Spritz

Lo Spritz è, per lo meno in Italia, il cocktail più richiesto all'ora dell'aperitivo.

Nacque durante il periodo della prima guerra mondiale, intorno al 1917, durante l'occupazione austriaca sul Piave tra le colline di Valdobbiadene e Conegliano, le terre del Prosecco.

 

 

I soldati austriaci, per stemperare la gradazione alcolica dei vini veneti, li allungavano con la seltz; da qui si vuole l'origine del nome, dal verbo tedesco "spritzen" cioè "spruzzare", ad indicare il gesto appunto di allungare il vino con una spruzzata di acqua di seltz.

Tutt'oggi in Austria esiste una bevanda chiamata Spritzer, composta da vino bianco e seltz, e nei bar veneti e friulani molti baristi servono lo Spritz secondo la sua ricetta originale.

Negli anni successivi, la ricetta dello Spritz si è andata arricchendo di un componente in più, di solito di colore rosso, come l'Aperol, il Campari o il Select, o di colore nero come la China Martini o il Cynar.

Sono divere le varianti con cui si può preparare uno spritz ed il suo gusto cambia a seconda del liquore che viene aggiunto ai due ingredienti base: il vino bianco o prosecco e l'acqua frizzante o soda. Le varianti dello spritz dipendono molto dalla zona, dal barman di riferimento e dai gusti personali.

 

Spritz

Attualmente la versione più diffusa è sicuramente quella con Aperol, anche grazie alla campagna che la casa produttrice Aperol ha avviato nel 2008 inneggiando al consumo di Aperol Spritz. Questa versione risulta più dolce rispetto a quella con Campari o Select, più amare.

Dal Veneto e dal Friuli questo cocktail si è diffuso rapidamente anche in Trentino e in tutta l'Italia centro-settentrionale, ma recentemente anche a città più a sud ed estere, grazie soprattutto alla forte campagna pubblicitaria dell'Aperol.

Caratteristiche dello Spritz

Tipo di cocktail: pre dinner, medium drink.

 

 

Grado alcolico: 11,6° alcolici.

Categoria alcolica: mediamente alcolico (cosa significa?)

Ricetta IBA dello Spritz

  • 6 cl Prosecco
  • 4 cl Aperol o Campari o Select
  • uno spruzzo di seltz o soda
  • una mezza fetta di arancia come decorazione

Lo Spritz si costruisce direttamente nel bicchiere tipo tumbler basso o anche in un calice da vino bianco. Si decora con una mezza fetta di arancia.

 

- Consiglia questo articolo su Google

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina


Frittelle di castagne

Le frittelle di castagne: una ricetta tipica emiliana a base di farina di castagne.


Udon - Saltati e in brodo

Gli udon o noodles udon sono spaghetti tipici della cucina giapponesi composti da farina di grano, sale e acqua.


Uovo alla Carlo Cracco (tuorlo d'uovo fritto)

L'uovo alla Carlo Cracco: lo chef che nobilita l'uovo, ne estrae il tuorlo per poi impanarlo e friggerlo.


Trippa alla romana

La trippa alla romana, il piatto povero del sabato laziale.

 


Triglie alla livornese

Le triglie alla livornese: una ricetta semplicissima e ipocalorica che affonda le sue origini nei primi anni del Novecento.


Tramezzini

I tramezzini, piccoli panini morbidi farciti a piacere, sono un tipico finger food conosciuto anche all'estero.


Tortino al cioccolato con cuore fondente

Tortino al cioccolato con cuore fondente o cuore morbido: due ricette per realizzarlo al meglio.


Tortilla spagnola

La tortilla spagnola: un piatto tradizionale simile ad una frittata a base di uova e patate.

Accedi ai servizi gratuiti

Se sei già registrato, clicca qui per accedere ai servizi gratuiti:

  • Database Alimenti
  • Calcola Ricetta
  • Slot Machine

Altrimenti, clicca qui per registrarti gratuitamente.