bene.

Ricetta dei biscotti cuore di bue

La frolla dei biscotti cuore di bue non deve necessariamente essere molto ricca. Si può utilizzare una normale frolla per crostata, con il 50% di burro, eventualmente arricchita in tuorli se si vuole un prodotto più friabile.

Di seguito vi proponiamo i biscotti cuore di bue alla marmellata e al cioccolato, come anticipato, il ripieno può essere personalizzato a piacere, l'importante è che la consistenza sia corretta: deve essere abbastanza fluido per poter essere versato sul biscotto "incollando" i due strati, ma abbastanza denso da non fuoriuscire ai lati.

Per velocizzare la stabilizzazione del ripieno, si possono conservare per 10 minuti in frigorifero, non appena realizzati. Se si usa la marmellata come ripieno, potrebbe succedere che diventi troppo "collosa": questo accade perché la si è fatta asciugare troppo, oppure se era troppo gelatinosa, o ancora se lo strato era troppo sottile.

Autore:

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

Tempo totale:

Biscotti occhio di bue

Ingredienti per 6 biscotti

  • 300 g di farina
  • 150 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 4 tuorli
  • la polpa di una bacca di vaniglia
  • 2 g di sale

per la marmellata

  • 150 g di marmellata a piacere
  • mezzo foglio di gelatina (1 grammo)

per la ganache al cioccolato

  • 75 g di cioccolato fondente
  • 75 g di panna fresca (da montare)

Procedimento

Pasta frolla: far ammorbidire il burro a temperatura ambiente per 15-20 minuti (oppure scaldarlo per qualche secondo al microonde, ripetendo 2-3 volte l'operazione dopo 30 secondi di pausa). Aprire in due parti il baccello di vaniglia ed estrarre la polpa raschiando con un coltello. Unire il burro, la polpa della bacca di vaniglia e il sale alla farina, e incorporarlo con le mani, cercando di lavorare bene con le dita al fine di creare uno sfarinato (evitare di impastarlo). Sbattere bene i tuorli e lo zucchero in una ciotola, cercando di farlo sciogliere per quanto possibile. Quando il burro sarà stato completamente incorporato alla farina, unire il resto degli ingredienti farina e impastare il più brevemente possibile, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Appiattirlo e impellicolarlo, far riposare in frigorifero per un'ora.

Formatura dei biscotti: quando la frolla si sarà rassodata, prelevarne la metà e impastarla bene con le mani, finché non torna ad essere plastica e modellabile. Infarinare un piano di lavoro e stenderla al mattarello ad uno spessore di mezzo cm. Ricavare con un coppapasta di 8-10 cm un numero pari di dischi, quindi tagliarne la metà con un coppapasta di 4 cm di diametro inferiore al precedente. Reimpastare gli scarti, appiattire, impellicolare e mettere in frigorifero. Prelevare il resto della frolla e ripetere l'operazionem fare lo stesso con gli scarti precedentemente messi in frigorifero, e continuare così finché la frolla non sarà esaurita. Mettere tutti i dischi pieni in una teglia da forno e tutti i dischi forati in un altra teglia. Infornare a 170 gradi, nel forno ventilato, per 12-15 minuti i dischi pieni e per 10-12 quelli forati, non appena iniziano a prendere colore, sfornare.

Marmellata: ammollare la gelatina in acqua fredda. Mettere la metà della marmellata in una ciotola, riscaldare al microonde fino a raggiungere i 70 gradi circa, incorporare la gelatina mescolando bene, quindi unire il resto della marmellata e mescolare bene.

Ganache al cioccolato: tritare il cioccolato e metterlo in una ciotola, scaldare la panna fino ad ebollizione, versarla sul cioccolato e mescolare bene con una frusta finché non diventa lucida.

Montaggio dei biscotti: una volta sfornati e raffreddati, posizionare un paio di cucchiaini di ripieno sul disco pieno, posizionarvi sopra quello forato, muovere il biscotto in modo tale che il ripieno si distribuisca uniformemente e i due dischi si incollino tra loro. far raffreddare per almeno 20 minuti a temperatura ambiente, oppure mettere in frigorifero per 10 minuti. 

Valori nutrizionali per biscotto

Energia

189 kcal - 790 KJoule

 

Proteine ad alto VB 

1 g

Proteine

3 g - 6%

Carboidrati

23 g - 47%

Grassi

10 g - 48%

di cui

 

saturi

5.6 g

monoinsaturi

3.0 g

polinsaturi

0.5 g

Fibre

1 g

Colesterolo

77 mg

Sodio

9 mg

 

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Pesche ripiene al forno (ricetta piemontese)

Le pesche ripiene al forno sono un piatto tipicamente estivo, originario del Piemonte e della Liguria, naturalmente light.

Pasta con la ricotta cremosa

La pasta con la ricotta è un primo piatto semplice che può essere utilizzato come base per innumrevoli varianti. Ottimo anche a dieta.

Risolatte alla vaniglia - Ricetta tradizionale e light

Il risolatte è dessert semplice, preparato in molte parti del mondo, a base di riso cotto nel latte.

Come cuocere un polpo tenerissimo - Nella sua acqua

Come cuocere correttamente il polpo (trattato meccanicamente e non): i trucchi, i metodi, i luoghi comuni infondati e la guida all'acquisto.

 

Rotolo alla crema di nocciole

Rotolo alla crema di nocciole: una ricetta gustosa e non troppo difficile, preparata con le nocciole tostate e la ricotta.

Couscous dietetico di verdure - Ricetta light

Il cous cous è un cereale che si presta molto bene alla realizzazione di piatti dietetici, con poche calorie o meglio con una densità calorica piuttosto bassa.

Frittelle di zucchine senza uova - Sofficissime!

In questo articolo vi proponiamo le frittelle di zucchine senza uova (con videoricetta), preparate con una particolare pastella lievitata.

Pasticciotto pugliese - Storia e ricetta originale

Pasticciotto leccese: la storia e la ricetta originale del dolce tipico pugliese a base di pasta frolla fatta con lo strutto, e crema pasticcera.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.