Kir

Il Kir è un cocktail di origine francese che trae il suo nome dall'abate Kir di Digione in Borgogna, il quale, intorno al 1950, iniziò a proporre nei ricevimenti ufficiali una bevanda lievemente alcolica gradita soprattutto alla clientela femminile: essa univa due prodotti tipici della Borgogna, il vino bianco Chablis e la Crème de Cassis ottenuta dalla macerazione del ribes nero in alcol, prodotto che recentemente ha ottenuto l'AOC (ovvero Appellation d'Origine Contrôlée “Crème de Cassis de Bourgogne”).

 

 

Il Kir fa parte dei cocktail da aperitivo, è molto fresco e fruttato.


Partendo dal Kir sono nate numerose varianti:

Kir
  • il Kir Royale: con champagne in sostituzione al vino fermo
  • il Kir Imperiale: con champagne e crema di lamponi in sostituzione alla crema di ribes nero
  • il Kir on the Sky: con Vodka e lime in sostituzione del vino o dello Champagne
  • il Kir Normand: con sidro di Normandia in sostituzione del vino
  • il Kir Breton: con sidro bretone in sostituzione del vino
  • il Cidre Royal: con sidro e Calvados

Caratteristiche del Kir

Tipo di cocktail: any time, pre dinner, short drink.

Grado alcolico: 12,1° alcolici.

Categoria alcolica: mediamente alcolico (cosa significa?)

 

 

Ricetta IBA del Kir

  • 3,5 cl vino bianco secco (preferibilmente Chablis de Bourgogne)
  • 1,5 cl Crème de Cassis de Bourgogne

Il Kir si prepara direttamente nella flûte, versando prima la Crème de Cassis e infine colmando con il vino ben freddo. In alternativa si può usare un qualsiasi calice da vino bianco. Non sono previste decorazioni, ma volendo si può completare con una zeste di limone.

 

 

 

Ultimi articoli sezione: Cucina

Polpette di tonno e patate al forno

Cerchi una ricetta per far mangiare il pesce in modo divertente ai propri figli? Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalle polpette di tonno e patate al forno.

Torta di mele light: può un cibo essere dietetico?

Spesso i dolci sono spesso banditi dalle diete, anche se in realtà è possibile preparare torte leggere e non eccessivamente caloriche.

Torta tenerina: la ricetta originale

La torta tenerina è forse uno dei dolci più diffusi e preparati in Italia: semplicissimo da preparare e adatto anche a chi è alle prime armi.

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi

Guacamole allo zenzero con mele e gamberi: una variante sfiziosa della salsa di origine messicana, per stupire i vostri ospiti.

 

Vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati

La vellutata di castagne, quenelles di zucca e gamberi rossi lardellati è una ricetta un po' elaborata, ma che non richiede particolari abilità e di sicuro stupirà i vostri ospiti.

Gnocchi di spinaci con porri e fonduta di parmigiano

Gli gnocchi di spinaci sono una variante degli gnocchi tradizionali, scopriamoli in abbinamento a un letto di porri e alla fonduta di parmigiano.

Crostata meringata al limone e zenzero

La crostata meringata al limone e zenzero è una variante molto interessante del classico dolce di origine anglosassone.

Involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta

Gli involtini di sgombro ripieni di patate e uvetta sono una ricetta sfiziosa, non troppo complicata da realizzare, economica, salutare, e dall'impatto visivo molto interessante.